Archivio mensile:novembre 2014

Pressano, bastano i primi 15′ e l’Appiano va al tappeto

Bettini Alex

Bettini Alex

Vince in scioltezza la Pallamano Pressano CR Lavis. Contro la mina vagante Appiano, di fronte al pubblico amico del Palavis, i gialloneri sfoderano un primo tempo micidiale, chiudendo anzitempo un match pericoloso. Il risultato finale non descrive infatti l’andamento del match, con Pressano già avanti di 11 reti dopo appena un quarto d’ora e con le seconde linee in campo per tutta la ripresa. In avvio infatti i gialloneri sono devastanti: gli ospiti appaiono molli e titubanti e le frecce giallonere non ci pensano due volte a sfruttare la superiorità. Tre reti di Bolognani ed una doppietta di Chistè, con una buona difesa coronata dal solito super Sampaolo garantiscono il 6-0 iniziale con due contropiedi ed un rigore sbagliati, a dimostrazione dell’inerzia del match, tutta a favore dei locali. Col passare dei minuti Appiano prova a restare in partita ma Pressano non si ferma e continua a bucare Raffl con Bolognani, anche in questa occasione pazzesco (9/11 al tiro e miglior marcatore del match), che trascina i suoi fin sul 13-2 che, al 20′, segna profondamente l’incontro.

D'Antino Nicolò

D’Antino Nicolò

Per Dumnic dunque occasione per far riposare qualche acciaccato e schierare le seconde linee che tengono bene il desiderio di rimonta degli ospiti ed accompagnano il primo tempo fin sul 17-7 finale. Nella ripresa avvio storto per Stocchetti e compagni che subiscono un parziale di 0-3 ma con grande esperienza non si fanno intimorire e tornano ben presto sul +10. Il tempo scorre a favore dei locali che sbagliano molto in attacco ma oppongono una buona difesa che non mette in pericolo lo score finale. Da segnalare soprattutto la buona prova tra i pali del classe ’92 Bettini, capace di una percentuale del 65% negli ultimi 10′; in gol, per la prima volta in carriera, anche il talento ’99 D’Antino che raccoglie gli applausi del Palavis. Senza molto da dire, l’incontro va chiudendosi con Appiano che non molla fino alla fine ed accordia sul 23-18 del 60′.

h 19:00 | Pressano – Eppan 23-17 (p.t. 17-7)

Pressano: Stocchetti, D’Atino N. 1, Bolognani 9, Chistè W. 2, Chistè D, D’Antino P. 1, Di Maggio 2, Bettini, Giongo 3, Franceschini, Sampaolo, Alessandrini 1, Da Silva 4, Polito. All: Branko Dumnic

Eppan: Tschigg 2, Prentki 1, Singer 2, Andergassen, Raffl, Meraner 4, Pircher A, Lang, Pircher M. 2, Michaeler, Tutzer, Slanzi 1, Castillo 5, Haller. All: Ljubo Flego

Arbitri: Regalia – Greco

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Per la prima di ritorno Pressano ospita la mina vagante Appiano

Polito tiro vs CassanoPartirà dal Palavis il girone di ritorno della Regular Season per la Pallamano Pressano CR Lavis. Al giro di boa i gialloneri si trovano al secondo posto in classifica e ad attenderli ci saranno otto match da qui a metà febbraio pieni di insidie: parte dunque la difesa alla seconda piazza che significherebbe, a fine regular season, l’accesso alle finali di Coppa Italia ed un buon punto di partenza per la seconda fase. Non sarà affatto facile il primo approccio al girone di ritorno: dopo aver osservato il turno di riposo proprio sull’ultima di andata, i ragazzi di Dumnic affronteranno ora al Palavis l’Appiano. Neopromossa, la squadra altoatesina ha mostrato grandissime qualità: indicata dagli addetti ai lavori come la mina vagante del girone, il team allenato da Ljubo Flego incute timore a tutti nonostante la settima ingannevole posizione in classifica. Con un calendario difficile all’andata, i Leoni di Appiano sono capaci di tre vittorie ed avendo giocato a Bressanone, Trieste e Cassano, possono giocarsi parecchie carte nei prossimi incontri. All’andata con Pressano finì 25-31 per i gialloneri all’esordio: dopo 10′ di equilibrio Di Maggio e compagni presero il largo e non ci fu partita. Oggi però sarà un Appiano diverso: con molta più esperienza e convinzione sulle spalle, i ragazzi altoatesini arriveranno a Lavis per fare punti. L’organico garantisce ottime qualità: su tutti il bomber Castillo, capocannoniere della Serie A negli anni passati ed oggi attuale capocannoniere del Girone A con ben 70 reti. Al fianco del fromboliere italo-dominicano sfrecciano le rivelazioni del posto Andreas e Moritz Pircher, con i due gioielli del team che si individuano nell’esperta ala destra Sigismund Prentki per finire con il portierone ex nazionale Armin Michaeler, affiancato dall’ottimo secondo Christian Raffl. Nonostante il divario di posizioni in classifica sarà una partita tutt’altro che scritta per i gialloneri che, al completo per l’occasione, dovranno dare del loro meglio e mantenere la massima concentrazione per portare a casa 3 punti fondamentali. Il match del Palavis si preannuncia elettrizzante e combattuto, con moltissimi elementi di qualità in campo che sapranno deliziare il pubblico di casa ed ospite. Arbitrano l’incontro alle ore 19.00 i sig. Regalia e Greco.

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Giovanili, avvio super: D’Antino e Moser ancora convocati

Rappresentativa_NordÈ un primo mese più che positivo quello che hanno affrontato le selezioni giovanili della Pallamano Pressano CR Lavis: Under 14, 16, 18 e 20 sono scese in campo per le prime schermaglie ed hanno da subito sbaragliato la concorrenza. Primi tre match interessanti per la giovane Under 14 di Martinati che ha raccolto una vittoria, all’esordio con il Rovereto, un pareggio lunedì contro la Forst Bressanone, ed una sfortunata sconfitta a Mezzocorona, assestandosi così al quarto posto in classifica. Per il resto è solo primo posto: l’Under 16 dei Campioni d’Italia 99-2000 fino ad oggi non ha conosciuto ostacoli; le immense qualità nella rosa guidata da Chistè e Dumnic si stanno evolvendo a vista d’occhio e per gli avversari non c’è scampo. All’esordio è stato 43-25 al Rovereto, poi 45-23 agli austriaci dello Schwaz ed infine, domenica scorsa, 46-26 all’Innsbruck nella terza giornata del campionato ad undici squadre che vede Pressano chiaramente capolista in vista degli scontri diretti in arrivo. Bel primo posto dopo 2 giornate anche per l’Under 18 che ha sconfitto le due trentine Rovereto e Mezzocorona rispettivamente 35-23 e 44-25: in virtù del pareggio tra le principali contendenti al primo posto, Merano e Bressanone, Pressano si trova ora sola al comando ma ben presto arriveranno gli incontri decisivi contro le altoatesine per definire i reali valori in campo. Bene anche l’Under 20, che comprende la formazione Under18 allargata agli atleti classe 95-96: anche qui primato in classifica dopo due giornate; sotto i colpi dei ragazzi gialloneri si sono arresi i pari età del Mezzocorona (43-27) e gli altoatesini dell’Appiano (35-22). Anche qui inizio soft per Pressano che ora dovrà guardare agli impegni più tosti delle prossime settimane. Accanto agli ottimi risultati, arrivano poi ottime notizie dal settore tecnico federale: i gialloneri Nicolò D’Antino (1999) e Matteo Moser (1998), dopo la chiamata all’esordio per la Rappresentativa Federale Nord Italia sono stati confermati nell’elenco dei 14 che affronteranno il secondo raduno della selezione federale. Nell’ambito del progetto che vedrà le rappresentative affrontare le squadre di Serie A2, in questa occasione ci si troverà a Mezzocorona per due incontri con Lagundo e Rovereto. Sarà un’altra occasione per i due atleti di mostrare il proprio potenziale tra i migliori del Nord, per convincere mister Murino di aver meritato la convocazione.

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Un Pressano opaco supera Cassano Magnago: 26-22

Bolognani sopra il muroVince senza brillare la Pallamano Pressano CR Lavis. Davanti al pubblico giallonero del Palavis, i ragazzi di Dumnic hanno sconfitto il Cassano Magnago con una prestazione non irresistibile ma comunque efficace per l’obiettivo finale. Prima del turno di riposo, servivano tre punti per assicurarsi il secondo posto al giro di boa e fortunatamente il bottino pieno è arrivato ma con non poca fatica. E dire che l’inizio del match è stato tutto targato Pressano: in attacco gli ospiti perdono una grande quantità di palloni e Pressano, con regolarità, buca la porta di Ilic fin sul 5-1 al decimo minuto di gioco. Costruito un buon vantaggio però i gialloneri si mostrano poco decisi: sia in difesa che in attacco, Giongo e compagni non riescono a fermare la buona volontà di un modesto Cassano Magnago e gli amaranto varesini, con grinta, restano in partita. Il vantaggio dei locali infatti resta sulle quattro reti: Cassano pesca benissimo il pivot La Mendola sui sei metri e per Sampaolo c’è poco da fare. In attacco poi i locali sprecano molto e gli avversari riescono a toccare il minimo svantaggio sul 10-8. Nel finale della prima frazione, in mezzo ai palloni persi da entrambe le squadre emerge Bolognani che fissa sulla sirena il 13-10 dei primi 30′. In avvio di ripresa Pressano torna sul +4 ma non sembra ristabilito: ancora tanti errori in difesa e soprattutto tanti tiri sbagliati non permettono ai ragazzi di Dumnic di allungare. Anzi, Cassano ci crede e resta in scia: fortunatamente Pressano trova in Bolognani l’arma in più; il classe ’90 gialloneri sfrutta i buchi nella difesa ospite per mantenere avanti i gialloneri sul +4 (saranno 7 i gol del terzino trentino). Il tempo scorre così a favore dei padroni di casa che, nonostante gli errori in attacco, si salvano grazie ad una difesa pronta e scattante con D’Antino centravanti nella 5-1 che recupera 4 palloni di fila e dà fiato alle file di casa. Nel finale sono due numeri dal cilindro di Di Maggio a togliere le castagne dal fuoco, con Pressano che va sul +6 e nel finale vede il risultato perfezionato sul 26-22.

h 19:00 | Pressano – Cassano Magnago 26-22 (p.t. 13-10)

Pressano: Stocchetti, Bolognani 7, D’Antino N, Chistè D, D’Antino P, Di Maggio 8, Chistè W. 3, Bettini, Giongo 1, Franceschini, Sampaolo, Alessandrini 3, Da Silva 3, Polito 1. All: Branko Dumnic

Cassano Magnago: Ilic, Scisci 2, Brakocevic 2, Havlicek, Moretti 7, Bellotti 2, Corazzin, Zorz, Di Vincenzo, La Mendola 3, Montesano 2, Fantinato 3, Bragato, Gregori 1. All: Robert Havlicek

Arbitri: Iaconello – Iaconello

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Pressano, contro Cassano Magnago per difendere il secondo posto

Di Maggio urloNon sarà sicuramente un Pressano abbattuto quello che affronterà al Palavis, nell’ottava giornata del campionato di Serie A, il Cassano Magnago. Dopo la sconfitta a testa altissima di Bolzano lo scorso sabato, la Pallamano Pressano CR Lavis ha saputo metabolizzare il 28-22 maturato nel finale ed ora guarda all’ultimo impegno del girone d’andata con determinazione. Prima di scontare il turno di riposo in coincidenza con l’ultima giornata di andata, sabato prossimo, i gialloneri di Dumnic avranno infatti un osso duro da sconfiggere: in terra trentina arriva la formazione varesina del Cassano Magnago, attualmente assestata a metà classifica con due vittorie e quattro sconfitte. Storicamente fastidiosa per i colori gialloneri, soprattutto al PalaTacca, la squadra di mister Havlicek sta vivendo un periodo difficile. Partita alla grandissima con due vittorie su Mezzocorona e Cologne nelle prime due uscite, la squadra amaranto ha poi perso la bussola, collezionando quattro sconfitte consecutive che diventano 6 settimane di digiuno considerato il riposo osservato sabato scorso.

Dall’altra parte Pressano viene da un periodo positivo, fatto di 3 vittorie ed una sontuosa prestazione a Bolzano: Giongo e compagni devono dunque essere sicuri dei propri mezzi e concentrati verso l’obiettivo dei 3 punti per non lasciare scampo all’avversario fra le mura amiche del Palavis. L’organico ospite sarà comunque di tutto rispetto: ogni anno Cassano Magnago presenta una squadra di qualità ed ecco che anche per questa stagione i ragazzi varesini sapranno dare fastidio a chiunque; il bomber Brakocevic, assistito dalle ali di valore nazionale Montesano e Bellotti, con l’azzurro Venturi nel ruolo di terzino mancino e la coppia centrale-pivot tutta argentina formata da Marzocchini e Gregori con Ilic tra i pali sono solo i sette titolari di una numerosa e giovane squadra che sa di poter fare illustri sgambetti. Sulla sponda giallonera però i ragazzi di Dumnic sanno di avere le qualità per vincere e non possono sbagliare: nel catino sempre caldo del Palavis servono a tutti i costi tre punti per mantenere il secondo posto più saldo possibile. Fischio d’inizio per questo match tutto da seguire alle ore 19.00, arbitra la coppia Iaconello-Iaconello.

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Super Pressano per 45′, poi il blackout lancia Bolzano: 28-22

Alessandrini KammererEsce sconfitta ma a testa altissima la Pallamano Pressano CR Lavis dal durissimo campo dei vicecampioni d’Italia del Bolzano. Il finale dice 28-22 ma non rispecchia affatto l’andamento dell’incontro, condotto dai gialloneri con grande cuore per 45′. È mancata la lucidità e soprattutto la benzina nell’ultimo quarto di match: in vantaggio 18-20 con il pallone dei +3 i ragazzi di Dumnic hanno cominciato a perdere palloni a ripetizione, sbagliando parecchi tiri ed incassando in 6′ un parziale di 7-0 che è valso la vittoria ai padroni di casa. Un vero peccato: un blackout che sa di doccia fredda per Giongo e compagni, grandissimi per gran parte dell’incontro ma contratti nel finale.

A Bolzano è partita vera: i pronostici della vigilia sono tutti per i biancorossi che fino ad oggi avevano dominato in lungo e in largo ogni match. Con determinazione ed una grande pallamano Pressano inizia però bene, mantenendo il match punto a punto fino al quarto d’ora (6-6): i gialloneri conducono a ritmo basso, senza farsi sorprendere dalla devastante velocità biancorossa; dall’altra parte Bolzano si smarrisce, non riesce ad imporre la superiorità mostrata negli altri match e comincia a sbavare soprattutto in fase offensiva. Bolognani (5 reti nel solo primo tempo) e Silva (4/5 nei primi 30′) bucano Jurina ed in difesa Pressano regge, grazie soprattutto ad un Sampaolo come sempre efficace e spettacolare dai 6 metri, sui quali ferma ripetutamente Radovcic, Pircher e Innerebner. Gli ospiti riescono così a guadagnare il +2 che mantengono fino a fine primo tempo: proprio negli ultimi 2′ della prima frazione il match si alza improvvisamente di ritmo ed è pane per i denti del Bolzano che infila il 14-14 di metà match su rigore con Turkovic.

Nella ripresa Bolzano passa subito a condurre sfruttando le superiorità ma Pressano riesce a rintuzzare, tornando avanti attorno al decimo minuto: Di Maggio e Chistè tengono alto il ritmo dei gialloneri ma proprio sul più bello i ragazzi di Dumnic cedono di schianto. Fallito il pallone del +3, Bolzano inizia a segnare con facilità dai 6 metri e ben presto pareggia: i gialloneri si rendono nervosi, sbagliano in attacco e subiscono l’arma preferita dai padroni di casa, il contropiede. In breve tempo Bolzano ribalta tutto ed è 25-20: la partita sfugge così di mano ai trentini che non riescono più a recuperare. Bolzano, guadagnato un buon vantaggio, gestisce bene fino alla fine chiudendo sul 28-22. Tre punti ai biancorossi ma prova di grande carattere quella dei gialloneri che, esclusi quei fatali 6 minuti, hanno tenuto testa alla grande alla corazzata bolzanina. Con la consapevolezza di essere ancora molto competitivi, Alessandrini e compagni guardano ora ai prossimi impegni, cercando di consolidare la seconda piazza in classifica.

h 19:00 | Bozen – Pressano 28-22 (p.t. 14-14)

Bozen: Adler, Dallago 4, Waldner, Wolf, Starcevic 1, Kammerer, Radovcic 4, Sporcic 2, Jurina, Gaeta 2, Pircher 2, Innerebner 4, Turkovic 9, Pirparmer. All: Alessandro Fusina

Pressano: Stocchetti, D’Antino N, Bolognani 4, Chistè W. 4, Chistè D, D’Antino P, Di Maggio 5, Bettini, Giongo 3, Franceschini, Sampaolo, Alessandrini 1, Da Silva 5, Polito. All: Branko Dumnic

Arbitri: Regalia – Greco

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Scontro al vertice per Pressano: a Bolzano in scena il big match

Walter Chistè tiro vs BolzanoDopo la pausa del ponte di Ognissanti, che ha visto scendere in campo la nazionale, riprende il campionato di Serie A maschile con la settima giornata d’andata. Per la Pallamano Pressano CR Lavis altro match tanto impegnativo quanto importante: se nel turno scorso i gialloneri hanno incontrato – e battuto – Trieste, tra le principali avversarie per le posizioni di vertice, ora sarà la volta del Bolzano vicecampione d’Italia, favoritissimo per il successo del Girone A e non solo. Incontro difficile, il più duro della Regular Season, quello che si presenta davanti a Giongo e compagni che faranno visita al 40×20 altoatesino: dopo il secondo posto nazionale ottenuto lo scorso anno, Bolzano in estate ha allestito una squadra ancor più competitiva. Con i rinforzi Dallago (ex del match), Starcevic e Adler la compagine biancorossa sembra avere tutta l’intenzione di assaltare lo scudetto e lasciar poco spazio alle avversarie: i numeri, fino ad oggi, danno ragione ai ragazzi di Fusina. Bolzano, a punteggio pieno ed in vetta proprio con i gialloneri (che hanno una partita in più giocata), fino ad oggi ha vinto tutti i match con uno scarto superiore alle 10 reti, a fronte di qualche amnesia patita dai ragazzi di Pressano. Sulla carta, dunque, Bolzano parte coi favori del pronostico e, con il fattore campo a proprio favore, cercherà di non lasciare iniziativa ai ragazzi di Dumnic.

Dall’altra parte però ci saranno i gialloneri, forti delle buone vittorie dell’ultimo periodo: al completo, compreso un Di Maggio in pieno recupero dalla distorsione alla caviglia, i ragazzi trentini proveranno in tutti i modi a tenere testa alla velocità bolzanina. Il gioco giallonero ha storicamente dato filo da torcere più del previsto ai biancorossi: servirà una prova al limite della perfezione per tentare un’impresa che quest’anno sembra davvero difficile. Le stelle in campo però saranno tantissime: un concentrato di spettacolo che non dà garanzie sul pronostico e che promette un incontro, come ogni anno, di livello stellare; del resto, Bolzano-Pressano è ancora il “clasico” che regala pallamano di grande qualità ed emozioni a tutto il pubblico. Fischio d’inizio per questo vero e proprio match clou fissato per le 19.00 alla Palestra Gasteiner di Bolzano: arbitra la coppia Regalia-Greco.

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra