Archivio mensile:agosto 2016

L’Italia Under18 dei quattro gialloneri cede in finale ad Israele

14053875_1181848411858666_7258500045613834981_oSi ferma sul più bello la corsa dell’Italia Under 18 ai campionati europei di Seconda Divisione conclusi ieri a Kaunas. Gli azzurrini di mister Fredi Radojkovic sono usciti sconfitti in finale ad opera di Israele che ha vinto infliggendo la sconfitta più bruciante agli italiani, 26-25. Un vero e proprio peccato per gli azzurrini, fra i quali figurano anche quattro trentini della Pallamano Pressano: dopo aver colto il secondo posto nel girone all’ultimo respiro e dopo aver eliminato l’Austria in semifinale, l’Italia manca dunque la vittoria del torneo che avrebbe proiettato la nazionale azzurra nella prima fascia delle nazioni europee, con conseguente qualificazione agli europei Under 20 di prima fascia 2018. Valori in campi equilibratissimi fra le due formazioni e durante il match si vede: il primo tempo è tutto giocato punto a punto, con qualche errore difensivo da entrambe le parti che favorisce il decollo del punteggio. Il primo vantaggio azzurro è sul 5-4 firmato dal giallonero neo giocatore del Fasano Nicolò D’Antino, che con le sue 11 reti si conferma grandissimo protagonista del torneo; Israele reagisce presto e col passare dei minuti torna avanti fin sul 12-10 ad una manciata di minuti dal termine della prima frazione. Nel momento giusto però la difesa italiana si chiude ed i primi 30′ dicono 12-12.

La prima parte di ripresa fa la differenza sul punteggio: gli azzurri cominciano a regalare troppi palloni in attacco agli avversari ed Israele con una prima e seconda fase fulminanti schizza sul 18-14 che sembra compromettere l’incontro. Per buona parte del secondo tempo gli avversari degli azzurrini restano avanti di 3-4 reti ma la squadra di Radojkovic non ci sta e reagisce proprio nel finale sfruttando le superiorità numeriche: ad 1′ dalla fine è 24-26 per Israele ma l’Italia sbaglia ed il cronometro fa il gioco degli avversari che gestiscono i secondi e chiudono in trionfo. Resta comunque un torneo memorabile quello disputato dall’Italia Under 18: l’obiettivo massimo non è arrivato ma sicuramente il lavoro degli ultimi due anni ad opera di Ghedin e Radojkovic ha pagato, confermando che il gruppo 98-99 può competere ad alti livelli, contro nazionali da anni molto lontane per i colori azzurri. Ora tutti i ragazzi torneranno a lavorare nelle rispettive società consapevoli di far parte di un gruppo che rappresenta il futuro della pallamano nazionale, un futuro composto in gran parte dei colori gialloneri trentini del Pressano.

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Annunci

Tre gialloneri all’assalto dell’Europeo Under18

NAzionale U18 schierataEsordiranno oggi, lunedì 15 agosto, sul parquet di Kaunas, in Lituania, i tre gialloneri della nazionale Under18, impegnata agli ordini di mister Fredi Radojkovic negli Europei di categoria di seconda divisione. Si tratta dell’appuntamento clou della stagione, che chiuderà la prima parte del progetto avviato lo scorso anno e che ha visto i talenti del settore giovanile della Pallamano Pressano CR Lavis ampiamente coinvolti durante tutta la scorsa stagione. I gemelli Simone e Marco Mengon, assieme a Matteo Moser e Nicolò D’Antino (quest’ultimo recentemente ceduto in prestito alla Junior Fasano) saranno in prima linea nelle file azzurre per disputare il torneo che rappresenta il vero obiettivo del primo anno di progetto nelle classi 98, 99 e 2000. Gli azzurrini affronteranno da oggi al 21 agosto dapprima un girone preliminare a 4 squadre assieme ad Estonia, Moldavia ed Olanda.

Le prime due classificate accedono alle semifinali dove incroceranno le migliori 2 del Girone B che vedrà in campo Lituania, Austria, Grecia ed Israele. Un cammino intenso che terrà impegnata la truppa di Radojkovic per una settimana: la vincitrice del torneo, che con entrambi i gironi si svolgerà in sede unica a Kaunas, staccherà il pass per il salto di categoria, ovvero gli europei di prima fascia Under20 fra due anni. Sicuri protagonisti saranno i tre gialloneri, già affermati nei numerosi stage ed amichevoli svolti negli ultimi 12 mesi: un obiettivo difficile ma non impossibile quello di conquistare il primato che riporterebbe l’Italia giovanile nella prima fascia europea delle nazionali. Si parte oggi, lunedì, alle ore 12.00 contro l’Estonia; il programma proseguirà poi domani, martedì, con Italia-Olanda alle 14.00 per poi chiudere il girone alle 12.00 di giovedì contro la Moldavia. Le eventuali semifinali e finali incrociate con l’altro girone sono programmate per sabato e domenica. La Pallamano Pressano esprime i migliori complimenti ai propri atleti, tutti inseriti nell’elenco dei 16 convocati e rivolge il miglior in bocca al lupo a tutta la delegazione per un prestigioso torneo che rappresenta il primo brillante e fondamentale passo di un progetto che vede i gialloneri orgogliosamente in primo piano.

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Al via la stagione 2016/2017 della Pallamano Pressano

Bolognani penetrazione contro Carpi - Spareggi TeramoPartirà ufficialmente con il ritrovo, fissato per domani (giovedì 11 agosto) alle ore 19.00, la stagione 2016/2017 della Pallamano Pressano CR Lavis. I gialloneri si ritroveranno fra le mura del Palavis, storico fortino che anche quest’anno ospiterà gli incontri casalinghi del team pressanotto per dare il via alla sesta stagione nella massima serie nazionale della disciplina. Capitan Alessio Giongo e compagni cominceranno a muovere i primi passi nel programma di preparazione agli ordini anche quest’anno di mister Branko Dumnic, per la quarta stagione a capo del team giallonero. Un’annata ricca di buoni propositi quella in vista per la truppa di Pressano: ancora troppo presto per puntare ad un titolo, con i rinforzati Campioni d’Italia del Fasano che promettono dura battaglia a tutti, ma i gialloneri ci proveranno comunque fino alla fine. Sarà grande lotta nel Girone A, dove i valori sono equilibratissimi e le pretendenti alle prime posizioni sono molteplici: su tutti un Bolzano ritoccato ed un Merano rinforzatissimo che daranno grande filo da torcere alla truppa giallonera, senza dimenticare le ostiche Trieste e Bressanone. Un raggruppamento che metterà a dura prova tutte le squadre, compresi i gialloneri: quest’anno in campo si vedrà una squadra con volto differente rispetto all’anno passato.

Rinvigorita di molto la zona centrale del campo, con una batteria di 5 terzini/centrali, Pressano potrà contare su una fase offensiva invidiabile ma dovrà trovare le contromisure in difesa, dove davanti a Sampaolo mancherà il pilastro Alessandrini. Occhi puntati anche sui due nuovi innesti Dallago e Folgheraiter, entrambi in giallonero per moltissime stagioni. Quello che inizierà la preparazione sarà un team spregiudicato e determinato a togliersi belle soddisfazioni nell’ultima Serie A a tre gironi prima del graduale ritorno al girone unico. Nel mirino della squadra del Presidente Giongo quest’anno ci sarà il campionato di Serie A, dove Pressano cercherà di ripetere la scorsa stagione con l’accesso alla Poule PlayOff ed il successivo pass per gli spareggi verso le semifinali scudetto ma non solo; in programma c’è anche la Final Eight di Coppa Italia a fine aprile, riservata alle prime 2 classificate di ogni girone. Sarà quindi una stagione ostica ma affascinante per i colori gialloneri: i 19 componenti della rosa sono pronti ad affrontare il nuovo anno partendo da un agosto impegnativo e ricco di amichevoli che verranno definite nella prossima settimana.

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Pressano, Nicolò D’Antino passa alla Junior Fasano

 

D'Antino NicolòCon la stagione alle porte, c’è tempo per un altro illustre saluto in casa Pallamano Pressano CR Lavis. La società trentina infatti ha ceduto in prestito alla Junior Fasano il proprio atleta classe 1999 Nicolò D’Antino, ala destra fra le punte di diamante del settore giovanile. La Pallamano Pressano ha rispettato la volontà dell’atleta che ha accettato la proposta avanzatagli dalla società pugliese del Presidente Renna, sodalizio Campione d’Italia e di Coppa Italia senior in carica. D’Antino, nome da qualche tempo di grande interesse per molte società, ha scelto la strada pugliese per la stagione 2016/2017 dopo essere stato protagonista di 3 dei 5 scudetti giovanili gialloneri degli ultimi 3 anni: a Pressano, società madre dell’atleta, ha vinto gli scudetti Under 16, 18 e 20 raccogliendo innumerevoli premi individuali come ala destra e miglior giocatore in tutte le categorie. D’Antino è anche uno dei punti di riferimento della nazionale Under18 di mister Radojkovic ed a Fasano troverà due compagni azzurri, Stefano Arcieri e Filippo Angiolini. Un tassello importante dunque lascia la truppa giallonera per quest’anno: all’atleta va il miglior augurio di poter svolgere con la prima squadra pugliese e con lo scudetto sul petto il miglior lavoro possibile per accumulare esperienza e qualità.

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra