Bolzano spadroneggia al Palavis, Pressano al tappeto

Si arrende al cospetto dei Campioni d’Italia la Pallamano Pressano CR Lavis che cede con un tonfo sonoro nel big match infrasettimanale di Serie A1. Contro Bolzano, nel più classico dei match del Girone A, i gialloneri hanno retto per 10 minuti: troppo poco per far fronte al team più forte sul territorio nazionale che ha aumentato gradualmente il divario nel corso del match, dilagando nel finale fin sul 18-29 del sessantesimo che suona pesante – forse troppo – per la truppa di Dumnic. Uno stop netto nel quale Pressano ci ha messo molto del suo: la prestazione sufficiente in fase difensiva per larghi tratti non ha potuto reggere i tanti errori in attacco. Palloni persi e tiri sbagliati, fra cui moltissimi dai sei metri, hanno fatto la differenza di fronte ad un Mate Volarevic in stato di grazia fra i pali bolzanini. La potenza dei tricolori freschi vincitori della Supercoppa si è vista tutta nel secondo tempo: panchina lunga e partita da incorniciare per Bolzano che ha annientato sotto ogni punto di vista la squadra di casa. A partire meglio sono stati proprio i locali che con un avvio di grinta e precisione fanno subito 4-1 con due reti di Senta, ispirato: è solo un fuoco di paglia perché con ordine e calma Bolzano recupera rete su rete grazie a Sonnerer e Gaeta, quest’ultimo grande trascinatore dei biancorossi. Il primo pari arriva sul 6-6 al quarto d’ora, poi Bolzano prende via via il largo sfruttando soprattutto gli errori gialloneri: poche le reti che arrivano ma Pressano segna davvero col contagocce e l’8-12 di fine primo tempo ne è la malinconica dimostrazione. Il secondo tempo si apre ancora all’insegna dell’equilibrio: Pressano resta fra le 4 e le 5 reti di svantaggio e Bolzano continua ad essere sorretto da Volarevic che para anche tre rigori. Troppe le occasioni sciupate dai gialloneri ed una squadra come quella di Fusina non perdona: rete su rete i biancorossi portano a 7 i gol di distacco grazie ad un gioco corale in attacco ed una difesa arcigna che costringe Pressano a trovare sporadiche soluzioni individuali. La strada per i biancorossi si spiana col passare dei tempo: la grinta di D’Antino non basta ai locali per contrastare l’impeto bolzanino che vale la goleada. Nella seconda parte della ripresa infatti Bolzano non si accontenta e continua a spingere: negli ultimi minuti una numerosa serie di contropiedi fa diventare lo score pesantissimo per i padroni di casa che si ritrovano sotto di 10 reti, perfezionate in 11 sul 18-29 della seconda sirena in un Palavis gremito come nelle rare occasioni ma ammutolito dallo strapotere biancorosso. Una pagina storta che Pressano non avrà molto tempo per archiviare: le sconfitte di Merano e Bressanone fanno restare i gialloneri attaccati al treno delle posizioni che contano ma sabato, fra due giorni, sarà proprio il campo di Merano ad ospitare Giongo e compagni, chiamati ad un riscatto più che mai difficile ma quasi obbligato.

h 19:00 | Pressano – Bozen 18-29 (p.t. 8-12)
Pressano: Facchinelli, Dallago 3, Bolognani 1, Chistè, D’Antino 5, Di Maggio 2, Fadanelli, Giongo 2, Bertolez 1, Sampaolo, Alessandrini, Folgheraiter, Senta 4, Moser. All: Branko Dumnic
Loacker-Volksbank Bozen: Volarevic, Moretti 5, Sonnerer 4, Riccardi, Dapiran 3, Gufler 2, Kammerer, Stricker, Sporcic 2, Pescador, Mbaye, Gaeta 7, Innerebner 1, Turkovic 5. All: Alessandro Fusina
Arbitri: Zendali – Riello

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...