Archivio mensile:maggio 2016

Finali Under16, il sorteggio inserisce Pressano nel girone di ferro

Pressano Under 16 2015 2016 squadraÈ partita ufficialmente nel pomeriggio di lunedì anche la seconda avventura giovanile per la Pallamano Pressano CR Lavis alle finali nazionali. Una settimana fa era stata infatti l’Under20 a conoscere il girone eliminatorio delle finali di Prato (al via giovedì), mentre questa settimana è toccato all’Under16 scoprire i passi del proprio cammino alle finali nazionali di Ferrara in programma dal 16 al 19 giugno prossimi. Dodici le squadre iscritte alla kermesse estense, fra cui proprio i ragazzi della Pallamano Pressano, Campioni d’Italia in carica dopo l’impresa dello scorso anno a Follonica. I team iscritti sono stati suddivisi in due gironi da sei squadre che scenderanno in campo con formula di girone all’italiana fra giovedì 16 e sabato 18 giugno, affrontandosi con gare di sola andata – per un totale di cinque match a testa – Le prime due di ogni girone accedono alle semifinali scudetto. Girone impegnativo per la Pallamano Pressano che ha pescato, nell’ordine, i padroni di casa nonché pretendenti al tricolore del Ferrara, i cugini altoatesini del Merano battuti non senza fatiche nel campionato regionale, i campioni regionali laziali del Gaeta, i campioni liguri del Ventimiglia e la Pallamano Modena, entrata alle finali tricolori con una wild card.

Un sestetto di grandissimo livello che si darà battaglia fin dalla mattinata di giovedì sui tre campi allestiti per l’occasione: il famigerato PalaBoschetto di Ferrara, il PalaReno di Sant’Agostino e la Palestra Comunale di Rovigo. Sarà una manifestazione intensa e combattutissima come lo è stata negli ultimi anni: occorrerà concentrazione e dosaggio delle forze per affrontare sette incontri in quattro giorni. La truppa guidata dal trio Dumnic-Fadanelli-Chistè è in piena preparazione del torneo ed in quel di Ferrara dovrà affrontare subito un giovedì impegnativo: il calendario propone infatti Pressano-Modena all’esordio e Pressano-Merano nel primo pomeriggio. Una prima giornata che saggerà subito le possibilità dei gialloneri, in campo nuovamente il venerdì contro Ventimiglia e Gaeta per poi chiudere il girone sabato mattina contro i padroni di casa del Ferrara. Sabato sera l’eventuale semifinale, domenica mattina le finali. Sorteggiati i gironi eliminatori in Under16, gli occhi sono ora puntati tutti sulla selezione Under20 che da questo giovedì sarà in Toscana, a Prato, per disputare le finali nazionali di categoria. Inizia così un mese di giugno da fuoco per le giovanili giallonere, anche quest’anno a caccia di prestigiose soddisfazioni.

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Finali Under20, Pressano pesca Emmeti, Modena, Chiaravalle e Romagna

Pallamano Pressano Under 20 squadra 20152016È partito ufficialmente il cammino della Pallamano Pressano CR Lavis verso le finali nazionali giovanili 2016. L’appuntamento con le finali tricolori per il vivaio giallonero è diventato ormai evento di spicco della stagione dopo i tre scudetti in due anni conquistati dalla società trentina. Grande attesa anche quest’anno per le fasi finali che partiranno a giugno e vedranno in campo a lottare per lo scudetto Under 14, Under 16, Under 18 ed Under 20; i primi a giocarsi il tricolore saranno i più esperti dell’Under 20 che dal 3 al 5 giugno saranno di scena a Prato, in Toscana. Tredici le squadre da tutta Italia iscritte alla fase finale nazionale, i cui gironi sono stati sorteggiati nel pomeriggio di lunedì: la formula prevede un girone da 5 squadre e due gironi da 4 formazioni; accedono alle semifinali scudetto le prime due classificate del girone da 5 squadre e le sole prime classificate dei gironi da 4.

La Pallamano Pressano è stata inserita nel Girone A a cinque squadre, sicuramente quello più corposo: un raggruppamento equilibrato i cui primi due posti garantiranno l’accesso in semifinale. Società a dir poco illustri quelle che affronterà Pressano: si tratta di EmmeTi, squadra veneta di Mestrino Campione Regionale del Veneto, Modena (Campione Regionale dell’Emilia Romagna), Chiaravalle (Campione Regionale delle Marche) e Romagna, entrata alle finali come wild-card dopo il terzo posto nel girone Emilia-Romagna. Cinque squadre molto vicine che combatteranno fino all’ultimo per ottenere i primi due posti: Pressano ha dimostrato di possedere ottime qualità ma dovrà far attenzione a non peccare di inesperienza, con una squadra quasi interamente dai 2 ai 4 anni più giovane rispetto all’età di categoria.

Sarà sicuramente battaglia sui campi di Prato dove partirà ufficialmente il giugno giovanile di fuoco della Pallamano Pressano: per i ragazzi guidati da Dumnic e Chistè esordio giovedì 2 giugno in mattinata contro Chiaravalle; nel pomeriggio sfida ai veneti dell’EmmeTi, per poi tornare in campo venerdì mattina contro Modena prima del riposo. Sabato mattina chiusura del girone contro Romagna e sabato sera eventuali semifinali. Di seguito la composizione dei tre gironi da cui uscirà il primo scudetto giovanile 2016.

Girone A: PRESSANO, EmmeTi, Modena, Chiaravalle, Romagna

Girone B: Bastia Umbra, Pescara, Spezia, Prato

Girone C: Alcamo, San Giorgio Molteno, Merano, Bologna

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

I giovani di Pressano fanno man bassa, è tripletta regionale!

Pallamano Pressano Under 20 squadra 20152016Under 16, Under 18 ed Under 20. Nonostante la prima squadra abbia concluso il campionato di Serie A anzitempo, classificandosi al quinto posto, la Pallamano Pressano CR Lavis continua a vincere e fa tre su tre nelle giovanili, portandosi a casa il terzo titolo regionale della stagione: dopo le vittorie in campionato U18 ed U20, mercoledì è arrivato il trionfo anche in U16, terzo tassello che ha messo così la firma ad una tripletta incredibile, costruita durante l’anno con impegno e costanza. Tre selezioni giovanili giallonere sono dunque campioni regionali, tutte e tre ai danni di un Merano che dopo il dominio degli anni passati, quest’anno si è dovuto accontentare di soli secondi posti. Un gruppo solido quello giallonero, capace di dividersi sulle tre categorie e coprire la grande mole di incontri con tanti atleti già nel giro delle nazionali che Pressano Under 18 vince torneo Palavishanno contribuito alle schiaccianti vittorie di quest’anno. La tripletta è arrivata mercoledì quando è andato in scena l’ultimo incontro del campionato Under 16 fra Pressano e Merano: i giovani gialloneri guidati dal trio Dumnic-Fadanelli-Chistè dovevano gestire 3 punti di vantaggio in classifica e 7 gol di divario nello scontro diretto dell’andata. I ragazzi di casa però non si sono accontentati e dopo il sonoro 21-13 del primo tempo hanno chiuso vittoriosi per 33-31.

È arrivato così il terzo titolo che, sommato agli altri due delle categorie più esperte, forma un quadro mai raggiunto dalla Pallamano Pressano: nella propria storia, la società giallonera aveva vinto al massimo un campionato regionale in una stagione. Quest’anno ne arrivano tre e questo deve servire da campanello di stimolo per preparare al meglio le finali nazionali di giugno, dove Pressano potrà giocarsi le proprie carte e sicuramente lotterà con grinta fino alla fine. Numeri Pressano Under 16 2015 2016 squadraimpressionanti quelli dei gialloneri quest’anno: in 45 partite ufficiali Pressano ha vinto 44 incontri, con Under 18 ed Under 16 che non perdono in assoluto da più di un anno, compresi tutti i tornei e le finali scudetto della scorsa stagione. Dati da urlo che confermano il dominio regionale giallonero: raggiunto il prestigioso traguardo ora è vietato abbassare la guardia; i gialloneri proseguiranno nel loro percorso di allenamenti ed amichevoli fra cui un prestigioso incontro Under 20 contro la selezione del Bayreuth, in lotta per l’accesso in Bundesliga.

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Pressano beffato da Carpi 26-27: niente semifinale scudetto

Giongo al tiro contro Carpi - Spareggi TeramoSi conclude nella maniera più dolorosa la stagione 2015/2016 della Pallamano Pressano CR Lavis. Nel match decisivo degli spareggi di Teramo per l’accesso in semifinale scudetto, i gialloneri cedono a Carpi 26-27 al termine di una battaglia infinita, conclusa con un rigore sbagliato da Pressano a tempo scaduto che avrebbe portato la sfida ai rigori. Per come è maturata, la sconfitta brucia sulla pelle dei trentini che chiudono comunque a testa altissima: dopo aver vinto con Conversano il primo incontro nella giornata di sabato, la truppa di Dumnic a poche ore di distanza ha giocato alla pari per tutto il match con Carpi, dimostrando di valere almeno quanto gli avversari emiliani. Un quinto posto nazionale, quello ottenuto da Pressano, più che positivo con una squadra nuova ed orfana di Bertolez da novembre: alle spalle i gialloneri si lasciano infatti un’annata ricca di soddisfazioni dentro e fuori dal campo. Ciò che è mancato è stata sicuramente la fortuna che ha voltato le spalle ai volenterosi gialloneri: oltre al grave infortunio di Bertolez, anche sul campo la dea bendata non ha aiutato. A settembre la Supercoppa italiana persa di una rete a Bolzano, lo scorso novembre l’eliminazione dalle coppe europee per differenza reti ed ora una stagione chiusa con un rigore fallito a tempo scaduto sono elementi che lasciano rammarico ma al contempo certificano le qualità della squadra trentina. Il finale di stagione poteva certamente essere meno doloroso: al PalaSanNicolò di Teramo è andata in scena una vera e propria finale con un match inedito per la storia dell’handball fra Pressano e Carpi. Partono meglio i gialloneri che sfruttano le sbavature in attacco di Carpi per mettere subito 2 reti di vantaggio, dapprima sul 5-3 e poi sul 7-5 a metà del primo tempo. La stanchezza è visibile in entrambi gli schieramenti e fioccano i Bolognani penetrazione contro Carpi - Spareggi Teramopalloni persi che, sommati agli errori tecnici, rendono il match imprevedibile. Quando a 4’ dalla fine della prima frazione il pivot emiliano Basic si vede sventolato il rosso diretto la squadra di Ilic reagisce di rabbia e si porta a condurre con le soluzioni dell’ala destra nazionale Sperti. La prima frazione si chiude così sull’11-12 ma ad inizio ripresa Pressano spinge sull’acceleratore. In attacco i gialloneri sono trascinati da un Giongo incontenibile: il capitano giallonero, ai limiti della perfezione, firma una delle migliori prestazioni in carriera con un pazzesco 10/10 al tiro che tiene avanti Pressano. In fase difensiva tuttavia la squadra di Dumnic soffre il pivot avversario Parisini e Carpi rimane in scia, per poi staccare i gialloneri proprio nel finale: sul 23-26 a 4’ dal termine il match sembra segnato ma Pressano reagisce, Sampaolo chiude la porta e con tre attacchi fulminei i gialloneri pareggiano ad 1’ dalla fine. Quando mancano 20 secondi Brzic sigla il 26-27, Pressano si porta precipitosamente in attacco e guadagna un rigore a tempo scaduto: a battere dai sette metri va Bolognani, vincente su rigore pochi minuti prima; il portiere carpigiano Jurina tuttavia intuisce, para e spegne le speranze giallonere di pareggiare e portare l’incontro ai rigori, lanciando Carpi in semifinale scudetto. Chiusa con amarezza ma a testa alta la stagione della prima squadra, ora Pressano avrà qualche mese per allestire la squadra per il prossimo anno, concentrandosi invece nelle prossime settimane sulle selezioni giovanili che hanno fatto incetta di titoli regionali e si presentano da possibili grandi protagoniste alle finali nazionali tricolori di giugno.

h 11:00 | Pressano – Terraquilia Carpi 26-27 (p.t. 11-12)

Pressano: D’Antino N, Bolognani 4, Chistè 4, D’Antino P. 1, Di Maggio 3, Bettini, Rakocevic 1, Giongo 10, Franceschini, Sampaolo, Stabellini 2, Alessandrini 1, Pescador, Moser. All: Branko Dumnic

Terraquilia Carpi: Jurina, Rossi, Basic, Beltrami 1, Brzic 4, Cuzic 4, Hristov 1, Leonesi, Nardo, Opalic, Parisini 6, Sforzi, Sperti 7, Ceso 4. All: Sasa Ilic

Arbitri: Iaconello – Iaconello

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Pressano OK all’esordio con Conversano: ora c’è Carpi

Stabellini attacca contro Conversano - Spareggi TeramoSorride all’esordio la Pallamano Pressano CR Lavis che al PalaSanNicolò di Teramo supera con ampio margine i pugliesi del Conversano. Una vittoria che porta Pressano alla pari di Carpi in testa alla classifica del triangolare (gli emiliani hanno vinto con i pugliesi 30-28 venerdì). Oggi alle 11.00 i gialloneri affronteranno proprio Carpi nel match finale e decisivo per la vittoria del torneo ed il conseguente pass per la semifinale scudetto. I ragazzi di Dumnic hanno vinto con merito l’incontro con i pugliesi: una forbice, quella di 11 reti maturata, costruita nella ripresa, con Pressano che ha impiegato qualche minuto per entrare in partita, salvo poi far valere tutte le proprie qualità. Dall’altra parte Conversano ha giocato col cuore finché possibile, considerata la battaglia persa venerdì contro Carpi, per poi cedere il passo ai gialloneri nella ripresa. In avvio ritmi molto blandi e Pressano che attacca con calma: per i primi tre giri di lancette il risultato non si sblocca, poi Giongo apre le marcature ed in 6′ Pressano piazza subito un 4-0 iniziale grazie ad una difesa attenta condita da due parate di Sampaolo. Conversano non spinge a dovere e non riesce a sfruttare il proprio potenziale in velocità, lasciando a Pressano il tempo di organizzare gli attacchi con pazienza. Raggiunto il 6-1, i gialloneri cominciano a sbavare ed i pugliesi di mister Tarafino restano in scia, portandosi anche a ridosso della squadra di Dumnic sull’8-6 a metà primo tempo. Con parecchi palloni persi da ambo le parti l’incontro avanza molto equilibrato: sono le soluzioni individuali a risolvere gli attacchi delle due squadre e Pressano chiude la prima frazione avanti 12-9. Nella ripresa i gialloneri partono bene con D’Antino a uomo su Iballi e schizzano in velocità costruendo subito un vantaggio considerevole fin dai primi minuti, toccando in 10′ il 20-11 che indirizza definitivamente il match targato Stabellini (9 reti e top scorer dell’incontro). In difesa Pressano subisce poco, recupera numerosi palloni sugli errori tecnici avversari e può gestire con tranquillità l’ultima parte di match, con la panchina che gira ed i gialloneri che amministrano il vantaggio concludendo la partita sul 30-19. Ora tocca all’incontro con Carpi, team emiliano molto esperto, composto da volti storici del panorama nazionale: una squadra decisa a prendersi il posto in semifinale ma non superiore sulla carta rispetto ai gialloneri. In diretta streaming su Pallamano.tv si affronteranno due squadre molto simili in un incontro che sarà sicuramente combattuto ed equilibrato: la differenza la farà la condizione fisica ma anche la voglia di volare in semifinale contro Fasano.

h 18:00 | Pressano – Conversano 30-19 (p.t. 12-9)

Pressano: D’Antino, Bolognani 5, Chistè 3, D’Antino 1, Di Maggio 4, Bettini, Rakocevic 3, Giongo 4, Franceschini 1, Sampaolo, Stabellini 9, Alessandrini, Pescador, Moser. All: Branko Dumnic

Conversano: Corcione 5, Fantasia, Lupo J. 4, Lupo M, Martino 1, Nebbia, Recchia M. 1, Recchia S, Vicenti 3, Iballi 1, Bobicic 4, Sciorsci. All: Alessandro Tarafino

Arbitri: Zendali – Riello

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra