Archivio mensile:marzo 2017

Pressano fa visita a Bolzano: in palio il primo posto

Sarà ancora una volta la sfida fra le due regine del Girone A – Pallamano Pressano CR Lavis ed SSV Bozen – a tenere banco nella prima giornata di ritorno di Poule PlayOff in campo questo weekend. Dopo l’appassionante incontro di sabato scorso al Palavis dove i gialloneri vinsero in rimonta per 23-21, ora si giocherà a ruoli invertiti in quel di Bolzano, nel teatro del PalaGasteiner. Una sfida che è diventata delicatissima dopo l’esito dell’ultima giornata: Pressano ha ridotto infatti ad un solo punto il divario con la truppa bolzanina riaprendo il discorso primo posto. Da osservare c’è anche il Merano, terzo in graduatoria a -6 e tutt’altro che tagliato fuori. Una classifica “infiammata” che si tradurrà in un incontro dalle grandi emozioni, ripreso dalle telecamere di Pallamano TV – La WebTV della Federpallamano e scelto dunque come “Match of the Week – Incontro della settimana”. Così come sabato scorso, le due squadre non tradiranno le attese: tutti e due gli schieramenti di presenteranno all’appuntamento al completo, determinate a portare a casa l’intera posta in palio. Da una parte Bolzano è costretto a vincere: chiamati a portare a casa il primo posto i ragazzi di Fusina non possono più sbagliare e questo potrebbe giocare in parte a favore dei gialloneri.

Proprio Giongo e compagni hanno la chance per scalare la vetta della classifica a due giornate dalla fine: un’occasione ghiottissima che si presenta in un contesto molto impegnativo come quello della trasferta a Bolzano ma che non è affatto impossibile, tanto che Pressano ha già espugnato la Gasteiner quest’anno ad ottobre (17-22). L’incontro dunque sancirà le sorti del Girone A anche in questa stagione ed a commentarlo è il centrale giallonero Pascal D’Antino:”Sabato scorso abbiamo ottenuto una vittoria fondamentale. Ora siamo ad un punto da Bolzano e loro avranno sicuramente più pressione, giocando in casa. Sappiamo di trovare un Loacker agguerrito e determinato a vendicarsi ma il nostro obiettivo sarà condurre una partita precisa in difesa come quella del Palavis e più propositiva in attacco. Abbiamo nelle mani una grande occasione, cercheremo a tutti i costi di sfruttarla.” Fischio d’inizio del big match settimanale affidato alla coppia internazionale Simone-Monitillo di Altamura (BA) alle ore 19.00.

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Pressano, l’Under 18 si conferma campione regionale!

Manca più di un mese al termine dei campionati regionali giovanili ma per la Pallamano Pressano CR Lavis arrivano già i primi lieti verdetti. Tutte e cinque le categorie giallonere in campo stanno ancora lottando sui campi della Regione ma una su tutte, ad oggi, spicca in vetta: è l’Under 18 che bissa il titolo regionale dopo quello conquistato lo scorso anno, quando Pressano firmò la storica tripletta giovanile a livello regionale. I ragazzi guidati da Dumnic e Chistè con la collaborazione di Alain Fadanelli trionfano con tre giornate d’anticipo conquistando un titolo fin qui perfetto: 11 vittorie in 11 partite, compresi i due scontri diretti con i classici avversari giovanili dell’Alperia Merano, battuti al Palavis 27-26 ed in trasferta 24-29. Grazie alla vittoria giunta domenica contro Bolzano (31-26) la squadra giallonera ha portato a 9 le lunghezze sui meranesi, quanto basta per laurearsi campione.

Squadra solida ed in crescita, l’Under 18 di Pressano si conferma anche quest’anno fra le più in forma: fra le maglie giallonere presenti anche i talenti della nazionale Under17 Campestrini ed i due gemelli Mengon, affiancati dalla folta truppa della selezione Under 16. Un team compatto e coeso che guarda già alle finali nazionali, in programma fra il 7 e l’11 giugno in Veneto, dove cinque diverse società organizzeranno negli stessi giorni un grande evento di pallamano che comprenderà finali nazionali Under 18 maschili e femminili ed lo spareggio della nazionale femminile Italia-Serbia. C’è già grande trepidazione ed attesa dunque per l’appuntamento in vista: dopo questa brillante e netta vittoria del campionato, Pressano chiuderà la stagione regionale affrontando Innsbruck, Bressanone e Lagundo. Spazio poi ad un mese di maggio tutto volto alla preparazione delle finali nazionali, in attesa di conoscere le prime avversarie. Un altro titolo si aggiunge alla bacheca della società trentina: il ciclo giovanile dei grandi successi continua, con grande orgoglio da parte di tutto il sodalizio.

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Pressano, rimonta vincente: Bolzano va KO al Palavis!

Pazza, esaltante, per certi versi incredibile. Sarebbero tanti gli aggettivi positivi che potrebbero descrivere la vittoria della Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra contro la corazzata capolista Bolzano al Palavis. Un match che non ha tradito le attese: spettacolo puro di fronte ad un foltissimo pubblico che ha accompagnato per tutti i 60′ una lotta fra titani. Con continui capovolgimenti di fronte, l’incontro è stato a dir poco appassionante: avanti per quasi tutto il primo tempo, un Pressano a corrente alternata sembrava spacciato sul 18-20 a 5′ dalla fine. Proprio nel momento cruciale tuttavia gli uomini di Dumnic hanno tirato fuori unghie, cuore e grinta rimontando inesorabilmente fin sul 23-21 finale. In avvio squadre contratte: la posta in palio altissima condiziona il match che conta pochissime reti. Da una parte è un ispirato Alessio Moretti con le prime due reti biancorosse a sbloccare l’incontro: due fucilate che fanno sistemare la difesa di casa. Col passare dei minuti infatti Giongo e compagni alzano il ritmo e tengono nello score, inseguendo però sul 2-4. Di qui la partita cambia volto: Pressano si chiude in difesa e trova in Sampaolo un ottimo guardiano, mentre in attacco Dallago mena le danze bucando Volarevic suonando la campana di guerra. Il Palavis si scalda e Pressano infila un netto 6-1 in 12′ che vale il massimo vantaggio sull’8-5. Partita segnata? Manco a dirlo. Bolzano da grande squadra ricomincia ad attaccare con vigore: l’asse Gaeta-Innerebner funziona a volontà ed i biancorossi rendono pan per focaccia alla squadra di casa, passando a condurre sul 9-10. I locali sembrano frastornati ma fortunatamente tengono bene in difesa negli ultimi 10′ del primo tempo e nonostante un attacco poco prolifico riescono a strappare l’11-11 del trentesimo.

In avvio di ripresa Bolzano vuol fare la voce grossa: l’attacco giallonero si inceppa, regalando numerosi palloni in mano ai biancorossi che fuggono in attacco e ben presto si portano sull’11-14. L’inerzia passa dal lato bolzanino che si affida alle perle di Turkovic e Sporcic ma Pressano non molla mai: con poche energie in corpo i gialloneri rimontano ancora sempre con Dallago (7 reti e top scorer) e con una prestazione corale che fa impazzire il Palavis fin sul 18-18. A turni tutti i ragazzi di casa bucano Volarevic ma Bolzano ha ancora un colpo di reni da sfoderare e quando mancano 5′ alla fine gli ospiti allungano nuovamente sul 18-20. La partita sembra fare la fine di quella giocata in Regular Season ma nel momento del bisogno arriva Stabellini che con una doppietta riapre tutto firmando il 20-20 a 3′ dalla fine. In fase difensiva i gialloneri difendono a dovere e restano sorretti da uno straordinario Sampaolo che propizia la vittoria: Bolzano va in tilt proprio nel finale e Pressano ne approfitta, allungando addirittura in inferiorità sul 23-20 a pochi secondi dal termine che fa letteralmente venire giù il palasport lavisano. È rimonta, è vittoria sudata e meritata che vale l’allungo al secondo posto (+6 su Merano) ed il fiato sul collo proprio a Bolzano, ora distante 1 solo punto.

h 20:30 | Pressano – Loacker-Volksbank Bozen 23 – 21 (p. t. 11 – 11)

Pressano: Facchinelli, Dallago 7, Mengon M, Bolognani 4, Chistè 1, D’Antino 2, Moser, Mengon S. 1, Giongo 2, Bertolez, Sampaolo, Stabellini 5, Folgheraiter 1, Moser. All: Branko Dumnic

Loacker-Volksbank Bozen: Volarevic, Moretti 3, Sonnerer 1, Riccardi 1, Dapiran, Waldner, Kammerer, Oberkofler, Sporcic 4, Mbaye, Gaeta 2, Pircher, Innerebner 3, Turkovic 7. All: Alessandro Fusina

Arbitri: Nguyen – Lembo

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Pressano, al Palavis duro banco di prova contro Bolzano

Terza giornata di Poule PlayOff ed arriva il momento di affrontare la capolista per la Pallamano Pressano CR Lavis che, dopo la vittoria di sabato scorso al Palavis contro Trieste, giocherà ancora in casa ma questa volta contro i biancorossi del Bolzano Fusina. Si ripropone per la terza volta in stagione lo scontro diretto per la parte alta della classifica: come sempre, match dal fascino particolare quello fra Pressano e Bolzano. Chi arriva all’incontro leggermente più tranquilla è la squadra bolzanina che, dopo il passo falso a Trieste della prima giornata, si è rifatta con Merano sabato scorso vincendo 33-27 e può vantare 4 punti di vantaggio su Pressano. I gialloneri dovranno quindi cercare la perfezione di qui in avanti per puntare dapprima al primo posto, impresa difficile ma non impossibile, ed in secondo piano difendere la seconda posizione dall’assalto di Merano. Una classifica corta che costringe tutte le squadre a dare il massimo: sarà questo un elemento in più fondamentale per la riuscita di un incontro dal tasso tecnico altissimo che come ogni anno vedrà in campo molti dei più talentuosi atleti sul suolo nazionale.

Obiettivo vittoria per entrambe le formazioni: da una parte Bolzano vuole mettere al sicuro il primo posto fin da subito, mentre sulla sponda giallonera Pressano ha tutta l’intenzione di mettere pressione in classifica ai biancorossi, cercando di conquistare punti che mantengano a debita distanza un agguerrito Merano che incalza in terza piazza. Stretti fra il sogno primo posto e l’incubo del terzo, i ragazzi di Dumnic arrivano all’appuntamento sereni e consapevoli di avere le carte in regola per fare bene: in Regular Season contro Bolzano i gialloneri hanno offerto due delle migliori prestazioni, vincendo a Bolzano nel periodo d’oro (17-22) e perdendo in casa 23-26. L’equilibrio sarà quindi la costante del match, che si giocherà sul filo del rasoio: i dettagli faranno la differenza e Pressano dovrà far valere il fattore campo, difendendo a dovere per poi spingere in fase offensiva come contro Trieste sabato scorso. Fuoco alle polveri al Palavis alle ore 20.30, fischio d’inizio affidato alla coppia Nguyen-Lembo.

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Festival 2017, un successo di colori e pallamano

Si è concluso con la festa dei 200 giovani pallamanisti il Festival della Pallamano Regionale organizzato la scorsa domenica nelle palestre di Lavis. Pallamano Pressano CR Lavis e Comitato FIGH Trentino hanno messo in piedi anche quest’anno un evento di grande risalto, che ha accolto sui parquet lavisani un numero incredibile di appassionati provenienti da 7 società diverse, compresi i graditi ospiti da fuori regione dell’Handball Estense Ferrara. Durante tutta la giornata, le piccole leve dai 5 agli 11 anni si sono date battaglia con la giusta dose di agonismo, senza classifica. Al termine di una domenica memorabile, dove tutta la macchina organizzativa giallonera ha lavorato alla perfezione, dagli atleti delle giovanili fino ai dirigenti che hanno allestito la manifestazione nei minimi dettagli, la chiusura di Festival è stata la ciliegina sulla torta. La neo-Presidente del CONI Trentino, Paola Mora, ed il Presidente del Panathlon Club Trento, Matteo Lazzizzera, hanno chiuso la giornata esprimendo soddisfazione nel vedere il movimento vivo, giovane e costruito sul volontariato e sulla collaborazione fra società. Originale l’iniziativa del Panathlon con il Presidente Lazzizzera che ha consegnato a tutti i genitori presenti la “Carta dei Doveri dei Genitori”, una guida al buon comportamento di mamme e papà nei confronti dei figli impegnati nello sport.

Premi per tutti i piccoli atleti, vestiti con una t-shirt celebrativa da Mondo Sport Trento, partner del Festival. Su iniziativa del Comitato Trentino FIGH e della Presidente Lorenza Campese, sono stati premiati i tecnici delle società trentine che lavorano con i più giovani: Flavia Michelon, Leonardo Dallabona e Michael Chistè (Pallamano Pressano); Eleonora Italiano e Hrvoje Kovacic (Pallamano Mezzocorona); Paolo Tarter (Pallamano Bondone); Iulian Marina e Giorgia Rizzoli (Pallamano Fiemme e Fassa); Cynthia Re (Pallamano Rovereto). Premi particolari per Sonia Giovannini – tecnico d’Area del Trentino – Sebastian Belinky – figura storica per il movimento giovanile in regione – Mario Bazzanella – vicepresidente FIGH uscente e colonna portante del movimento trentino – e per Lara Rigotti, dirigente di Pressano da anni sempre in prima linea per i più piccoli. Una domenica dedicata ai giovani a dir poco gratificante: una festa generale conclusa con un meraviglioso buffet allestito dai genitori di Pressano; a loro ed a tutti i volontari della società impegnati va il più sentito ringraziamento. La pallamano a Pressano ed in Trentino in generale ha dimostrato di essere più viva che mai.

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Pressano riparte: battuto Trieste al Palavis

Rialza la testa con una bella prestazione la Pallamano Pressano CR Lavis che supera al Palavis la Pallamano Trieste e si riprende il secondo posto in classifica in solitaria complice la concomitante sconfitta del Merano a Bolzano. Finalmente in campo un buon Pressano che ha saputo sfruttare le lacune della formazione alabardata, portando a casa l’intero bottino che pesa moltissimo. Con qualche dubbio alla vigilia, il match del Palavis non sembrava dei più facili ma i gialloneri hanno saputo difendere a dovere ed attaccare con precisione, portando a casa un 27-24 che poteva essere più ampio ma che ben inquadra l’andamento dell’incontro. Pronti, via ed i gialloneri spingono da subito in fase offensiva: due doppiette di Stabellini e Giongo portano i gialloneri sul 5-2 che indirizza il match. Spinti dal buon approccio, i ragazzi di Dumnic continuano a comandare l’incontro nonostante alcune reti facili concesse a Trieste: i biancorossi infatti non mollano un centimetro e restano col fiato sul collo di Pressano, fino ad accorciare sull’8-7. Proprio qui tuttavia i gialloneri spaccano l’incontro: con due palloni recuperati in un minuto Giongo e Dallago piazzano i contropiedi del 12-8 e costringono Hrvatin a chiamare timeout. Trieste tuttavia non reagisce e Pressano affonda ancora il colpo, siglando in velocità il massimo vantaggio sul 16-10, perfezionato sul 16-11 di fine primo tempo dopo l’errore sul possibile +7.

Nella ripresa Pressano parte con un vantaggio consistente ma Trieste non molla e comincia ad attaccare con più precisione, toccando anche il -3 grazie ai rigori di un infallibile Radojkovic. La squadra di casa tuttavia sventa la possibile rimonta: un attacco poco produttivo nella ripresa si sistema e comincia a bucare Modrusan, mentre in difesa i gialloneri chiudono tutto quello che passa e con un Sampaolo esaltante fra i pali tornano ad allungare. Sul 22-16 il Palavis festeggia: a 10′ dal termine la squadra di Dumnic possiede così un vantaggio rassicurante ed il tecnico montenegrino può schierare i giovani Under20. Gli ultimi minuti sono di controllo per la squadra giallonera che tocca il 27-21 e chiude sul 27-24 concedendo un mini break finale agli avversari.

h 20:30 | Pressano – Principe Trieste 27-24 (p.t. 16-11)

Pressano: Dallago 3, Mengon M, Bolognani 5, Chistè 4, D’Antino 2, Moser, Mengon S. 2, Giongo 3, Bertolez 1, Sampaolo, Stabellini 6, Facchinelli, Folgheraiter 1, Moser. All: Branko Dumnic

Principe Trieste: Radojkovic 7, Udovicic 2, Oveglia 3, Sandrin, Anici 1, Bellomo 1, Modrusan, Di Nardo 1, Carpanese 2, Dovgan 2, Postogna, Busdon 1, Visintin 4, Djordjievic. All: Giorgio Oveglia

Arbitri: Di Domenico – Fornasier

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Pressano chiamato al riscatto: al Palavis su PallamanoTV arriva il Trieste

Seconda giornata di Poule PlayOff già fondamentale per la Pallamano Pressano CR Lavis che torna fra le mura amiche del Palavis dopo 1 mese: sul parquet trentino arriva la Pallamano Principe Trieste per una sfida affascinante che i gialloneri sono chiamati a vincere senza possibilità di sbagliare. Dopo la sconfitta di sabato scorso a Merano, Giongo e compagni si sono visti raggiungere in classifica proprio dai Diavoli Neri altoatesini ed ora devono prontamente riscattarsi per non complicare ulteriormente la situazione in graduatoria. Con Bolzano che fa già le prove di fuga in vetta, il primo obiettivo è difendere il secondo posto e l’imperativo è quello di vincere quantomeno i match casalinghi. Occasione determinante quindi al Palavis, dove si disputerà uno degli incontri più combattuti della stagione: la Poule PlayOff offre ormai solo sfide di altissimo livello e tale sarà anche il match contro i giuliani. Trieste, partito in classifica con 0 punti dato il quarto posto in Regular Season, viene da una brillante vittoria contro la capolista Bolzano, giunta ai rigori: gli uomini di Hrvatin hanno dimostrato di essere competitivi ovunque nonostante una stagione di alti e bassi e cercheranno il colpaccio esterno per riaprire totalmente i giochi in classifica, mentre Pressano può ancora raccogliere i frutti del secondo posto nella stagione regolare che vale i 6 punti di partenza ma poco conta ormai in una classifica corta e combattuta.

Sarà certamente un match di altissimo livello, fra le due difese migliori del girone che nell’ultimo incontro del gennaio scorso produssero uno storico 12-12 (vittoria ai rigori per Pressano 13-14) che dimostrò tutta la solidità delle due retroguardie. Con due muri eretti dalle due parti, saranno quindi gli attacchi a fare la differenza e proprio qui Pressano ha mostrato qualche lacuna. Obbligatorio dunque perfezionare la mira in attacco e concedere pochissimi errori per portare a casa 3 punti che potrebbero valere nuovamente il secondo posto momentaneo, considerato l’impegno del Merano a Bolzano. Dumnic dovrà fare i conti ancora una volta con Simone Mengon e Bertolez non al 100% ma anche gli alabardati triestini devono sperare nel recupero di Djordjievic e Pernic, assenti sabato scorso. Il match è stato selezionato dalla Federazione come big match settimanale (“Match of the Week”) e verrà trasmesso in live streaming su Pallamano TV, la piattaforma webTV della Federpallamano. Lo spettacolo, manco a dirlo, è assicurato per un incontro fondamentale per le mire di entrambe le squadre: in campo si scenderà alle 20.30, nuovo orario casalingo di Pressano, sotto la direzione arbitrale della coppia Di Domenico-Fornasier.

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra