Archivio mensile:gennaio 2017

Pressano rimonta ed espugna Trieste ai rigori

sampaolo-parata-italia-finlandia-palavisNe abbiamo viste di tutti i colori. La famosa formula è quella che inquadra meglio il match giocato fra la Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra e la Pallamano Trieste al PalaChiarbola. Un match rocambolesco, impazzito dall’inizio alla fine come una roulette che non vuol fermarsi sul rosso o sul nero, tali erano i colori delle due squadre in campo. In terra triestina, su uno dei parquet più difficili d’Italia finisce con la vittoria ai rigori dei trentini gialloneri con un eloquente 14-13, punteggio che tutti definirebbero il finale di un primo tempo. Invece no: 12-12 al termine dei 60′, cosa che non si vedeva dai lontani anni 90 quando i gialloneri. Un punteggio bassissimo frutto delle due difese migliori del girone, dei due portieri azzurri Postogna e Sampaolo ma anche frutto della pioggia di errori che ha reso il match bruttissimo da vedere ma quanto mai elettrizzante. L’approccio al 2017 dei gialloneri è disastroso: Trieste aggredisce gli ospiti che dopo un mese di stop sembrano irriconoscibili. Il punteggio parla chiaro: 5-0 per Trieste dopo 11′; l’attacco di Pressano è appunto nullo. La difesa di casa è perfetta e Postogna chiude la porta parando tutto quel che passa, compresi due rigori (saranno 6 i tiri dai sette metri sbagliati da Pressano a fine match).

A sbloccare i gialloneri c’è Bertolez che firma il 5-1 al 14′. Di qui anche Trieste comincia a sbavare ma la gara si gioca sulla fitta rete di errori da ambo le parti: i locali con un ottimo Dovgan schizzano fin sul 9-3 al 24′ facendo impazzire un Chiarbola gremito come non mai. Proprio nel finale di frazione però Pressano reagisce con Stabellini (5 reti e top scorer dell’incontro) che accorcia fin sul 9-5 dei primi 30′. Il trend positivo si protrae anche nella ripresa con Pressano che fa le veci degli avversari del primo tempo: ora è la difesa trentina a risultare insuperabile e gli ospiti di Dumnic pareggiano al 7′ sul 9-9 completando un durissimo break di 0-6. Di qui il match si blocca: Sampaolo chiude la porta ma in attacco Pressano spreca e per ben 12 pazzi minuti il punteggio resta sul 12-11. Nel finale Chistè firma il 12-12 in superiorità e Pressano ha la palla del clamoroso primo vantaggio al 1′ dalla fine: con tanta tensione accumulata però i gialloneri non segnano e si va ai rigori. Qui Postogna e Sampaolo si superano parando tutti i rigori: la differenza la fanno Bolognani e Stabellini che infilano la rete e regalano la vittoria ai gialloneri in un Chiarbola infuocato.

h 18:30 | Principe Trieste – Pressano 13-14 d.t.r. (p.t. 9-5, s.t. 12-12)

Principe Trieste: Udovicic, Radojkovic, Oveglia, Anici 3, Pernic 3, Muran, Bellomo, Modrusan, Di Nardo, Carpanese, Dovgan 4, Postogna, Visintin 1, Djordjievic 2. All: Vlado Hrvatin

Pressano: Facchinelli, Dallago 2, Mengon M, Bolognani 1, Chistè 2, D’Antino, Moser, Mengon S, Giongo 2, Bertolez 1, Sampaolo, Stabellini 5, Folgheraiter 1, Moser. All: Branko Dumnic

Arbitri: Colombo – Fabbian

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Ritorna la Serie A: il 2017 della Pallamano Pressano parte da Trieste

di-maggio-tiro-vs-mezzocoronaRiprende ufficialmente il cammino in Serie A la Pallamano Pressano CR Lavis che sarà impegnata nella quinta giornata di ritorno in Regular Season sul campo del PalaChiarbola in quel di Trieste. Per i gialloneri si tratta dell’esordio in campionato nel nuovo anno solare, dopo che il big match con Bolzano di sabato scorso è stato rinviato a mercoledì 8 febbraio. Un primo approccio subito ostico per i colori gialloneri che dovranno affrontare i biancorossi terzi in classifica e determinati a restare agganciati alle posizioni di vertice. La truppa di Dumnic, dopo 12 vittorie consecutive, ha avuto più di un mese per ricaricare le batterie e presentarsi al meglio a questo appuntamento che apre una 10 giorni di grande intensità dove Pressano affronterà in serie tutte le dirette concorrenti nella parte alta della classifica: i gialloneri sono chiamati a difendere il primo posto ed i 3 punti di margine sul Bolzano, impegnato contro Mezzocorona. Non sarà facile sul parquet di Trieste dove Giongo e compagni non vincono da 3 anni e dove ad attenderli ci sarà la squadra di Hrvatin, profondamente diversa rispetto a quella affrontata e battuta al Palavis 26-23 lo scorso ottobre.

I padroni di casa infatti hanno sostituito lo sloveno Cosic con il mancino Djordjievic, già biancorosso lo scorso anno, e da qualche settimana possono contare sui rientrati Udovicic e Dovgan; una squadra quindi modellata e rinvigorita che ha già fatto il primo passo dell’anno sabato scorso, pareggiando a Cassano Magnago e vincendo poi ai rigori. Dall’altra parte Pressano si presenterà all’appuntamento al completo, eccezion fatta per Di Maggio, operato pochi giorni fa al legamento crociato del ginocchio sinistro. Si prospetta quindi un match di altissimo livello, affascinante come ogni sfida fra le due squadre degli ultimi anni: i gialloneri sono chiamati a superare uno degli ostacoli più insidiosi della stagione per restare primi. Una vittoria infatti significherebbe mettere una seria ipoteca sui primi due posti della classifica che valgono l’accesso in Coppa Italia ed un ottimo punto di partenza alla Poule PlayOff. La parola passa al campo dello storico “Chiarbola”: fischio d’inizio alle ore 18.30 da parte della coppia arbitrale Colombo-Fabbian.

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Italia quarta ma a testa alta: Mengon nell’All Star Team

simone-mengon-premiato-da-purromutoL’Italia Under17 ha chiuso a testa altissima il proprio cammino nel Mondialito2017 di Parigi, uscendo sconfitta con onore dalla finale per il 3o e 4o posto contro i padroni di casa della Francia col punteggio di 23-21. Un’altra grande prova di qualità e carattere da parte della formazione di mister Radojkovic che ha pagato un avvio poco convincente (9-4), subendo un parziale protrattosi poi per tutto il match. A fine partita gioia incontenibile per la truppa francese che testimonia quanto l’Italia sia stata in grado di giocarsela con le migliori del mondo come non accadeva da moltissimo tempo: il gruppo 2000-2001 si conferma così di grande qualità e l’ossatura del team, formata dai tre perni difensivi ed offensivi tutti di Pressano (i gemelli Mengon e Campestrini), riporta agli occhi di tutti la qualità del settore giovanile giallonero. Questo risultato eclatante ha scosso l’ambiente della pallamano nazionale che si è stretto questa settimana attorno agli azzurrini: tanti gli elogi per i ragazzi, per lo staff e per la nostra società che rendono merito al cammino esaltante degli Under17.

Ciliegina sulla torta di un torneo memorabile l’inserimento di Simone Mengon, atleta di casa lavisana, nell’All Star Team della manifestazione. Chiusa questa brillante parentesi che dà una grandissima iniezione di fiducia per il movimento nazionale, Pressano è pronta ad accogliere a braccia aperte il ritorno dei tre atleti di casa che hanno brillato oltre ogni rosea aspettativa in quel di Parigi, portando in alto il valore giallonero sul campo centrale più importante del mondo dove nei prossimi giorni si giocherà la fase finale del Mondiale senior. Da parte della Pallamano Pressano a tutto il team vanno i migliori complimenti per il torneo che ha saputo riportare l’Italia ad alto livello, merito anche degli atleti gialloneri, protagonisti con orgoglio e valore di questo Mondialito 2017.

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Gli Under17 cedono alla forte Spagna ma saranno all’AccorHotels Arena

marco-mengon-nazionale-tiro-rigoreFinisce stoppata in semifinale la corsa della nazionale azzurra Under17 impegnata nel Mondialito 2017 di Parigi. Giunti agli appuntamenti proibitivi, gli azzurrini di mister Radojkovic – fra i quali figurano tre atleti di Pressano – poco hanno potuto in semifinale contro la Spagna, vincitrice del Girone A della competizione. La sconfitta di giovedì con la Germania aveva fatto capire il valore dei top team presenti ma un Italia sulle ali dell’entusiasmo per lo straordinario risultato colto accedendo in semifinale non ha mai mollato. Al penultimo passo della competizione è stata evidente la differenza con la truppa spagnola che si è imposta per 25-18; dopo un primo tempo combattuto (6-5 fino ad 1’ dal termine ed 8-5 sulla sirena) le furie rosse iberiche hanno preso il largo, chiudendo il secondo parziale avanti 19-10. Una sconfitta comunque a testa altissima per la nazionale azzurra che può già dirsi ampiamente soddisfatta del traguardo raggiunto. Ora per i giovani italiani ci sarà una passerella non indifferente: oggi (sabato) alle 15.35 si giocherà la finale per il 3° e 4° posto contro i padroni di casa della Francia, sconfitti nell’altra semifinale dalla Germania per 22-15.

Teatro dell’incontro sarà l’AccorHotels Arena di Bercy, palazzo centrale dei Mondiali senior 2017 in svolgimento con 18mila posti a sedere: dopo le finali di questo entusiasmante Mondialito infatti si giocherà l’ottavo di finale del Mondiale fra Russia e Slovenia, davanti agli occhi degli azzurrini che poco prima avranno calcato il gerflor più prestigioso del mondo. Le soddisfazioni per la truppa azzurra comunque non si limitano ai risultati conquistati: Marco Mengon, terzino sinistro della Pallamano Pressano, è entrato sul podio dei marcatori della competizione, nel mezzo dei più prestigiosi talenti delle grandi nazionali europee. Un grande orgoglio per la nostra società e per l’ambiente azzurro al quale vanno i migliori complimenti per quanto mostrato fino ad ora, con l’auspicio di chiudere questa storica manifestazione per i colori italiani con una ciliegina sulla torta.

Il programma delle semifinali:

20 gennaio [Pontault Combault]

h 11:00 | Spagna – Italia 25-18 (8-5; 11-5; 6-8)

20 gennaio [Le Plessis-Trévise]

h 11:00 | Germania – Francia 22-15 (7-7; 7-5; 8-3)

Il programma delle finali alla AccorHotels Arena di Parigi:

21 gennaio

Finale 3°/4° posto

h 15:35 | Italia – Francia

Finale 1°/2° posto

h 17:30 | Spagna – Germania

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

L’Italia Under17 dei gialloneri manda KO anche l’Argentina: 4 su 4

italia-under-17-mhc-parigi-2017Prosegue la cavalcata della nazionale Under 17 al 14º MHC di Parigi: gli azzurrini di mister Radojkovic, dopo lo splendido tris colto nei primi due giorni di gare, hanno infilato la quarta vittoria in quattro gare superando i pari età dell’Argentina con un bel 23-15. Questo successo garantisce matematicamente alla nostra nazionale i primi due posti nel girone e la conseguente qualificazione in semifinale, che fino a ieri era nell’aria ma non matematica. Ora gli azzurrini fra i quali ci sono tre gialloneri, protagonisti di questa manifestazione, possono finalmente esultare ma solo per breve tempo: oggi (giovedì) alle 11.30 c’è lo scontro diretto contro la corazzata Germania che certificherà il primo o secondo posto per la nostra nazionale. In base al piazzamento l’Italia affronterà Francia o Spagna, due grandi potenze europee che nel Girone A si stanno contendendo i primi due posti e proprio in contemporanea agli azzurrini questa mattina scenderanno in campo per lo scontro diretto. In attesa dunque di conoscere gli accoppiamenti, la truppa italiana si gode il momento ed accoglie una notizia di grande spessore: nella giornata di sabato le finali 3-4 e 1-2 posto (una delle quali vedrà l’Italia in campo) si giocheranno all’AccorHotels Arena di Parigi, sede centrale del Mondiale senior 2017 in corso con 18mila posti a sedere dove si giocano tutti i match più importanti della kermesse compresa la fase finale. Un onore incredibile per i nostri talenti che calcheranno il gerflor parigino poche ore prima di tutti i grandi campioni mondiali della disciplina.

I risultati e le restanti gare degli azzurrini nella fase a gironi:

16 gennaio

h 16:00 | Italia – Tunisia 15-10 (4-4; 5-1; 6-5)

17 gennaio

h 10:15 | Italia – Montenegro 22-13 (5-4; 7-4; 10-5)

h 14:30 | Italia – Islanda 20-15 (6-3; 4-5; 10-7)

18 gennaio

h 10:15 | Italia – Argentina 23-16 (6-5; 9-4; 8-7)

19 gennaio

h 11:30 | Germania – Italia

La classifica aggiornata del Gruppo B:

Germania 19, Italia 18.5, Islanda 11, Tunisia 6, Argentina 5, Montenegro 1

La classifica del Gruppo A aggiornata :

Francia 20, Spagna 18, Polonia 10, Algeria 9, Turchia 2, Qatar 1

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

L’Italia Under17 dei gialloneri incanta: tre su tre in avvio di MHC

nazionale-under-17-a-parigiDue giorni di gare e fa già scalpore il risultato della nazionale Under 17 maschile impegnata a Parigi nel 14º MHC, il campionato del mediterraneo che quest’anno -in concomitanza con i Mondiali senior- è stato allargato a tutte le migliori nazionali del mondo, venendo così ribattezzato “Mundialito 2017” per le selezioni Under 17. Nella capitale francese, ombelico del mondo della pallamano in questi giorni, i giovani delle grandi nazionali del mondo si stanno sfidando e per l’Italia sono subito gioie. In campo c’è il biennio 2000-2001 che è stato inserito nel Girone B della manifestazione (formata da due gironi da 6 squadre) assieme a selezioni stellari di tutt’altra fascia rispetto agli standard italiani: Germania, Argentina, Islanda, Tunisia e Montenegro. Tre su cinque le partite disputate dagli azzurrini guidati da Radojkovic e l’Italia ha centrato una clamorosa tripletta: trascinati dai gialloneri di Pressano Davide Campestrini ed i gemelli Simone e Marco Mengon, tutti e tre da qualche anno ormai in primo piano sul panorama dei talenti nazionali, la selezione azzurra ha battuto in serie Tunisia, Montenegro e la forte Islanda (che nel mondo della pallamano veleggia ai vertici del pianeta da decenni) facendo così ricadere su di sé l’attenzione di tutto il movimento.

A Parigi infatti si sta consumando qualcosa di emozionante quanto inaspettato: primi a cadere sono stati i pari età tunisini, superati all’esordio 15-10; nella mattinata di martedì è stato il Montenegro a passare sotto i colpi degli azzurrini (22-13) ma la ciliegina sulla torta è arrivata nel pomeriggio quando gli azzurri hanno battuto l’Islanda con un netto 20-15 che ha regalato alla nostra nazionale quantomeno il secondo posto in classifica e l’accesso in semifinale. Oggi (mercoledì) l’Italia sfiderà l’Argentina che, per quanto visto, non dovrebbe costituire ostacolo insuperabile ma il match clou arriverà giovedì quando gli azzurrini alle 11.30 incontreranno la Germania per il primo posto: le prime due classificate voleranno in semifinale dove incroceranno le prime due del Girone A, posti attualmente contesi da Francia, Spagna e Polonia. Un risultato impensabile è realtà: l’Italia si ritaglia il proprio spazio fra i mostri sacri della pallamano europea come non accadeva da tempo immemore; protagonisti di questo exploit appena iniziato ma già roboante sono proprio i ragazzi di Pressano, nati e cresciuti nella realtà giallonera che a risultati acquisiti, osservando il percorso di crescita degli atleti, può dirsi orgogliosa dei propri tesserati e di tutto il gruppo azzurro, con l’auspicio che i tanti sentori di positività delle ultime annate possano tradursi davvero in un rilancio del movimento.

I risultati e le restanti gare degli azzurrini nella fase a gironi:

16 gennaio

h 16:00 | Italia – Tunisia 15-10 (4-4; 5-1; 6-5)

17 gennaio

h 10:15 | Italia – Montenegro 22-13 (5-4; 7-4; 10-5)

h 14:30 | Italia – Islanda 20-15 (6-3; 4-5; 10-7)

18 gennaio

h 10:15 | Italia – Argentina

19 gennaio

h 11:30 | Germania – Italia

La classifica attuale dopo la gara Italia – Islanda:

Italia 13.5*, Germania 10, Islanda 6*, Tunisia 4.5, Argentina 1, Montenegro 0

*una gara in più

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

La Serie A di Pressano riprende il 28 gennaio a Trieste

udovicic-tiro-franceschini-pressano-triesteL’attività agonistica riprende con il contagocce nella pallamano italiana ma già da due settimane in casa Pallamano Pressano CR Lavis si lavora a pieno regime su tutti i fronti: un avvio di 2017 ricco di impegni attende infatti la prima squadra guidata da mister Branko Dumnic che si appresta a ricominciare da capolista il cammino in Serie A ma lo farà con ritardo rispetto agli altri club. La Serie A maschile riprenderà infatti questo sabato ma non per Pressano: il big match in programma al Palavis contro Bolzano, scontro diretto per la vetta della classifica, è stato infatti rinviato a mercoledì 8 febbraio alle 20.30 sempre al Palavis per la concomitanza con gli impegni a Parigi della nazionale Under18 maschile nella quale militano vari atleti regionali e sulla quale sono puntati gli occhi del movimento nazionale in questa settimana. Un avvio di campionato anomalo che terrà dunque ferme le prime due della graduatoria: i gialloneri potranno così approfittare di una settimana in più per prepararsi ma dovranno poi fare i conti con tre match contro le tre dirette inseguitrici nel giro di 10 giorni. La Serie A giallonera ripartirà così sabato 28 gennaio da Trieste con uno dei match sulla carta più difficili della stagione: la trasferta triestina è infatti diventata un tabù per la squadra trentina.

Dopo 3 anni di successi nello storico PalaChiarbola dal 2010 al 2014, Pressano non è più riuscito ad imporsi sul parquet dei biancorossi: l’ultima vittoria risale al marzo 2014, quasi tre anni orsono. I gialloneri dovranno quindi prepararsi al meglio per affrontare le tre partite che diranno molto sul prosieguo della stagione e stanno sfruttando la lunga pausa natalizia per ricaricare le batterie dopo le brillanti 12 vittorie in 12 incontri che hanno contraddistinto la prima parte di stagione. Il mese di pausa ormai agli sgoccioli ha fatto anche da toccasana per il recupero ormai ultimato degli infortunati: alla ripresa delle ostilità ci sarà quindi un Pressano tonico che ha già mostrato buone cose nella prima sgambata dell’anno lo scorso venerdì in un’amichevole di allenamento contro i cugini del Mezzocorona, vinta dai gialloneri 35-21. Ora gli occhi sono tutti sulla Regular Season, la cui ripartenza è alle porte: questo sabato i gialloneri saranno spettatori ma dal 28 gennaio si tornerà ufficialmente sul parquet con l’obiettivo di difendere la vetta della classifica per partire al meglio nei PlayOff e conquistare quanto prima la qualificazione alla Final Eight di Coppa Italia. Il cammino è ancora lungo e pieno di insidie ma i gialloneri non vogliono deludere in questo nuovo anno 2017.

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra