Archivio mensile:maggio 2017

Pressano, con l’Under20 partono le finali nazionali giallonere

Prenderà il via da Bologna l’avventura giovanile nazionale della Pallamano Pressano CR Lavis in questo finale di stagione 2016/2017. Come ogni anno, i primi weekend di giugno saranno dedicati ai campionati italiani giovanili: la società giallonera questa stagione, dopo aver raccolto il glorioso bottino di 5 scudetti in 3 anni, ha iscritto le selezioni Under 20 ed Under 18, entrambe campioni regionali, alle rispettive fasi finali. I primi a scendere in campo saranno proprio i più esperti dell’Under20, categoria della quale Pressano è Campione d’Italia in carica grazie al trionfo dello scorso anno a Prato: quest’anno si giocherà sui campi di Bologna e Castenaso, luoghi sacri per l’handball nazionale soprattutto giovanile. Per quattro giorni a partire da oggi (giovedì) fino a domenica i giovani Under20 migliori d’Italia si sfideranno alla conquista del tricolore e per Pressano l’avvio è subito da brividi. Il girone eliminatorio ha voluto subito mettere alla prova alcune delle favorite: Pressano, Bologna, Merano, Parma e Malo saranno tutte assieme per contendersi il primo posto del girone che vale l’accesso alla semifinale scudetto. L’esordio per i gialloneri sarà subito con il botto: Pressano-Bologna aprirà la manifestazione, con i ragazzi guidati da Chistè e Fadanelli chiamati all’impresa contro i padroni di casa Campioni d’Italia Under 18 dello scorso anno, dove proprio Pressano dovette arrendersi all’impeto bolognese.

Un match stellare che saggerà già le possibilità di passaggio del turno delle due formazioni: si gioca alle 13.30 sul campo di Castenaso e sempre qui alle ore 20.00 ci sarà il secondo appuntamento di giornata per i gialloneri, impegnati contro il Parma vicecampione d’Emilia. Un Day1 di altissimo livello dunque per queste finali nazionali dove l’equilibrio regna sovrano e tutto si deciderà grazie ai minimi dettagli: la spedizione giallonera è già partita nella giornata di ieri per raggiungere i campi di gioco, dove i trentini saranno chiamati a lottare col coltello fra i denti contro i quotati e valorosi avversari che hanno tutta l’intenzione di porre fine alla striscia di tricolori gialloneri. Tutta la manifestazione sarà coperta dal progetto interattivo Radio Handball che coprirà le gare sia via video (canale Youtube Radio Handball) sia via radio sul sito ufficiale.

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Annunci

Pressano Under18, svelato il girone delle finali nazionali

Sono stati definiti tramite sorteggio presso la sede FIGH di Roma i gironi eliminatori delle finali nazionali Under18. La kermesse si svolgerà fra il 7 ed il 10 giugno distribuita presso cinque diverse roccaforti pallamanistiche del Veneto e coinvolgerà anche le finali nazionali Under18 femminili con una conclusione sontuosa alla Kioene Arena di Padova dove si giocheranno le finali di categoria ed il match della nazionale femminile per l’accesso ai Mondiali contro la Serbia. Un maxi evento di pallamano a cui la Pallamano Pressano CR Lavis arriverà da campione regionale: i gialloneri sono stati inseriti nel Girone B a cinque squadre dove rivivranno in parte il cammino delle finali nazionali Under16 vinte due anni fa a Follonica. Nel raggruppamento infatti la truppa trentina affronterà i campioni di Toscana dell’Olimpic Massa Marittima, fra i favoriti del torneo e superati in finale scudetto due anni fa, i Campioni d’Abruzzo dei Città Sant’Angelo, affrontati due anni fa in semifinale e le piazzate emiliane Pirati Handball ed Estense. Un girone che chiamerà i trentini alla massima attenzione fin dalle prime battute: solo la prima classificata infatti accederà alla semifinale scudetto dove affronterà la vincitrice del Girone A, nel quale figurano altre due big del torneo, Fasano e Cassano Magnago. Il via alla manifestazione, per il maschile dislocata sui campi di Torri di Quartesolo e Camisano, scatterà mercoledì 7 giugno in mattinata con Pressano-Città Sant’Angelo, una sfida subito importante per saggiare le ambizioni dei gialloneri che arriveranno all’appuntamento pochi giorni dopo il termine delle finali Under20 di Bologna.

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Mariano Bertolez, il giallonero convocato per la prima volta in nazionale

La pubblicazione delle convocazioni per il prossimo raduno della nazionale senior maschile ha portato grande soddisfazione in casa Pallamano Pressano CR Lavis. Per la prima volta nella propria carriera, l’italoargentino Mariano Bertolez vestirà la maglia azzurra della nazionale maggiore. Il classe ’95 terzino mancino da due stagioni a Pressano è stato convocato dal CT Riccardo Trillini nel primo stage maschile dall’insediamento della nuova gestione federale che ha modificato in toto il settore tecnico delle nazionali. Sarà un raduno interlocutorio dove il CT assieme ai nuovi collaboratori avranno modo di rodare il nuovo gruppo: rinnovatissimo anche il quadro degli atleti convocati. Moltissimi alla prima apparizione avranno l’occasione di farsi vedere e dimostrare di valere la maglia azzurra: complice l’imminente finale scudetto Fasano-Bolzano, praticamente tutto lo zoccolo duro della nazionale non potrà essere presente e così le porte per test su nuovi atleti si sono aperte. Anche per il giallonero Bertolez che da giovane ha fatto tutta la trafila delle nazionali giovanili argentine per poi vestire la maglia dell’Italia. Lo stage avrà luogo a Chieti, in Abruzzo, dal 22 al 25 maggio prossimi e sarà il primo di una lunga serie che accompagneranno la selezione azzurra verso i prossimi impegni.

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Sorteggi Under20, Pressano in un girone stellare

Sarà il classico girone di ferro ad attendere la Pallamano Pressano CR Lavis alle finali nazionali Under20. Presso la sede federale in Roma sono stati effettuati i sorteggi dei gironi eliminatori per la kermesse che assegnerà lo scudetto 2017: sede del torneo sarà Bologna che assieme alla cittadina di Castenaso ospiteranno le gare. Quattordici le squadre iscritte al campionato, divise in tre gironi (uno da quattro squadre e due da cinque): Pressano è stato inserito nel gruppo B dove figurano i nomi delle favorite sulla carta per la vittoria. Assieme ai gialloneri Campioni d’Italia in carica della categoria figurano infatti i padroni di casa del Bologna, decisi a fare una bella figura dopo la vittoria dello scudetto Under18 ottenuta lo scorso anno, i vicecampioni d’Italia Under20 del Merano, gli emiliani del Parma ed i veneti del Malo. Un girone stellare dove si disputeranno gare che avrebbero potuto essere tranquillamente semifinali o finali della competizione: un bene per lo spettacolo ma un fattore decisamente penalizzante per l’ottica semifinale.

Dal girone eliminatorio infatti verrà promossa la sola prima classificata assieme alla miglior seconda classificata fra i due gironi a cinque squadre. Sarà quindi lotta serrata fra cinque formazioni di altissimo livello: per una coincidenza incredibile, il girone sarà pressochè identico a quello vissuto due anni fa nelle finali Under18 di Cassano Magnago, dove le squadre erano le medesime. Anche lì Pressano, Bologna, Merano e Parma (con Fondi al posto di Malo) si giocarono il pass: quest’anno quattro quinti si ritroveranno a sfidarsi per il sogno scudetto. La Pallamano Pressano, dopo aver vinto il campionato regionale con ampio margine su Merano, cercherà di fare del proprio meglio per difendere lo scudetto conquistato lo scorso anno a Prato. Il cammino si prospetta impervio fin dall’inizio: la primissima partita della manifestazione, giovedì 1 giugno, sarà già un Pressano-Bologna che ha il sapore dello scontro diretto. I giovani gialloneri trascorreranno ora due settimane di intenso lavoro in preparazione alla competizione.

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Pressano si ferma a Fasano: in finale scudetto vanno i pugliesi

Si ferma a Fasano la corsa verso lo scudetto della Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra. Nella semifinale di ritorno del campionato di Serie A i gialloneri cedono sonoramente sul parquet dei Campioni d’Italia in carica della Junior Fasano, che resta così imbattuto da 5 anni a questa parte. Niente impresa per la truppa giallonera, chiamata alla vigilia ad una prova perfetta per cogliere un colpo che avrebbe avuto dell’incredibile. I biancazzurri fanno la voce grossa sul campo amico e costringono i trentini alla resa: 32-20 il finale di una partita gestita dai locali per tutti i 60′, sui quali i ragazzi di Francesco Ancona hanno saputo sfruttare ogni singolo errore giallonero. Troppe sono state infatti le sviste offensive e difensive della truppa di Pressano che ha spianato la strada ad un grande Fasano: i locali hanno saputo giocare al massimo per tutto l’incontro, legittimando con gli interessi l’accesso alla finalissima scudetto dove incontreranno il Bolzano nell’ennesima finale scudetto fra i due club più in vetrina del momento. Il -12 patito in Puglia non cancella comunque una grande stagione da parte dei trentini: in testa alla classifica fino a febbraio, Giongo e compagni sono stati abili a conquistare il posto fra le migliori quattro d’Italia, combattendo con i tricolori e tornando a casa a testa altissima. Il match è attesissimo e la risposta del pubblico fasanese, come di consueto, è memorabile: il PalaZizzi ribolle e Fasano parte in quinta.

Da vera semifinale scudetto, la partita si accende fin dai primi secondi ed i ritmi sono forsennati: Maione sblocca dopo 30″ e nei primi minuti sono i palloni persi a fare la differenza. Da entrambe le parti fioccano gli errori ma a peccare maggiormente sono i gialloneri che regalano molto: i locali passano sul 2-0 ma Pressano si ristabilisce ed impattano sul 3-3. Di qui si mette in cattedra Vito Fovio che chiude la porta è propizia il break di 4-0 che fa volare i padroni di casa sul 7-3 nella bolgia generale. Colpiti in velocità, i ragazzi di Fadanelli sembrano scomporsi ma due reti di Dallago valgono la riscossa fin sul 9-7 che tiene aperto il match. La freddezza dei padroni di casa però paga: Pressano sbaglia ancora tanto in attacco e la squadra biancazzurra capitalizza in contropiede; nuovo break e punteggio che dice 13-8 per Fasano. È qui che la partita si segna definitivamente e Pressano prende un duro colpo quando, a 5″ dalla fine, perde il pallone del 14-11 ed incassa il 15-10. Un divario troppo largo da recuperare sul parquet pugliese: nei primi minuti della ripresa infatti Maione e compagni tolgono ogni dubbio. Stabellini tiene su l’attacco giallonero ma questa volta è in difesa che i trentini si sciolgono: Leal e De Santis bucano Sampaolo ed a metà secondo tempo lo score dice 25-15. Partita definitivamente chiusa ed ultimi minuti che scorrono accompagnando Fasano verso la finalissima: i ritmi calano drasticamente e le due panchine girano in campo con tutti i giovani schierati nel finale. I padroni di casa mantengono il divario senza rischiare ed incrementando fin sul 32-20 del sessantesimo. La sirena della Zizzi pone così fine alla stagione giallonera: un’uscita a testa alta nonostante il risultato che proietta ora la società di Pressano verso l’allestimento della squadra per il prossimo anno in attesa del rinnovo della formula per il campionato di Serie A. La concentrazione ora si sofferma anche sulle finali nazionali giovanili che tante gioie hanno regalato ai collinari negli ultimi anni.

h 19:30 | Junior Fasano – Pressano 32-20 (p.t. 15-10)

Junior Fasano: D’Antino 2, Maione 4, De Santis P. 3, Angiolini 1, Arcieri 2, Pugliese 3, Radovcic 6, Messina 2, Fovio, De Santis L. 3, Alves Leal 5, Murga, Cedro, Ostuni 1. All: Francesco Ancona

Pressano: Facchinelli, Dallago 5, Mengon M, Bolognani, Chistè 2, D’Antino 2, Moser, Mengon S, Giongo 2, Bertolez 2, Sampaolo, Stabellini 7, Folgheraiter, Moser. All: Alain Fadanelli

Arbitri: Di Domenico – Fornasier

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Pressano, per la finale serve l’impresa a Fasano

L’ostacolo più difficile da superare per il traguardo più importante. La Pallamano Pressano CR Lavis si affaccia alla semifinale scudetto di ritorno consapevole di dover superare se stessa per sbarcare nella finalissima: dopo il pareggio ottenuto sabato scorso al Palavis, al termine di un match elettrizzante e spettacolare, i gialloneri affrontano il ritorno contro i Campioni d’Italia della Junior Fasano. Si giocherà nel fortino inespugnabile della Palestra “Zizzi” di Fasano, parquet che da ben 5 anni non vede perdere i beniamini di casa biancazzurri. Una vera e propria roccaforte, un catino bollente che attende Giongo e compagni chiamati all’impresa: si ripartirà dal punteggio di parità dell’andata. Nessun calcolo, nessun vantaggio o gap da recuperare: chi vince va in finale ed in caso di pareggio sarà il numero di reti segnato fuori casa a fare la differenza. Sul 40×20 pugliese si riproporrà la spettacolare sfida di una settimana fa, dove un Pressano grintoso pur con qualche calo di tensione è riuscito a tenere testa ai tricolori guidati da mister Ancona. Questa volta però servirà qualcosa in più: senza mezzi termini, occorrerà la partita perfetta per dare la caccia all’ultimo atto per la conquista dello scudetto. I padroni di casa partono sì favoriti dal fattore campo ma lo show del Palavis offerto da tutte e due le squadre dimostra che la sfida è aperta e che solo i dettagli faranno la differenza.

Entrambi gli schieramenti saranno al completo per un match dalla posta in palio elevatissima: alla Zizzi si attende più del tutto esaurito, con il pubblico fasanese che spingerà a gran voce i padroni di casa. Fischio d’inizio alle ore 19.30 in quel di Fasano, arbitrano i sig. Marco Di Domenico e Lorenzo Fornasier con la sfida che sarà trasmessa in streaming tramite i canali ufficiali della società di casa Junior Fasano. A commentare la sfida è il giallonero Riccardo Stabellini, fra i protagonisti più attesi e determinanti per l’esito dell’incontro:” “Andiamo a Fasano per giocarci la nostra onesta gara. Non partiamo sicuramente battuti. Proveremo a ripetere la grande prova disputata sabato scorso tra le mura amiche del Palavis. Allo stesso tempo proveremo a commettere meno errori rispetto alla scorsa gara, distrazioni in modo particolare in difesa che ci sono costati davvero molto cari. Sarà sicuramente una gara molto dura ed impegnativa. La Junior Fasano giocherà tra le mura amiche, sarà sostenuta dai suoi numerosi tifosi. Il pubblico sarà sicuramente l’ottavo uomo in campo per quanto concerne la formazione pugliese. Non nessuna intenzione di abbassare la guardia e mollare la presa. Vogliamo la finale”.

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Pressano impatta col cuore contro Fasano nella semifinale d’andata

Uno splendido pareggio chiude la semifinale scudetto d’andata fra Pallamano Pressano CR Lavis e Junior Fasano. Contro i Campioni di tutti i titoli italiani in carica, i gialloneri hanno messo in campo una prestazione di spessore che ha permesso alla truppa di Fadanelli di impattare 28-28. Un pareggio brillante, giusto e spettacolare: si gioca di fronte ad una cornice memorabile che rende il Palavis un catino infuocato degno di una semifinale di massima serie. La risposta del popolo della pallamano è straordinaria e tale è anche il match: tasso tecnico elevatissimo ed un’intensità incredibile hanno reso l’incontro il più bello della stagione e sicuramente fra i migliori degli ultimi anni. Con continui capovolgimenti di fronte la semifinale ha appassionato tutti i presenti per poi chiudersi con un giusto pareggio che rimanda tutto alla sfida di ritorno, in programma sabato nel fortino del Fasano. Grande merito ai gialloneri per non aver mollato mai, nemmeno sul -4 a 7 minuti dalla fine: proprio sulla sirena il rigore di Stabellini ha poi fatto svanire la possibilità di una sconfitta che i gialloneri non avrebbero meritato.

Avvio da grandi occasioni nel match e squadre che si fronteggiano subito senza studiarsi: il primo gol è di marca fasanese ed arriva con il classico tandem Leal-Maione, con quest’ultimo che buca Sampaolo. Pronta la risposta di Pressano che con Giongo e Bolognani in serata ribalta lo score fin sul 4-2. Il palasport lavisano si scalda e Pressano conduce, grazie anche ad una buona difesa ed alle parate di Sampaolo. I gialloneri dimostrano di esserci, reggono ma un momento di distrazione costa caro: un passaggio a vuoto in attacco lancia Fasano al break di 0-3 che vale il 5-6 al 16′. Un colpo duro per i locali che tuttavia non si scoraggiano, continuano a difendere e ben presto raccolgono i frutti, tornando avanti fin sul 10-8. Di qui ancora controbreak della truppa Fasanese con un ispirato Angiolini ma Pressano non demorde, continua a giocare bene e chiude il primo tempo in crescendo, avanti 14-12 grazie ad un buon Dallago.

Nella ripresa i padroni di casa sbandano in avvio: siglato il 15-13 la squadra di casa si disunisce sia in difesa che in attacco e gli avversari ne approfittano segnando in contropiede e seconda fase fin sul +2. Ancora una volta però l’altalena di emozioni non si esaurisce ed i gialloneri tornano avanti recuperando da -3 fin sul 20-19 grazie a tre reti in 1 minuto con Giongo (8 gol e top scorer) protagonista. Il Palavis è una bolgia ma Fasano da grande squadra sfrutta tutte le lacune giallonere e grazie ad un grande Maione che segna e conquista rigori tocca il massimo vantaggio sul 23-27 ad 8 dal termine. Il match sembra segnato ma il cuore giallonero è incredibile: proprio nel momento più difficile, a corto di energie, Bolognani e D’Antino regalano spettacolo, la difesa chiude tutto agli avversari e Pressano infila un break finale di 5-1 che vale il pareggio, siglato sulla sirena da un rigore di Stabellini. È un finale appassionante che strappa un lunghissimo applauso scrosciante alle tribune stracolme del Palavis: un finale perfetto che sotto ogni aspetto rende il giusto merito alle due squadre, autrici di un match da ricordare e rivedere. Un Pressano col sorriso sulle labbra guarda ora al match di ritorno in terra pugliese dal coefficiente di difficoltà davvero elevato.

h 20:30 | Pressano – Junior Fasano 28-28 (p.t. 14-12)

Pressano: Facchinelli, Dallago 4, Mengon M, Bolognani 6, Chistè 1, D’Antino 3, Moser, Mengon S. 1, Giongo 8, Bertolez, Sampaolo, Stabellini 4, Folgheraiter 1, Moser. All: Alain Fadanelli

Junior Fasano: D’Antino 1, Maione 8, De Santis P. 2, Angiolini 3, Colella, Arcieri 1, Radovcic 6, Messina 3, Fovio, De Santis L. 1, Alves Leal 3, Murga, Cedro. All: Francesco Ancona

Arbitri: Zendali – Riello

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra