Archivio mensile:gennaio 2015

Parata di stelle al Palavis per Pressano-Bolzano

Walter Chistè tiro vs BolzanoSerata speciale, serata di lusso al Palavis per la settima giornata di ritorno del campionato di Serie A. La Pallamano Pressano CR Lavis per l’occasione sarà impegnata nel classico casalingo contro i cugini del Bolzano, ormai da cinque anni compagni di lotta al vertice. Una partita tanto importante quanto affascinante che, purtroppo, per questa prima fase avrà poco rilievo in termini di classifica. Le posizioni in graduatoria delle due compagini sono ormai consolidate, con Bolzano in prima piazza e Pressano matematicamente al secondo posto a 3 turni dalla chiusura della prima fase: niente valore reale dunque per questo match stellare ma tanto agonismo e tanta voglia di vincere non mancheranno sul parquet.

I nomi che se la giocheranno in terra trentina farebbero saltare sulla sedia ogni appassionato: Sampaolo, Di Maggio, Radovcic, Turkovic e Gaeta saranno in campo formando praticamente il sette titolare della nazionale italiana; se a loro aggiungiamo le stelle regionali come Giongo, Alessandrini, Bolognani, Chistè, Dallago, Starcevic e Pircher il livello si alza ulteriorimente per poi chiudersi col botto nei due stranieri: da una parte Paulo Da Silva e dall’altra Kostas Tsilimparis, primo portiere della nazionale greca già noto al panorama italiano ed ingaggiato dal Bolzano ad inizio mese come rinforzo di lusso. Peccato non poter vedere all’opera Mario Sporcic, centrale biancorosso e nazionale la cui rottura del perone gli costerà 3 mesi di stop ed il pivot bolzanino Hannes Innerebner, alle prese con una distorsione alla caviglia. Un concentrato di grandissimi nomi che garantirà spettacolo allo stato puro: con poca pressione sulle spalle, le due squadre potranno inoltre esprimere un gioco più spontaneo che significherà divertimento ed emozioni per il folto pubblico che affolla la tradizionale casa giallonera.

La parola passa ora al 40×20 lavisano e più precisamente ai quattordici gladiatori in campo che sapranno lottare per sessanta minuti: da una parte la supremazia sulla carta del Bolzano è indiscussa ma la voglia di riscatto giallonera dopo Trieste ed il fattore campo aiuteranno i padroni di casa, determinati fino all’ultimo a ribaltare il 28-22 dell’andata che vorrebbe dire conquistare tre punti simbolici ma importanti. Fischio d’inizio per questo match di lusso fissato per le 19.00 al Palavis, arbitra la coppia dei sig. Carrera e Rizzo.

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Brutto Pressano a Trieste: i giuliani si impongono 30-25

Giongo tiro vs TriesteÈ finita macinata dal Trieste la Pallamano Pressano CR Lavis: in terra giuliana, al PalaChiarbola, i gialloneri cadono sotto i colpi dei biancorossi di casa, chiamati alla vittoria dopo 3 sconfitte di fila e decisamente più determinati durante tutto l’arco del match. Incontro che aveva poco significato ai fini della classifica per Pressano: la posta in palio tradisce la squadra trentina che entra in campo decisamente col piglio sbagliato; dopo uno 0-3 iniziale targato Silva, Trieste reagisce con grinta e ben presto pareggia. La difesa ospite è troppo molle ed aperta e nonostante un gioco non irresistibile da ambo le parti la partita avanza a ritmo sostenuto fin sul 6-7 per i gialloneri. Di qui è black-out: Pressano esce letteralmente dal campo, perde numerosi palloni e subisce la velocità dei padroni di casa che in 10 giri di lancette firmano un break di 9-1 che di fatto ammazza il match. I ragazzi di Dumnic, sotto di 7 reti sembrano spaesati, decisamente fuori partita ed un Trieste obbligato alla vittoria non lascia scampo a Giongo e compagni: con un super Dapiran (8 reti per l’ala sinistra nazionale) i giuliani mantengono un vantaggio di 7-8 lunghezze fino a fine primo tempo, con il tabellone che segna 17-10. Un gap pesantissimo, quello maturato, che Pressano prova a rimontare nella ripresa: tuttavia è solo con azioni individuali che i gialloneri cercano di restare in partita e dall’altra parte i locali non perdonano. Trieste a tratti si rilassa ma i gialloneri non ne approfittano, fallendo il gol del -4 a 13′ dal termine dando così fiato ai locali che gestiscono il risultato fino alla fine sul 30-25. La difesa giallonera decisamente insufficiente è alla base dello stop: 23 reti sono arrivate da tiri puliti sui 6 metri, una cifra troppo elevata per provare a vincere. In attacco poi 13 palloni persi e più di 20 tiri sbagliati completano la giornata storta di un Pressano che resta comunque al sicuro e può concentrarsi ora per i prossimi impegni.

h 18:30 | Trieste – Pressano 30-25 (p.t. 17-10)

Trieste: Zaro, Giolo, Radojkovic 5, Oveglia 4, Dapiran 8, Anici 2, Pernic, Cunjak, Bellomo 5, Campagnolo, Di Nardo 3, Carpanese, Dovgan 2, Visintin 1. All: Giorgio Oveglia

Pressano: Bolognani 5, Chistè W. 2, Chistè D. 1, D’Antino, Di Maggio 5, Moser, Bettini, Giongo, Franceschini, Sampaolo, Alessandrini 1, Da Silva 9, Polito 2, Stocchetti. All: Branko Dumnic

Arbitri: Bassi – Scisci

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Pressano senza pressioni di scena a Chiarbola contro Trieste

Chistè tira rigore vs TriesteÈ una Pallamano Pressano CR Lavis senza pressioni quella che affronterà la trasferta di Trieste, valevole per la sesta giornata di ritorno della Regular Season in Serie A. I gialloneri per l’occasione dovranno fare i conti con uno dei match più insidiosi dell’intero campionato: fortunatamente la posta in palio da parte giallonera sarà relativamente poco nutrita. La vittoria di sabato scorso con Merano ha infatti garantito matematicamente a Pressano il secondo posto in classifica, rimandando così a marzo gli appuntamenti di peso per il team trentino. Con la Poule Playoff e la Coppa Italia in tasca Giongo e compagni dovranno ora cercare di mantenere un buon livello di forma, chiaramente senza mai rinunciare a lottare fino alla fine in ogni partita: vincendo i restanti incontri, anche se irrilevanti ai fini della classifica, Pressano potrebbe infatti influire e non poco sulle qualificate alla Poule PlayOff, ovvero le stesse squadre che i gialloneri si ritroveranno poi nella seconda fase.

Calcoli a parte, i gialloneri arrivano da un ottimo inizio di 2015 ed andranno a far visita al Tempio della pallamano italiana, contro la società più titolata d’Italia con l’intenzione di non abbassare la guardia e cercare il miglior risultato possibile: mister Dumnic, per l’occasione, potrà contare sull’intera rosa a disposizione. Dall’altra parte Trieste si può definire in difficoltà: i biancorossi alabardati hanno perso le ultime 3 partite disputate contro Merano, Bolzano e Cassano Magnago; tre stop che hanno fatto passare Trieste dalla lotta per la seconda piazza alla lotta per difendere il quarto posto, ultimo utile per accedere alla seconda fase che conta. Mai come oggi dunque i giuliani hanno bisogno di punti e, con Pressano in visita a Trieste, per Anici e compagni si crea un mix di stimoli che preannunciano una prestazione da urlo: il parquet triestino sarà una vera e propria arena di grande pallamano, con tanti campioni giovani e meno giovani in campo ed il sempre affascinante pubblico triestino a fare da cornice per un classico che non tradirà le attese. All’andata finì 29-23 per Pressano: oggi sarà sicuramente un’altra partita ma la battaglia per 60′ non mancherà. Fischio d’inizio della coppia pugliese Bassi-Scisci alle ore 18.30.

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Pressano batte anche Merano: secondo posto e Coppa Italia sicuri

Silva (Pressano) fra i difensori del MezzocoronaÈ una serata felice quella trascorsa sabato per la Pallamano Pressano CR Lavis. I gialloneri di Dumnic con 30 minuti impeccabili hanno superato fra le mura amiche del Palavis i Diavoli Neri del Merano, privi per l’occasione del bomber Pagano, conquistando così il secondo posto matematico di qui alla fine della Regular Season. Un traguardo fondamentale che farà dormire sonni tranquilli al sodalizio del Presidente Giongo per le prossime settimane, con la testa ora alla Coppa Italia di Siracusa ad inizio marzo ed alla Poule PlayOff che prenderà il via fra più di un mese. Nel match partono meglio i gialloneri che con una difesa perfetta ed un attacco prolifico si portano a condurre sul 4-1 dopo 9′. Sampaolo non ha nemmeno bisogno di parare di fronte alla compatta difesa di casa che serra le fila e garantisce ossigeno all’attacco. Per 5 minuti il vantaggio dei padroni di casa rimane costante, poi sale in cattedra un pazzesco capitan Giongo (5/5 nel primo tempo) che buca la porta di Christanell trascinando i compagni al break di 6-0 che vale il 13-4. Un solco scavato in breve tempo da un Pressano stellare: quando la fase offensiva inizia poi a calare ci si mette Sampaolo che chiude tre spettacolari parate dai 6 metri su Sljepcevic ed i gialloneri schizzano sul 15-5. Merano di qui reagisce e torna ad accorciare a -7 ma i locali fanno buona guardia e con Da Silva preciso in attacco restano avanti nel punteggio fin sul 19-10 firmato Bolognani a porta vuota sulla sirena.

Nella ripresa partono decisamente meglio gli ospiti che piazzano una difesa 4-2 fastidiosa per l’attacco giallonero; la palla non buca la rete ed in difesa Polito e compagni soffrono, incassando le iniziative di Carli e compagnia, lasciati troppo soli dalla retroguardia di casa dietro alla quale Sampaolo può fare poco. Merano accorcia così fin sul -5 e ci crede: la partita è riaperta ed al 17′ è 25-21 firmato Obrist; i gialloneri continuano a sbavare, non riescono a riprendere in mano la partita e rischiano di fare la fine dello stesso Merano nel match di andata, rimontato nella ripresa. Nonostante il fiato sul collo e pochissime idee in attacco, i padroni di casa sono bravi a gestire, mantenendo costante il divario ed assicurandosi poi i tre punti sul 30-24 a 4 minuti dal termine con un paio di soluzioni firmate Da Silva (9 reti per il bomber giallonero). Il match finisce 30-27 con qualche brivido di troppo nella seconda parte dell’incontro: ciò che più contava era però la vittoria che, con la concomitante sconfitta di Trieste a Cassano Magnago, vale la seconda importantissima piazza matematica nel Girone A.

h 20:30 | Pressano – Meran 30-27 (p.t. 19-10)

Pressano: Facchinelli, Stocchetti, Bolognani 6, Chistè W. 3, Chistè D, D’Antino, Di Maggio 1, Moser, Giongo 6, Franceschini, Sampaolo, Alessandrini 3, Da Silva 9, Polito 2. All: Branko Dumnic

Meran: Weger, Carli 3, Sljiepcevic 7, Gufler H. 3, Stricker L, Stricker A. 1, Christanell, Frey, Matha, Obrist 4, Laimer, Gagovic 1, Marzocchini 1, Gufler M. 7. All: Jurgen Prantner

Arbitri: Limido – Donnini

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Pressano, la prima del 2015 è al Palavis contro Merano

Sampaolo rigore vs MezzocoronaSi apre con un derby il 2015 della Pallamano Pressano CR Lavis. Nella quinta giornata di ritorno, i gialloneri tornano a calcare il parquet amico del Palavis ed attendono il Merano di Jürgen Prantner, attualmente quinto in classifica. Squadra tradizionalmente ostica per i trentini, la compagine meranese si presenta a Lavis affamata di punti importanti in chiave quarto posto, posizione che garantirebbe l’accesso ai PlayOff; dall’altra parte Pressano può vantare 10 punti di vantaggio su Trieste terzo in classifica ma il calendario in vista è più che impegnativo ed ecco che i tre punti servono come non mai per chiudere anzitempo la questione matematica legata al secondo posto. Obiettivo assoluto del prossimo mese, la seconda piazza è ad un passo per i gialloneri: nelle restanti 5 giornate servono 2 vittorie oppure una vittoria ed un passo falso di Trieste per essere sicuri di una seconda posizione che garantirebbe accesso in Coppa Italia ed un ottimo punto di partenza nella seconda fase.

Ecco dunque che il match di questa sera si fa vibrante e sentito: entrambe le squadre si presenteranno all’appuntamento al completo, con mister Dumnic che potrà contare sulla formazione titolare e Merano che a sua volta si giocherà tutte le carte della propria rosa, arricchita dal rinforzo Obrist, ex Bolzano fermo da maggio e tornato all’attività in maglia nera pochi giorni fa. Con l’ottimo portiere Christanell, le due ali Gufler, i terzini Pagano e Gagovic, il centrale Carli ed il pivot Sljepvecic Merano può contare su una rosa giovane, fresca e veloce che alterna prestazioni da urlo a partite meno precise. All’andata un primo tempo disastroso (15-9) costrinse Pressano ad una rimonta epica nella ripresa con Sampaolo sugli scudi, L’obiettivo principale della truppa di Dumnic sarà scendere in campo con la massima concentrazione per evitare gli scivoloni dell’andata, arginare subito le iniziative ospiti e giocarsi al meglio l’incontro per ottenere 3 punti che sono quasi obbligatori.

Al team giallonero non è consentito sbagliare: occorre portare a casa l’intera posta in palio e pensare già a Trieste senza fare calcoli. Il fischio d’inizio, affidato alla coppia Limido-Donnini, è fissato all’insolito orario delle 20:30, questo per garantire l’alternarsi tra la manifestazione di Judo in atto nel weekend al Palavis e la partita in questione; al Comune di Lavis ed all’associazione Judo Lavis vanno i più sentiti ringraziamenti per la disponibilità nello smantellare e rimontare tutto l’allestimento in poche ore per garantire il regolare svolgimento del match dei gialloneri.

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Pressano secondo nel primo test al Trofeo Metelli

Polito tiro vs CassanoVa in archivio con una vittoria ed una sconfitta il primo torneo del 2015 per la Pallamano Pressano CR Lavis. Invitati al Trofeo Metelli di Cologne (BS), i gialloneri hanno affrontato i padroni di casa lombardi ed i veronesi della Pallamano Dossobuono in un clima di gradevolissima ospitalità ed amicizia. Al Palasport di Cologne si è presentato un giovanissimo Pressano, privo di Sampaolo, Chistè, Bolognani e D’Antino: numeri risicati e solo due allenamenti nelle gambe hanno costretto Dumnic ad insolite soluzioni sia in attacco che in difesa. Nonostante tutto i giovani gialloneri si sono difesi bene, vincendo il primo match contro Dossobuono per 21-17 con Di Maggio trascinatore soprattutto nella ripresa. La seconda partita, contro i padroni di casa del Cologne, non ha avuto storia: benzina finita per Giongo e compagnia che hanno inseguito nel punteggio tutto il match peccando in difesa e non trovando soluzioni efficaci in attacco. Dall’altra parte la giovane e lunga panchina ha permesso a Cologne di tenere un ritmo elevato per tutta la partita, con il nuovo acquisto croato Vidovic a rinforzare la fresca rosa di Riccardi. A fine partita il tabellone dice 27-21 per i padroni di casa: Pressano torna a casa così con due discrete partite nelle gambe, pensando ora solo e soltanto al campionato. Mancano 5 giornate che per i gialloneri significheranno 4 partite ed un turno di riposo: a Giongo e compagni bastano 2 successi da qui alla fine della Regular Season per avere la matematica certezza del secondo posto e del pass per la Final Eight di Coppa Italia.

Buone notizie arrivano dalle giovanili: nella giornata di venerdì la selezione Under 20 giallonera ha superato i cugini del Mezzocorona nel derby di categoria col punteggio di 32-20, conquistando così la terza posizione in classifica. Nel weekend è scesa poi in campo la Rappresentativa “Nord” che ha visto in campo il giallonero Moser classe ’98: per il terzino 7 reti totali nelle due vittorie contro Crenna e Derthona al PalaTacca di Cassano Magnago.

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Pressano riprende gli allenamenti, sabato torneo a Cologne

Chistè tira rigore vs TriesteÈ ripartita nella giornata di ieri la stagione 2014/2015 della Pallamano Pressano CR Lavis. Prima squadra e giovanili si sono incontrate al Palavis per la prima seduta di allenamento del 2015: in vista ci sono i rispettivi impegni di campionato che partiranno già dalla prossima settimana. I ragazzi più esperti, guidati da mister Dumnic, hanno cominciato al meglio il nuovo anno e già sabato cominceranno a saggiare lo stato di forma con un torneo a Cologne. La società bresciana amica dei gialloneri ha infatti invitato la truppa trentina ad untriangolare in terra lombarda che vedrà in campo Pressano, Cologne (attualmente all’ottavo posto del Girone A) e Dossobuono, team veronese neopromosso in Serie A che ad oggi occupa la settima piazza del Girone B. Un buon banco di prova nel quale i gialloneri dovranno fare a meno del portiere Valerio Sampaolo, impegnato a Chieti con la nazionale maggiore. Si gioca dunque a Cologne neltardo pomeriggio.

Anche le giovanili si sono presentate al completo al via di questa nuova stagione: poche gioie per i due giovani reduci dal raduno della nazionale Under 18 a Chieti, concluso lo scorso martedì. Il giovane mancinoD’Antino ha riportato un infortunio al ginocchio che lo terrà fermo per qualche settimana, mentre per Moser buon minutaggio in campo e 2 marcature. I ragazzi hanno ora il tempo di ristabilirsi perchè già domani, venerdì, si gioca il derby in Under 20 tra Pressano e Mezzocorona alle ore 18.30 al Palavis. All’andata finì 27-43 per i gialloneri ma il pronostico è apertissimo ed ilmatch, seppur giovanile, si preannuncia a dir poco interessante. Parte ufficialmente quindi il nuovo anno solare per la pallamano giallonera: un augurio va a tutti i tesserati di tutte le categorie per una stagione ricca di soddisfazioni.

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra