Archivio mensile:marzo 2016

Pressano firma il capolavoro, Bolzano cade ancora al Palavis!

Walter Chistè tiro vs BolzanoIl capolavoro al momento decisivo. È un’opera d’arte quella confezionata dalla Pallamano Pressano CR Lavis nel match casalingo contro i Campioni d’Italia del Bolzano valevole per la terza giornata di Poule PlayOff. Partita perfetta, di cuore e grinta da parte dei gialloneri che hanno annullato un Bolzano spento e senza idee. E dire che i bolzanini si presentavano per la prima volta al gran completo: di fronte però stasera c’era un’armata pronta ad affrontare la sfida più dura col coltello fra i denti. Determinati, convinti di vincere, i gialloneri hanno messo in campo tutto, portando a casa l’intero bottino grazie ad un attacco paziente ed ad una difesa straordinaria, coronata come sempre da un Sampaolo insuperabile. Tanti gli ingredienti di un’impresa vera e propria che muove la classifica: Pressano avvicina Bolzano ma soprattutto tiene a debita distanza Trieste, compiendo un pesante passo verso l’accesso alle fasi successive del campionato. Comunque andrà, nel ricordo di questa stagione resterà un gioiello, offerto a tutto il popolo giallonero da Giongo e compagni, da Dumnic ed i suoi ragazzi. Che la partita non sarebbe stata a senso unico si capisce da subito: un Bolzano molle e poco propositivo attacca con sufficienza il muro giallonero; il risultato sono 3 contropiedi che sommati a due ottime soluzioni dalla distanza valgono un perfetto 5-1 iniziale per Pressano. Subìto il duro colpo gli altoatesini si scuotono e, nonostante una comunque attenta difesa dei locali, toccano il 5-5 al 18′, lasciando così Pressano senza gol per 13 minuti interminabili. Fortunatamente la retroguardia giallonera argina alla perfezione l’impeto ospite e Bolzano segna quasi solo su rigore (5 nel solo primo tempo) oppure in superiorità.

In parità numerica Pressano è insuperabile, accelera quando dovuto e si chiude in difesa, con Sampaolo che si esalta dai sei metri e permette ai compagni di bucare Volarevic, autore di un’ottima prestazione ma non sufficiente per tenere a freno l’impeto furioso di Walter Chistè, autore di 9 reti e top scorer dell’incontro. Con qualche decisione arbitrale discutibile il primo tempo si chiude sull’11-11 ma nella ripresa Bolzano continua a non ingranare; di contro i ragazzi di Dumnic attaccano con pulizia, senza perdere palloni e continuano a difendere alla morte. A turno tutti i gialloneri vanno a segno e riportano il punteggio in proprio favore: Bolzano perde Radovcic e tutte le idee. È così che i gialloneri affondano il colpo letale nel momento giusto, da grande squadra: dopo una lunga serie interminabile di attacchi non andati a buon fine, nella bolgia del Palavis, Pressano piazza il 23-18 firmato Stabellini quando mancano 6′. Pressano poi soffre, non segna più, perde qualche pallone ma Bolzano continua a sbavare in attacco ed è ossigeno puro per i gialloneri che accompagnano la partita al termine sull’epico 23-21.

h 19:00 | Pressano – Bozen 23-21 (p.t. 11-11)

Pressano: D’Antino N, Chistè 9, Bolognani 2, D’Antino P, Di Maggio 2, Bettini, Rakocevic 1, Giongo 2, Franceschini, Sampaolo, Stabellini 7, Alessandrini Stocchetti, Moser. All: Branko Dumnic

Bozen: Volarevic, Dallago 2, Waldner, Starcevic 1, Kammerer 1, Wiedernhofer, Psenner, Sporcic 4, Radovcic 4, Gaeta 1, Pircher 5, Innerebner, Turkovic 3, Pirpamer. All: Ljubo Flego

Arbitri: Colombo – Fabbian

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Annunci

Pressano attende il Bolzano per la sfida al vertice

Pressano squadra 2015 2016 completaÈ un banco di prova durissimo quello che attende la Pallamano Pressano CR Lavis nella terza giornata di Poule PlayOff. I gialloneri, ormai prossimi al giro di boa della seconda fase, ospiteranno al Palavis la capolista Bolzano in un incontro come sempre atteso ed affascinante. Reduci dalla vittoria contro Bressanone di sabato scorso, i ragazzi di Dumnic hanno dimostrato di avere qualità e grinta ed hanno fatto un passo verso il secondo posto; ora però arriva la prova più dura, l’impegno che più di tutti metterà alla prova la truppa giallonera. Al Palavis arriverà infatti un Bolzano che quest’anno non è stato mai così in forma: per la prima volta al completo e più che determinati a chiudere la questione primo posto gli uomini di Flego calcheranno il parquet lavisano col solo obiettivo della vittoria che, di fatto, permetterebbe ai biancorossi di ipotecare la vetta e l’accesso in semifinale scudetto. Dall’altra parte però ci sarà un Pressano che si darà tutt’altro che per vinto: anche la squadra di casa sarà al completo e sta recuperando alla perfezione alcuni acciacchi delle ultime settimane, consentendo così a Dumnic di poter schierare la miglior formazione possibile.

I pronostici sono tutti a favore della corazzata bolzanina ma Pressano sa di poter giocare qualche scherzo interessante ed ha già sconfitto Bolzano lo scorso febbraio, seppur in una situazione differente. Certamente servirà la partita perfetta a Giongo e compagni per poter fare il colpaccio ma la garanzia è che al Palavis, a partire dalle 19.00, si assisterà ad un vero e proprio spettacolo. Come sempre in campo sarà parata di stelle con il sette titolare della nazionale diviso fra Pressano e Bolzano sul 40×20 lavisano; livello del match che quindi tocca il top ed emozioni garantite per questo scontro di alta classifica. L’appuntamento è per questa serata di Sabato Santo a partire dalle 19.00 al Palavis, arbitrano l’incontro i sig. Colombo e Fabbian.

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Pressano vince e convince: 33-26 rifilato al Bressanone

Di Maggio tiro vs CassanoProva di forza della Pallamano Pressano CR Lavis che ritrova la vittoria in campionato e coglie tre punti fondamentali per rafforzare il secondo posto. Vittima delle gesta di Giongo e compagni e’ la Forst Bressanone che cade al Palavis al termine di un match gestito con grande abilita’ e sicurezza dai padroni di casa. Subito avanti in avvio (5-2 dopo 7’) i ragazzi di Dumnic non hanno mollato la presa, mostrando una difesa capace di contenere le iniziative ospiti; in attacco sono le due ali Giongo e Di Maggio a menare le danze, con il punteggio che si fa sempre piu’ interessante per la truppa giallonera e dopo 30’ di crescendo si va al riposo sul 17-11. Nel secondo tempo Pressano non abbassa la guardia, mantiene il vantaggio e, dopo qualche brivido sul 19-14, chiude il match.

In cattedra si mette Valerio Sampaolo che chiude quel poco che passa in difesa e lancia l’arrembaggio giallonero: in attacco a turno i padroni di casa bucano Wierer ed il gap cresce sempre piu’, con Pressano che tocca anche il +10 sul 31-21. Di qui spazio ai giovani gialloneri che tengono bene testa agli avversari e portano l’incontro a conclusione sul 33-26. Tre punti pesantissimi quindi per Pressano che, con la sconfitta di Trieste a Bolzano si porta a cinque lunghezze di vantaggio proprio sui giuliani ed esclude di fatto Bressanone dalla lotta al secondo posto. Ora per i ragazzi gialloneri ci sono due giornate di fuoco con il doppio incontro con Bolzano.

h 19:00 | Pressano – Forst Brixen 33-26 (p.t. 17-11)

Pressano: D’Antino N. 1, Bolognani 1, Chistè 4, D’Antino P. 1, Di Maggio 7, Mengon S, Bettini, Rakocevic 2, Giongo 8, Franceschini, Sampaolo, Stabellini 7, Alessandrini 2, Moser. All: Branko Dumnic

Forst Brixen: Pfattner, Pagano 4, Mairegger 1, Kovacs 1, Dorfmann 5, Wieland, Wierer, Sonnerer 6, Slanzi, Ranalter, Lazarevic 6, Michaeler, Hellweger 1, Sader 2. All: Michael Niederwieser


Arbitri: Iaconello – Iaconello

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Pressano chiamato alla vittoria: al Palavis arriva il tabù Bressanone

D'antino e Bolognani passaggioChiamata alla vittoria per consolidare il secondo posto. Un solo risultato possibile per la Pallamano Pressano CR Lavis nella seconda giornata di Poule PlayOff che farà strada verso le semifinali scudetto. Dopo la sciagurata trasferta di Trieste, dove i gialloneri hanno gettato al vento una vittoria che sembrava in tasca, perdendo poi ai rigori, la truppa di Dumnic è chiamata al riscatto fra le mura amiche del Palavis per mantenere quel secondo posto difeso a denti stretti fin dall’inizio della stagione che significherebbe proseguire il cammino a caccia della semifinale tricolore. Sul 40×20 lavisano, pronti ad affrontare i gialloneri di casa, arriveranno i biancoverdi della Forst Bressanone di Michael Niederwieser, unica squadra che in stagione Pressano non è ancora riuscita a sconfiggere: un vero e proprio tabù quello brissinese per Giongo e compagni, sconfitti dagli altoatesini in Regular Season due volte su due con lo stesso punteggio, 28-27. Uno score che dimostra tuttavia il grande equilibrio fra le due formazioni: molto simili per giocatori e caratteristiche, le due squadre regionali giungono al dunque in un match che ha una posta in palio decisamente più alta per Pressano. I ragazzi in giallonero infatti non possono concedersi passi falsi, considerata la vicinanza in classifica del Trieste – staccato di 2 punti – che farà visita al Bolzano.

Si tratta di una grande chance da non perdere: Pressano giocherà davanti al pubblico amico e questo dovrà fare da traino per cercare un successo che manterrebbe la Poule sui binari giusti; di contro una sconfitta compatterebbe parecchio la classifica, aprendo la bagarre nelle 4 partite rimanenti. Di fronte alla squadra di casa ci sarà un Bressanone staccato dalla zona alta della classifica ma più che determinato a confermarsi bestia nera, nell’ottica di cominciare quella risalita in classifica che, dopo la netta sconfitta di sabato in casa con Bolzano, sembra davvero un’impresa. Nulla è precluso ai ragazzi di Niederwieser che, con un organico numeroso ed in grande forma, proveranno a fare lo sgambetto a Pressano. I gialloneri, al completo per l’occasione nonostante qualche acciacco in settimana, dovranno quindi scendere in campo determinati e grintosi come a Trieste per portare a casa i tre punti e guardare con fiducia agli impegni futuri. Così come in Regular Season, l’equilibrio la farà da padrone, scintille e spettacolo non mancheranno al Palavis: fischio d’inizio della coppia Iaconello-Iaconello alle ore 19.00.

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Pressano, 5 gialloneri in azzurro nel weekend di Pasqua

Pressano Under 18 vince torneo PalavisSarà un weekend di Pasqua tinto d’azzurro per i giovani della Pallamano Pressano CR Lavis. La festività ha permesso alla FIGH di organizzare stage per tutte le nazionali giovanili ed i gialloneri coinvolti sono ben cinque. In tre saranno a Gaeta, la “Perla del Tirreno”, per lo stage della nazionale Under 16 di Beach Handball che, sotto la guida del tecnico Vincenzo Malatino, pensa già ai campionati europei di Portogallo il prossimo luglio; si tratta già del terzo raduno del 2016 e come in tutte e tre le occasioni i gemelli Simone e Marco Mengon assieme a Davide Campestrini (tutti classe 2000) sono stati chiamati a sostegno della causa azzurra. Gli azzurrini, impegnati anche durante la stagione con le nazionali di pallamano indoor, continueranno il lavoro nella disciplina su spiaggia, questa volta con uno stage intenso e prolungato che terrà impegnati i 3 gialloneri assieme ad altri 13 compagni dal 23 al 28 marzo prossimi per una 6 giorni di allenamenti e preparazione al Beach Handball. In contemporanea non mancherà lo stage della nazionale Under 18 che si radunerà a Chieti sotto la guida di mister Fredi Radojkovic: senza i gemelli Mengon, impiegati nel Beach, saranno comunque presenti le altre due pedine fisse del giallonero in nazionale. Matteo Moser e Nicolò D’Antino si presenteranno infatti agli ordini di Radojkovic per una 3 giorni di allenamento dal 27 al 29 marzo. In pieno fermento dunque l’attività delle nazionali giovanili che, con orgoglio, coinvolgeranno quindi un denso numero di atleti gialloneri: il settore giovanile, fiore all’occhiello della società trentina, si conferma dunque al top in Italia e, passando al lato sportivo, con Under 16, 18 e 20 in testa ai rispettivi campionati regionali – a cui si sommano le 5 convocazioni – la strada verso le finali scudetto giovanili come lo scorso anno si fa sempre più interessante per il club di Pressano.

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Pressano rimontato e beffato ai rigori dal Trieste

Stabellini tiro vs Loutraki PalavisSconfitta da mangiarsi le mani, fortunatamente solo ai rigori, per la Pallamano Pressano CR Lavis in quel di Trieste. Nel big match di giornata i gialloneri di Dumnic dominano al Chiarbola per 45′, poi cedono ad una sontuosa rimonta triestina che porta tutto sul pareggio ed ai successivi tiri dai sette metri dove un Pressano colpito psicologicamente fallisce 4 tiri su 5 e consegna 2 punti ai locali, portando a casa 1 punto di consolazione più che amaro. Clamoroso il tonfo nella ripresa dei ragazzi trentini che, avanti 10-17 dopo 1′ di gioco del secondo tempo, cedono il passo alla grinta locale che rete su rete ha consentito agli alabardati di rintuzzare incredibilmente. L’avvio di match non è dei migliori per Pressano: un doppio Stabellini buca Postogna ma dall’altra parte Trieste colpisce e dopo 8′ è 5-2. Di qui Pressano si scrolla di dosso la paura, aumenta il ritmo di un match soporifero e rete su rete recupera il divario, passando anche in vantaggio: uno scatenato Stabellini (7 reti nel solo primo tempo) trascina in compagni in attacco, la difesa giallonera regge bene, aiutando anche Sampaolo a parare con grandi percentuali ed un Trieste senza idee vede il passo fin sul sonoro 10-16 di fine primo tempo. Con l’animo alle stelle Pressano torna in campo determinato e firma subito il 10-17, massimo vantaggio ma, come già accaduto in passato, al momento di chiudere il match, l’attacco si blocca.

Anche in superiorità numerica i gialloneri sbavano in attacco e di contro subiscono in fase difensiva, dando il la alla rimonta triestina che minuto dopo minuto, nonostante parecchi palloni persi, si concretizza. I padroni di casa ci credono, spinti da un PalaChiarbola sempre più caldo ed a 5′ dalla fine pareggiano. Il match si fa infuocato e Pressano soffre: la rete fortunatamente si muove ed i gialloneri restano in partita con anche l’ultimo attacco per la vittoria; il gol allo scadere però non arriva e si va agli amarissimi rigori. Qui i gialloneri sbagliano tutti eccetto Stabellini mentre un Trieste preciso porta a casa i due punti vittoria. Resta tanto amaro in bocca per una partita letteralmente gettata al vento ma, guardando il lato positivo, Pressano ha mostrato netta superiorità per larghi tratti ed ora ha comunque in mano il secondo posto che si giocherà verosimilmente negli scontri casalinghi in arrivo nelle prossime settimane, compreso quello proprio contro Trieste.

h 18:30 | Principe Trieste – Pressano 28-25 d.t.r. (p.t. 10-16; s.t. 24-24)

Principe Trieste: Udovicic 5, Radojkovic 4, Oveglia, Dapiran 8, Anici 1, Pernic, Bellomo 3, Modrusan, Di Nardo, Carpanese, Dovgan 2, Postogna, Visintin, Djordjievic 5. All: Giorgio Oveglia

Pressano: Mengon, D’Antino, Bolognani 3, Chistè 2, D’Antino, Di Maggio 4, Mengon, Bettini, Rakocevic, Giongo 3, Franceschini, Sampaolo, Stabellini 10, Alessandrini 3. All: Branko Dumnic

Arbitri: Simone – Monitillo

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

La Poule PlayOff di Pressano parte dal Chiarbola di Trieste

D'Antino vs Trieste COppa ItaliaEntra nella fase calda il campionato della Pallamano Pressano CR Lavis. A meno di una settimana dalla Final Eight di Coppa Italia giocata al Palavis, la Serie A torna in campo con la prima giornata della seconda fase (Poule PlayOff) che vedrà affrontarsi nuovamente le prime quattro della Regular Season ovvero Bolzano, Pressano, Trieste e Bressanone a caccia della semifinale scudetto. La prima giornata di andata offre subito un banco di prova durissimo per i gialloneri che faranno visita al Trieste, ormai consuetudine dell’ultimo periodo: trentini ed alabardati si affronteranno infatti per la terza volta in due settimane dopo l’ultimo turno di Regular Season che con il pareggio in extremis ha garantito il secondo posto in classifica a Pressano e la finale 5/6 posto di Coppa Italia, giocata più come un’amichevole. Ora si fa sul serio: in palio c’è subito una bella fetta di classifica, considerato che la graduatoria di partenza vede Bolzano a quota 9, Pressano 6, Trieste 3 e Bressanone 0. I ragazzi di Dumnic sono chiamati quindi alla vittoria per spaccare fin da subito la classifica e restare nelle prime due posizioni, le uniche a garantire la prosecuzione del cammino in campionato al termine della Poule. Vietato dunque abbassare la guardia come avvenne lo scorso anno quando Pressano, pur partendo secondo, con 5 sconfitte in 6 match finì ultimo ed eliminato.

Partire bene sarebbe un vero e proprio toccasana ma di fronte ci saranno i biancorossi di Oveglia che fra le mura amiche del PalaChiarbola quest’anno non hanno fatto sconti a nessuno e, come due settimane fa, faranno sudare Giongo e compagni per tutti i 60′. Al Chiarbola si affrontano due fra le migliori difese d’Italia e l’imperativo è vincere da ambo le parti, con una posta in palio come sempre altissima. Clima infuocato, tante stelle e tanto agonismo in campo saranno quindi le costanti per uno degli incontri più affascinanti della stagione che aprirà le porte alla battaglia per le semifinali scudetto. Pressano ha ricaricato le batterie dopo aver steccato la Coppa Italia in casa e si presenterà all’appuntamento al completo, mentre un Trieste reduce dal sesto posto in Final Eight rischia di non poter contare sui titolari Bellomo ed Oveglia. Fuoco alle polveri, c’è proprio da dirlo, alle 18.30 da Trieste: arbitra la coppia pugliese Simone-Monitillo.

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra