Archivio mensile:febbraio 2015

Pressano col cuore: Fasano eliminato ed è semifinale con Romagna

imageÈ un vero e proprio miracolo sportivo quello compiuto dalla Pallamano Pressano CR Lavis in quel di Siracusa. Nei Quarti di Finale della Final Eight di Coppa Italia in corso, i gialloneri hanno eliminato i favoriti Campioni d’Italia della Junior Fasano dopo una partita straordinaria, terminata ai tiri di rigore. Un gioiello quello offerto dai ragazzi di Dumnic che hanno messo anima e cuore in campo, conquistando una vittoria insperata quanto sofferta. Senza i favori del pronostico, Pressano ha fatto davvero i miracoli ottenendo questo importante passaggio del turno. In avvio si nota subito che le due squadre si equivalgono: la meglio la hanno le difese che si erigono solide di fronte ai rispettivi attacchi e le reti arrivano con il contagocce. A metà primo tempo è 6-5 per i pugliesi, con Maione che procura sospensioni e rigori; dall’altra parte è un Da Silva scatenato ad infilare Fovio e mostrare tutte le proprie potenzialità. Il punteggio avanza così punto a punto, con Sampaolo che si erige a saracinesca quando la difesa giallonera traballa: attorno al 20′ è Giongo a segnare due splendide reti dall’ala che portano Pressano avanti 8-9. Di qui è pura battaglia, con le due squadre bloccate ed il primo tempo che si chiude sull’11-11.

In avvio di ripresa la partita sembra seriamente pendere dalla parte fasanese: i Campioni d’Italia ritrovano un Fovio prontissimo tra i pali e con Raupenas trafiggono Sampaolo. Pressano spreca tre attacchi in doppia superiorità e tutto sembra andare per il peggio, quando Fasano scatta in contropiede e sigla il 17-12. Dumnic chiama timeout, carica i suoi e la squadra risponde in modo impressionante: Bolognani e compagnia imagedifendono in maniera perfetta, Sampaolo para quel che passa ed in attacco è ancora Giongo a menare le danze. Incredibilmente i gialloneri rimontano rete su rete, con calma e sangue freddo. Fasano appare bloccato, spreca moltissimi palloni in attacco e per Pressano è il momento della riscossa: Chistè e compagni accelerano e firmano un parziale di 0-8 che gira la partita, con il punteggio che dice 17-20 al 24′. Di qui, al momento di dare il colpo di grazia, i trentini cominciano a soffrire la marcatura a uomo su Da Silva e perdono tre palloni consecutivi che, sommati ad alcune forzature, permettono a Fasano di schizzare in contropiede e piazzare il 4-0 che vale il 21-20. Gli ultimi minuti sono di pura bagarre: Chistè segna il 21-21, Sampaolo para l’ultimo attacco su Taurian in inferiorità e si va ai rigori. Dai 7 metri segnano Di Maggio, Chistè, Polito e D’Antino; dall’altra parte Sampaolo para su Raupenas e Messina ed è trionfo. Il tabellone segna 23-25 per Pressano ed è semifinale: insperata e per questo stupenda, la vittoria giallonera segna il prosieguo della manifestazione. Pressano ora si gode il successo ma solo per poche ore: domani si gioca alle 18.00 contro il Romagna Handball, vittorioso per 23-21 sui padroni di casa del Siracusa.

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

 

Pressano, al via la Coppa Italia contro la Junior Fasano

Chistè tira rigore vs TriestePrenderà il via nel pomeriggio di venerdì la trentesima edizione della Coppa Italia, in programma nell’arco dell’intero weekend. Per il secondo anno consecutivo con formula di Final Eight, la manifestazione andrà in scena nello splendido scenario di Siracusa, al Pala LoBello, tra i più storici ed affascinanti teatri dell’handball nostrano. Ai nastri di partenza, anche quest’anno, ci sarà la Pallamano Pressano CR Lavis che, in virtù del secondo posto ottenuto al termine della prima fase di campionato, ha staccato il pass per la lotta fra le Top8. Sarà una Final Eight equilibrata come non si vedeva da anni, ma per i gialloneri la competizione parte subito in salita: il sorteggio dei Quarti di Finale, andato in scena lunedì, ha infatti dato a Giongo e compagni l’avversaria più quotata in assoluto, ovvero la Junior Fasano, team pugliese Campione d’Italia in carica e detentore proprio della Coppa Italia. Una sfida difficile ma al contempo stimolante: giocare contro i campioni dovrà essere motivo di ulteriore grinta e determinazione per i ragazzi di Dumnic che arrivano all’appuntamento al completo e con l’ultimo match ufficiale giocato lo scorso 7 febbraio.

Pressano può fare bene, ha uno starting 7 che, se in giornata, può davvero battere tutti e sicuramente i trentini ci proveranno nonostante il match ostico. Di fronte ci sarà però una squadra costruita per vincere ed intenzionata a non cedere lo scettro ottenuto lo scorso anno: la Junior Fasano, da anni ai vertici, negli ultimi due anni ha allestito un team compatto ed efficace. Con Vito Fovio, portiere azzurro assieme a Sampaolo, garanzia tra i pali, i biancazzurri sfoderano una difesa fisica e compatta con i solidi pivot azzurri Maione e Giannoccaro affiancati dagli esperti terzini Raupenas e Rubino; in attacco mister Francesco Ancona può contare su un’ampia gamma di pedine, sfruttando la fantasia del centrale Bruno Brzic e la furbizia del Bolognani tiro vs Bolzanorecente acquisto italo-argentino Guido Riccobelli; sulle ali i fasanesi DOC De Santis e Costanzo garantiscono velocità e freschezza. Punto di forza dei Campioni d’Italia è la grinta e la compattezza del gruppo, ben amalgamato da capitan Flavio Messina: una squadra che, oltre ad essere competitiva e numerosa, può anche contare sull’affiatamento.

Impegno massimo dunque quello richiesto ai gialloneri che solo con una partita delle migliori possono tentare il passaggio del turno. Nulla è precluso in Coppa Italia: le gare “secche” sono sempre un’incognita per tutti; i gialloneri dovranno sfruttare proprio questo al momento ed arrivano alla manifestazione in buono stato di forma, con tanta voglia di dimostrare il valore di squadra e soprattutto con il desiderio di rivincita della semifinale di Coppa Italia dello scorso anno, vinta proprio da Fasano con un palpitante 25-23. Parola dunque al campo: Pressano e Fasano saranno il piatto forte di giornata; si gioca infatti alle ore 20.00 al PalaLoBello di Siracusa. Chi vince, gioca la semifinale sabato alle 18.00, chi perde continuerà con i match per i piazzamenti.

Riguardo a questa Final Eight ha espresso il proprio parere il portierone giallonero, ValerioSampaolo parata vs bozen Sampaolo: “Sappiamo che la Coppa Italia è un appuntamento importante con partite da dentro o fuori e questo può aiutarci. Non penso che Pressano rientri fra le favoritissime ma in partita secca credo proprio che possiamo far bene e sorprendere i nostri avversari. L’urna non è stata benevola ma va detto che se si vuole vincere, bisogna superare – prima o poi – anche le più forti come Fasano. Per quanto riguarda il campo, un nostro problema potrebbero essere le tre partite in tre giorni: noi non abbiamo numeri ampissimi come Bolzano o Fasano e forse questo potrebbe penalizzarci. Chi ha una panchina lunga, di contro, avrà sicuramente molte più chance di arrivare fino in fondo.”

Tutti i match saranno visibili in live streaming tramite il sito federale http://www.figh.it.

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Coppa Italia, Pressano pesca i campioni della Junior Fasano

Walter Chistè tiro vs BolzanoNon è stato un sorteggio felicissimo quello andato in scena presso la sede FIGH a Roma: nella composizione dei Quarti di Finale di Coppa Italia, con la Final Eight al via questo weekend a Siracusa, i gialloneri hanno pescato la peggiore delle avversarie che la carta delle 6 papabili potesse offrire. La Pallamano Pressano CR Lavis sarà infatti opposta ai Campioni d’Italia e di Coppa in carica della Junior Fasano, formazione pugliese che lo scorso anno fece man bassa di titoli. Costruita per vincere anche quest’anno, con qualche cambio e rinforzo giunti rispetto allo scorso anno, la squadra del Presidente Renna è tra le grandi favorite della manifestazione in arrivo e dell’intera stagione: una prova difficile ma al contempo stimolante per Di Maggio e compagni che dovranno da subito dare il massimo per contrastare il team di mister Ancona, prestante e ricco di alcuni dei migliori talenti sul panorama nazionale. Sarà anche un rematch della discussa semifinale di Coppa Italia dello scorso anno, dove un Pressano tutto cuore non andrò oltre il 25-23, cedendo così il passo proprio ai futuri campioni. In vista c’è dunque un quarto di finale di lusso che chiuderà la giornata di venerdì: uno spettacolo della pallamano che garantirà emozioni al pubblico del PalaLoBello.

Ora i gialloneri hanno tre giorni prima della partenza per prepararsi al meglio in vista di questo avvio di Final Eight, tosto quanto affascinante. Gli altri quarti di finale vedranno in campo Carpi (sorteggiata come quarta testa di serie) opposta al Fondi, Bolzano se la vedrà con l’Ambra nella rivincita dei quarti dello scorso anno che videro i toscani inaspettatamente vincitori ed infine i padroni di casa del Siracusa che saranno opposti alla rivelazione Romagna.

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Oggi alle ore 15.00 in live streaming il sorteggio della Final Eight di Coppa Italia

Coppa ItaliaSi terrà nel pomeriggio di lunedì, alle ore 15.00 presso la sede FIGH di Roma il sorteggio per formare i quattro Quarti di finale che daranno il via venerdì prossimo alla Final Eight di Coppa Italia. Le otto migliori squadre dei tre gironi in Serie A si sfideranno per la coccarda tricolore in quel di Siracusa, al Pala Lo Bello. Presenti anche quest’anno i gialloneri della Pallamano Pressano CR Lavis che, secondi classificati in Regular Season, hanno ottenuto il pass per la Sicilia. Le qualificate sono le seguenti: Bolzano e Pressano per il Girone A, Romagna, Carpi ed Ambra per il Girone B, Fasano, Siracusa e Fondi per il Girone C.

I gialloneri possono pescare qualunque squadra eccetto Bolzano in quanto proveniente dallo stesso girone. Il sorteggio prevede quattro teste di serie che verranno abbinate alle quattro restanti qualificate: tre teste di serie sono già definite e sono le tre prime classificate dei gironi (Bolzano, Romagna, Fasano) mentre la quarta verrà estratta fra una delle seconde classificate (Pressano, Carpi e Siracusa). Qualora Pressano dovesse essere sorteggiata come quarta testa di serie, eviterebbe i Campioni d’Italia in carica della Junior Fasano ma correrebbe il serio rischio di pescare la corazzata Carpi oppure i padroni di casa del Siracusa. Nel caso Pressano restasse in seconda fascia da evitare sarebbe la testa di serie Fasano, favorita anche quest’anno per i titoli in palio.

In ogni caso ogni incontro sarà impegnativo, con tutte le squadre presenti che daranno il massimo in una tre giorni di match per trionfare in Coppa Italia. Si giocano i quarti di finale venerdì, le semifinali sabato e le finali domenica, sempre con formula di gara secca.

Il sorteggio sarà visibile in live streaming tramite il sito federale http://www.figh.it

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Il giallonero Matteo Moser convocato per l’MHC di Pescara

Moser Matteo

Moser Matteo

Con la prima squadra a riposo, terminata la prima fase di campionato in Serie A, l’attenzione della Pallamano Pressano CR Lavis si focalizza sulle giovanili, da cui giungono ogni settimana notizie sempre positive. Nella giornata di mercoledì il settore tecnico federale ha provveduto a diramare le convocazioni definitive per la nazionale maschile Under 18 che in questo mese affronterà la dodicesima edizione dell’MHC (Mediterranean Handball Championship), la cui organizzazione è affidata quest’anno alla città di Pescara. L’appuntamento clou dell’anno per la nazionale giovanile è dunque alle porte e con grande soddisfazione la società giallonera ha appreso la notizia della definitiva convocazione in azzurro per l’atleta classe ’98 Matteo Moser. Assieme al compagno di squadra classe ’99 Nicolò D’Antino, Moser ha seguito il percorso azzurro fin dall’inizio della stagione, con 3 convocazioni agli stage nazionali e ben 6 chiamate ai raduni dell’Area Nord Italia da agosto fino ad oggi. Dopo 5 mesi di preparazione dunque ecco la chiamata più importante, quella per le partite ufficiali che contano; non sarà invece presente D’Antino, fermato da un infortunio a gennaio ed ancora in fase di recupero. La giovane leva giallonera sarà quindi l’unico portabandiera trentino in azzurro, una grande soddisfazione che arriva come conferma dell’importante percorso svolto fino ad oggi: la convocazione da parte dei tecnici Ghedin e Radojkovic certifica la qualità degli atleti del settore giovanile giallonero così come l’impegno di tutta la famiglia Pressano per riuscire a portare i propri giovani fino ai più alti piani della pallamano italiana. Il migliore in bocca al lupo va a Moser, sperando che lui, assieme anche a qualche altro compagno giallonero, possano continuare il percorso in azzurro anche negli anni futuri. Per il terzino di Pressano sarà un campionato mediterraneo molto impegnativo: i 18 convocati in azzurro si ritroveranno a Pescara dal 15 al 22 febbraio per disputare un girone all’italiana con Tunisia, Cipro, Egitto, Spagna, Turchia, Algeria, Francia e Montenegro con le finali in programma domenica 22 in base alla classifica. Squadre di livello e qualità come Spagna e Francia, le cui prime squadre sono reduci dal titolo mondiale rispettivamente nel 2013 e 2015. Sarà una grande esperienza per tutti gli azzurrini e per il nostro Moser: l’augurio è quello di dare il massimo per la causa azzurra ed al contempo portare in alto i colori gialloneri.

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Pressano opaco ed impreciso: vince Cassano 29-26

Bolognani sopra il muroCade la Pallamano Pressano CR Lavis alla sua ultima partita di Regular Season: in quel di Cassano Magnago, senza capitan Giongo, i gialloneri cedono alla formazione varesina in piena corsa per il quarto posto: Cassano parte subito a mille ed in 3 minuti è 4-1; di qui Pressano rincorre e non arriva mai più vicino di 3 reti all’avversario: sono le difese a farla da padrone con il portiere di casa Ilic che para tutto, compresi 3 rigori ed un contropiede. Pressano si salva in difesa ma il divario rimane ampio ed a fine primo tempo è 13-9. In avvio di ripresa i locali tengono il vantaggio con troppi spazi concessi da Pressano sui sei metri; Sampaolo para quel che può ed i gialloneri sfruttano cinque minuti di follia dei padroni di casa per portarsi sul 16-15. Di qui, anziché impattare, gli ospiti perdono malamente 3 palloni, subiscono in difesa e per Cassano è facile tornare a +5. Fallito l’aggancio decisivo i gialloneri si disuniscono, non sfruttano le superiorità e cedono in difesa, restando sempre a 3-4 reti di distacco: Ilic continua a parare e nel finale Cassano allunga fin sul 27-21 che chiude il match. Gli ultimi minuti sono frenetici e Bolognani (9 reti) dà spettacolo evitando la Caporetto giallonera: tuttavia è troppo tardi ed il tabellone al sessantesimo si ferma sul 29-26.

h 20:30 | Cassano Magnago – Pressano 29-26 (p.t. 13-9)

Cassano Magnago: Ilic, Scisci, Brakocevic 9, Bellotti 5, Rokvic 2, Moretti 1, Coazzin, Zorz, La Mendola 2, Venturi 2, Montesano 4, Martina, Marzocchini 1, Gregori 3. All: Robert Havlicek

Pressano: Bettini, Sampaolo, Soltacchi, Franceschini, Polito 2, Bolognani S. 9, Chistè W. 3, Moser, D’Antino P, Di Maggio 7, Da Silva 3, Alessandrini 2. All: Branko Dumnic

Arbitri: Corioni – Muratori

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Pressano incerottato chiude la Regular Season a Cassano Magnago

Silva (Pressano) fra i difensori del MezzocoronaUltimo passo in Regular Season per la Pallamano Pressano CR Lavis che chiuderà la prima fase di campionato in trasferta, precisamente a Cassano Magnago in provincia di Varese. Per i gialloneri quella varesina sarà, come ogni anno, una trasferta insidiosa: nelle ultime quattro stagioni Pressano ha fatto visita al PalaTacca per tre volte, uscendo sconfitto in due occasioni e solo una volta vittorioso (di una rete). Una trasferta dunque che non piace per niente ai colori gialloneri: se si considera poi la situazione in casa trentina, le cose si complicano. A partire dalle condizioni fisiche, che hanno decimato la squadra nel corso della settimana fra influenze ed acciacchi: il recupero è arrivato prontamente per tutti ma non sarà del match capitan Alessio Giongo, ancora febbricitante. Tegola non da poco quella del capitano che, in periodo di splendida forma, aveva trascinato i compagni nel momento del bisogno sia in attacco che in difesa: mister Dumnic dovrà quindi trovare una soluzione tattica per l’ala sinistra ma dovrà anche tenere alta la concentrazione nel gruppo.

Con il secondo posto in tasca e la vittoria su Bolzano ottenuta sabato, i gialloneri rischiano quel calo di concentrazione che a Trieste costò la figuraccia: attenzione massima dunque per questo incontro che Pressano deve vincere per cercare di ostacolare la corsa al quarto posto di un team ostico e temibile come Cassano Magnago. La quarta piazza infatti garantisce l’accesso alla Poule PlayOff e, di conseguenza, Pressano ha in mano la possibilità di eliminare (anche se non matematicamente) una pericolosa avversaria per la seconda fase. Sarà quindi un incontro tutto da seguire, con Cassano Magnago che sta vivendo un periodo di forma perfetta: dal 15 novembre, quando i varesini furono sconfitti al Palavis proprio da Pressano (26-22), Cassano ha recuperato gli infortuni della prima parte di stagione ed ha ingranato una marcia seconda a nessuno. Sette vittorie negli ultimi otto incontri, con quell’unica sconfitta arrivata a Bolzano (32-31): una tendenza decisamente positiva che fa tremare chiunque; con un roster ampio e completo, Cassano Magnago si candida a vera spina nel fianco. Sta ai gialloneri ora sfoderare la grande prestazione per chiudere bene la prima fase e pensare al meglio a Coppa Italia e Poule PlayOff. Fischio d’inizio al PalaTacca di Cassano Magnago alle ore 20.30 da parte dei sig. Corioni e Muratori.

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra