Archivio mensile:gennaio 2016

Pressano risponde presente: Malo sconfitto

Chistè tiro vs Cassano 2Rispetta il pronostico positivamente la Pallamano Pressano CR Lavis che fra le mura amiche del Palavis dopo più di un mese di assenza sconfigge il fanalino di coda Malo con un netto 36-23. Risposta netta dopo le sconfitte con Bressanone e Cassano che hanno pregiudicato la lotta al secondo posto, segnale positivo per il prosieguo della stagione. Non si sono fatti sorprendere i ragazzi di Dumnic che hanno fatto valere le superiori qualità ed il fattore campo al meglio: prova tranquilla, corale e convincente dei gialloneri che hanno messo da subito alle corde gli avversari, conquistando un vantaggio considerevole che ha permesso nella ripresa l’utilizzo delle seconde linee e dei giovani gialloneri. Avvio subito OK per i padroni di casa che dopo 10′ si portano sul 7-2 facendo la voce grossa: attacco quasi perfetto e difesa efficace spingono avanti i ragazzi di casa. Con Giongo e Chistè in serata di grazia (7/7 per il capitano e 9/11 per il centrale, top scorer di giornata) l’attacco giallonero buca la difesa ospite. In fase difensiva Pressano risponde bene e copre quanto basta per incanalare definitivamente il match sulla prima sirena, 18-7. Nella ripresa Pressano non spinge come nel primo tempo e la partita avanza equilibrata: col passare dei minuti c’è spazio per i giovani gialloneri, tutti a segno nel match. Secondo tempo ancora positivo e liscio per la squadra di casa che mantiene la giusta dose di concentrazione per conquistare i tre punti sul 36-23 davanti ad un Palavis finalmente carico di appassionati. Vittoria che incute dunque fiducia alla truppa trentina, impegnata sabato prossimo nel derby con Mezzocorona e nelle due sfide di fuoco finali con Bolzano e Trieste: ora Pressano deve difendere il terzo posto, guardandosi dal rientro rabbioso della formazione triestina.

h 19:00 | Pressano – Malo 36-23 (p.t. 18-7)

Pressano: D’Antino N. 3, Bolognani 4, Chistè 8, D’Antino P. 2, Moser M. 1, Bettini, Rakocevic 2, Giongo 7, Franceschini 1, Sampaolo, Stabellini 7, Alessandrini, Pescador, Moser N. 1. All: Branko Dumnic

Malo: Danieli, Marchioro 4, Recchiuti 3, Franzan 3, Bettini, Berengan M, Berengan S. 3, De Vicari 1, Pamato, Berengan N, Murino 2, Adamovic 4, Golo, Aragona 3. All: Fabrizio Ghedin

Arbitri: Di Domenico – Fornasier

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Annunci

Pressano obbligato a vincere contro il fanalino di coda Malo

Bolognani lanciato vs CassanoÈ una Pallamano Pressano CR Lavis in difficoltà quella che ha aperto sabato scorso il 2016 in Serie A e che torna a calcare il parquet di casa per la quartultima giornata della Regular Season. Reduci dalla brutta chiusura di 2015, che aveva compromesso la lotta al secondo posto a favore di Bressanone, i gialloneri hanno replicato sabato scorso offrendo una settimana fa a Cassano Magnago la peggior prova stagionale, rimediando un’altra sconfitta che relega Pressano a battagliare ora per non perdere la terza piazza con Trieste. L’occasione per il riscatto si presenta subito, nel match sulla carta più agevole della stagione: al Palavis infatti, fortino espugnato solo dalla Forst Bressanone, arriva il fanalino di coda Malo, neopromossa veneta attualmente in ultima posizione a quota 5 punti. Vietato guardare al divario in classifica fra le due squadre: i veneti hanno allestito una rosa completa e competitiva, senza ottenere però i giusti risultati nel girone d’andata.

Dal nuovo anno in panchina c’è una storica e vecchia conoscenza giallonera, Fabrizio Ghedin, mister a Pressano dal 2010 al 2013. Un allenatore che ha portato una ventata di nuovi stimoli e vorrà sicuramente ben figurare in casa della propria ex squadra per rilanciare la propria compagine a caccia del penultimo posto. Dalla parte opposta del campo la Pallamano Pressano ha tutte le carte in regola per portare a casa i tre punti, obbligatori per non scivolare drammaticamente indietro in una classifica corta e pericolosa: organico pressochè al completo per mister Dumnic che dovrà fare a meno anche per questo sabato di Adriano Di Maggio, alle prese con gli ultimi giorni di recupero dal proprio fastidio al tendine d’Achille. Obiettivo far valere il fattore campo dunque per un Pressano arrabbiato e determinato: con lo scontro diretto fra Bressanone e Trieste in campo in Alto Adige la classifica potrebbe subire uno scossone che definirà con ogni probabilità il prosieguo del campionato verso le ultime 3 giornate dopo questo weekend. Appuntamento come di consueto alle 19.00 al Palavis con la prima squadra che torna in casa dopo più di un mese: arbitra la coppia meranese Di Domenico – Fornasier.

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Pressano, frenata preoccupante a Cassano: 25-22

Alessandrini tiro vs MezzocoronaTonfo sonoro e pesante della Pallamano Pressano CR Lavis che cade malamente in quel di Cassano Magnago. Nella prima uscita ufficiale del 2016 i gialloneri di Dumnic, in terra varesina, mettono in campo la peggior partita della stagione: molli e con poche idee di fronte alla grintosa squadra di Kolec, determinata a restare in corsa per il quarto posto, i ragazzi trentini non hanno saputo tenere le redini del match e si ritrovano ora in una situazione difficile. Ora Pressano non solo dice praticamente addio alla rimonta verso il secondo posto ma deve guardarsi dal rabbioso rientro del Trieste verso la terza piazza occupata proprio dai gialloneri. Al PalaTacca Cassano si presenta all’appuntamento ampiamente rimaneggiato e Pressano parte bene con una doppietta di Bolognani che vale lo 0-2: è solo un fuoco di paglia perché la difesa trentina si fa bucare con facilità e Cassano si porta a condurre fin sul 7-5 con tante soluzioni dai 6 metri e la vena di Milanovic sui rigori.

Pressano non sa reagire, sbava in attacco e subisce in difesa con il primo tempo che si chiude 13-10 per la formazione cassanese. In avvio di ripresa i padroni di casa piazzano subito il 14-10 con Scisci e per Pressano si mette male ma proprio nel momento peggiore Giongo e compagni reagiscono e recuperano rete su rete fino al 16-17, secondo vantaggio del match. La partita sembra girare ma è solo un’illusione perché Pressano resta subito in inferiorità e con due contropiedi Cassano ribalta la situazione: è un’onda di entusiasmo che gli amaranto cavalcano alla perfezione, costringendo Pressano ad inseguire un divario sempre più pesante. I minuti scorrono in favore dei locali ed i gialloneri si arrendono sul 25-22.

h 20:30 | Cassano Magnago – Pressano 25-23 (p.t. 13-10)

Cassano Magnago: Ilic, Scisci 5, Lo Cicero 1, Gallazzi, Dorio, Milanovic 10, Decio 1, Corazzin, Zorz, La Mendola 3, Gallazzi, Guazzi 1, Fantinato 4, Giannoccaro. All: Davide Kolec

Pressano: Mengon M, D’Antino N, Bolognani 7, Chistè 1, D’Antino P, Mengon S, Rakocevic 3, Bettini, Giongo 6, Franceschini, Sampaolo, Stabellini 4, Alessandrini 1, Moser. All: Branko Dumnic

Arbitri: Chiarello – Pagaria

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Pressano deve cambiare marcia: si parte da Cassano

Sampaolo rigore Rokvic vs CassanoRiparte da Cassano Magnago, in provincia di Varese, il campionato di Serie A della Pallamano Pressano CR Lavis che dopo più di un mese di pausa torna a scendere in campo nella massima serie. Quinto turno di ritorno della Regular Season per i gialloneri che riprendono il cammino verso le ultime cinque giornate della prima fase affrontando una classifica impegnativa e complicata proprio dall’ultimo incontro del 2015, quando al Palavis la Forst Bressanone ha ottenuto tre punti pesantissimi che hanno rimescolato le carte nella corsa al secondo posto. Pressano dunque viene da un match point sciupato ed ora è costretta a rincorrere, con l’obbligo di vincere tutte – o quasi – le cinque gare restanti. Prima di pensare in generale, tuttavia, i ragazzi di Dumnic devono concentrarsi sul primo impegno del 2016 in quel di Cassano Magnago dove in sei apparizioni Pressano ha vinto una sola volta (tre stagioni fa); un vero tabù il PalaTacca che i gialloneri sono chiamati a sfatare per mantenere il ritmo da alta classifica ma il compito si prospetta tutt’altro che semplice. Sarà una gara molto particolare per entrambe le squadre: la voglia di partire bene in questo nuovo anno solare è massima da ambo le parti ma i due tecnici Dumnic e Kolec dovranno fare i conti con le assenze.

In casa Pressano è a forte rischio la presenza di Adriano Di Maggio, alle prese con un infortunio, mentre nelle file amaranto è ancora pesante il bilancio dell’infermeria che ha limitato le mire ed i risultati cassanesi da novembre in poi: out Moretti, Montesano e Venturi con Rokvic e Giannoccaro in forte dubbio; cinque titolari che cambierebbero completamente i valori in campo. Sarà compito di Pressano andare al “Tacca”, teatro dello scudetto Under18 di giugno, con la testa giusta e con la determinazione mostrata nelle amichevoli disputate i giorni scorsi che hanno dato ottime indicazioni e sensazioni. Con una vittoria i gialloneri coglierebbero un bel successo in una delle trasferte più insidiose dell’anno, restando così in scia al secondo posto e mescolando la classifica – Trieste riposa e Brixen sarà di scena a Bolzano – Una sconfitta, di contro, farebbe dire quasi addio alle speranze di seconda piazza e condannerebbe Pressano a doversi difendere per non scivolare in quarta posizione. Fischio d’inizio fissato alle 20.30 al PalaTacca di Cassano Magnago, arbitra la coppia siciliana Chiarello-Pagaria.

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Pressano, i quattro nazionali Under 18 in raduno a Conversano

Logo Pressano nuovoProsegue il percorso di preparazione della nazionale maschile Under18 e con essa perdura la fiducia del CT Fredi Radojkovic nei ragazzi della Pallamano Pressano CR Lavis. Dopo lo stage di fine dicembre in Slovenia, dove furono convocati ben quattro gialloneri – già noti da tempo comunque al panorama dell’handball nazionale – la nazionale si ritroverà in Puglia, al PalaSanGiacomo di Conversano, dove fra il 15 ed il 17 gennaio prossimi effettuerà sedute di allenamento ed un’amichevole contro una selezione di atleti di Conversano e Fasano. Proprio questo incontro farà da antipasto al match della nazionale senior che proprio a Conversano sabato concluderà il percorso di qualificazione ai Mondiali 2017 affrontando la Romania.

Gli azzurrini dunque sono pronti ad un ulteriore step verso i campionati del Mediterraneo che si svolgeranno come ogni anno a febbraio e rappresentano un importante appuntamento per la nazionale cadetta. Ancora una volta la Pallamano Pressano risulta la squadra più rappresentata: quattro atleti in nazionale sono sinonimo di qualità e dunque saranno Matteo Moser, Nicolò D’Antino ed i gemelli Simone e Marco Mengon a rappresentare i colori gialloneri in azzurro. Una maglia pesante che, tuttavia, i giovani gialloneri cominciano ad essere abituati ad indossare.

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Pallamano Pressano, partito a pieno regime il 2016

Pressano squadra 2015 2016 completaCon l’anno nuovo riprende l’attività sportiva della Pallamano Pressano CR Lavis che nella settimana in corso ha ricominciato a tastare il parquet del Palavis con tutte le squadre, giovanili e senior. Sono state vacanze natalizie molto intense per i colori gialloneri: a partire dalle selezioni nazionali che hanno tenuto impegnati ben sei atleti di Pressano. In primis il poker giallonero Under18, convocato in blocco nella nazionale di categoria per uno stage in Slovenia svoltosi nell’ultima settimana di dicembre e che ha visto i gialloneri D’Antino, Moser ed i due Mengon in grande spolvero. Ormai da qualche giorno è in raduno la nazionale senior con Sampaolo e Stabellini protagonisti dei 4 incontri che chiuderanno il girone di qualificazione ai Mondiali 2017; gli azzurri saranno impegnati fino al 16 gennaio, data in cui disputeranno a Conversano l’ultimo match contro la Romania. Positivo anche il percorso delle due rappresentative regionali Under14 ed Under 16 che, composte anche da 4 atleti di Pressano, hanno ben figurato nella scorsa settimana al prestigioso torneo di Linz classificandosi entrambe seconde, sconfitte in finale dalle giovanili della squadra di Bundesliga tedesca Magdeburg.

Anche in fase di pausa dunque è fervente l’attività giallonera su tutti i fronti: la dirigenza ha programmato la seconda parte di stagione che è partita proprio in questi giorni. Le prime gare ufficiali dell’anno saranno match giovanili e proprio fra i giovani Pressano sta esprimendo tutto il potenziale; Under 16, Under 18 ed Under 20 stanno volando imbattute in testa ai rispettivi campionati e fanno quest’anno da fiore all’occhiello per un Pressano che dopo i due scudetti di giugno non si vuole accontentare. Proprio l’Under 16 scenderà in campo oggi, sabato, contro Bressanone alle 16.00 al Palavis dando il via ufficiale al 2016 di Pressano; ancora al Palavis, lunedì, toccherà ai più esperti Under 20 e venerdì – sempre in casa – sarà la volta dell’esordio annuale Under 18. I più giovani Under 14 ed Under 12 ritroveranno il campo a fine mese, mentre la prima squadra ha ancora due settimane per preparare la prima sfida dell’anno, in trasferta a Cassano Magnago sabato 23 gennaio. Se le giovanili volano in campionato e proseguono il testa a testa con Merano, i senior di Dumnic sono in piena lotta e devono sudare per riprendersi il secondo posto sul Bressanone: servono quattro vittorie nelle ultime cinque partite, una tabella di marcia impegnativa da applicare ma fondamentale per giungere al meglio alla Final Eight di Coppa Italia. Proprio questa manifestazione, in programma a Lavis ad inizio marzo subito dopo il termine della Regular Season di campionato, è uno dei grandi momenti che la società giallonera sta organizzando per festeggiare i propri 40 anni di vita.

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Nazionale Under18, confermati i quattro gialloneri in rosa!

D'Antino nicolò tiro Under 16Le sensazioni erano buone, la conferma ora è ufficiale. La Pallamano Pressano CR Lavis è la società più rappresentata nella nazionale Under18 con ben quattro atleti inseriti: confermati tutti e 4 i nomi che due settimane fa erano stati selezionati da mister Fredi Radojkovic per uno stage a Mezzocorona relativo alle regioni del Nord Italia. Oggi la strabiliante notizia che vede confermati e convocati tutti e quattro i gialloneri nella nazionale vera e propria: gli azzurrini proseguono così il percorso di preparazione ai Campionati del Mediterraneo in programma a febbraio ed alle qualificazioni agli Europei U18 di agosto. Il prossimo step che vedrà 18 atleti partecipare si svolgerà dal 27 al 29 dicembre prossimo a Izola, in Slovenia, dove la nazionale Under 18 scenderà in campo per due amichevoli contro i pari età sloveni.

Sono quindi Matteo Moser, Nicolò D’Antino, Marco e Simone Mengon i quattro trentini che saranno chiamati a contribuire alla causa azzurra in una nazionale che promette davvero bene. Unici classe 2000 in mezzo ad un gruppo di soli 98-99, i gemelli Mengon sono stati inseriti da poco ma hanno già dimostrato di valere il posto in azzurro sia con la maglia giallonera sia nello stage di Mezzocorona; a conti fatti, i diciotto convocati da Radojkovic promettono davvero faville: un gruppo compatto ed ormai amalgamato che lavora in sintonia da tempo proverà ad accennare la costruzione di quella che sarà la nazionale del futuro con ottimi propositi. Nelle due annate 98-99, ma anche oltre sembra davvero esserci ottimo materiale per costruire un progetto solido e vincente. Il fatto che la Pallamano Pressano sia la società di gran lunga più rappresentata nella selezione nazionale Under18 certifica la bontà del lavoro svolto negli anni che ha portato tre tricolori nelle ultime due annate ed ora, con immenso orgoglio, quattro atleti puramente “pressanotti” fra la crema nazionale della disciplina.

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra