Archivio mensile:marzo 2014

Pressano abbatte Trieste e blinda la post-season

Sampaolo parata vs bozenTorna a sorridere, e lo fa in grande stile la Pallamano Pressano CR Lavis. Tra le mura amiche del Palavis, gremito per l’occasione, i ragazzi di Dumnic sconfiggono sonoramente il Trieste che tanto filo da torcere aveva dato durante la stagione. Partita di cuore e di reazione quella giocata dai gialloneri che scacciano i fantasmi apparsi dopo la brutta sconfitta interna con Bolzano e si assicurano 3 punti che valgono almeno la seconda posizione matematica. Match meritato da parte di Giongo e compagni che nel primo tempo falliscono la fuga lampo ma con una ripresa sontuosa riescono a mettere sotto la coriacea formazione alabardata. È ancora una volta la difesa di Pressano a fare la differenza: Opalic e compagnia costruiscono un muro invalicabile davanti alla linea dei sei metri e con un Sampaolo pazzesco per tutti i 60’ garantiscono sicurezza e fiducia ad un attacco preciso nei momenti chiave. In avvio di match, tra le tribune festanti divise tra tifosi gialloneri e biancorossi, Pressano parte a razzo: la difesa tiene bene, Sampaolo non fa passare nulla e dopo 8’ i locali conducono per 3-0 nonostante un contropiede sbagliato e qualche bella parata di Postogna. Le due difese migliori del girone si fanno sentire e nella parte centrale del primo tempo, con Pressano che subisce 4 inferiorità consecutive, Trieste riesce a rintuzzare sfruttando qualche rimpallo fortunato ed una seconda fase efficace. Dopo 21 minuti è 6-6 e la partita è ampiamente aperta: al 25’ Trieste coglie il primo vantaggio con Visintin sull’8-9 e Pressano soffre ma i ragazzi di Dumnic non si scompongono e negli ultimi 2 giri di lancette una tripletta di Di Maggio, in ombra fino a quel momento, ribalta il tutto consentendo a Pressano di condurre a fine primo tempo sull’11-9.

Nei primi minuti della ripresa i gialloneri non mollano: la difesa regge bene l’urto dei vaghi attacchi triestini e il divario tra le due squadre va aumentando. La percentuale di Postogna tra i pali si abbassa al contrario di uno straordinario Sampaolo che chiude tutto e Pressano va: in attacco i gialloneri trovano le trame vincenti con una doppietta in breve tempo di Walter Chistè ed uno scatenato capitan Giongo. È l’allungo decisivo sul 18-12 a metà ripresa. Senza commettere le leggerezze della partita di andata dove Trieste aveva rimontato, i gialloneri continuano a martellare: la difesa 4-2 aggressiva imposta da Oveglia non dà i suoi frutti e Silva può sparare da fuori per il 24-16 che chiude di fatto il match. Finisce in scioltezza sul 25-21: tre punti ai gialloneri che ora guardano con fiducia agli ultimi 2 impegni di Merano e Bolzano; ora weekend di pausa, poi rush finale.

h 19:00 | Pressano – Trieste 25-21 (p.t. 11-9)

Pressano: Stocchetti, Bolognani 3, Chisté W. 2, Chisté D, Di Maggio 5, Pescador, Sampaolo, Giongo 6, Franceschini, Opalic, Dallago 2, Miori, Alessandrini 1, Da Silva 6. All: Branko Dumnic

Trieste: Zaro, Radojkovic 5, Oveglia 1, Dapiran 1, Anici 3, Pernic 2, Dovgan, Di Nardo, Carpanese 1, Sirotic 5, Postogna, Leone, Visintin 3. All: Giorgio Oveglia

Arbitri: Bassi – Scisci

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Annunci

Pressano, obiettivo riscatto contro l’ostico Trieste

cropped-pressano-squadra-per-sito.jpgMissione riscatto per la Pallamano Pressano CR Lavis che, dopo la deludente sconfitta contro Bolzano tra le mura amiche del Palavis giovedì scorso, è chiamata alla vittoria contro un’altra tosta avversaria. Nel terzo ed ultimo match casalingo di questa Poule PlayOff, al Palavis (ore 19.00) arrivano i giuliani del Trieste per la quarta delle sei giornate di Poule. Partita vera, dura e delicata: i gialloneri escono dallo scivolone casalingo contro i Campioni d’Italia e dovranno stare molto attenti a ritornare nei binari dopo le quindici vittorie consecutive collezionate da ottobre a marzo; di fronte ci sarà però un Trieste carico: reduci dalla spumeggiante vittoria di Merano lo scorso sabato, i ragazzi biancorossi arriveranno in terra trentina con il dente avvelenato per la sconfitta di una rete patita al PalaChiarbola ad inizio mese ad opera dei gialloneri. Al termine di quella partita, le contestazioni giuliane fecero piovere multe e squalifiche sulla squadra più blasonata e titolata d’Italia: ad oggi, l’unico handicap ancora in atto è la squalifica allo straniero mancino Ales Cunjac che sconterà oggi la terza giornata di stop e non potrà dunque essere del match.

Un tassello in meno per mister Giorgio Oveglia che avrà comunque a disposizione una panchina prestante e fresca: i giovani alabardati, ormai definitivamente diventati ossatura della squadra titolare, daranno ancora filo da torcere ai gialloneri che quest’anno hanno sempre sofferto i match contro la squadra giuliana. Le due difese migliori del girone saranno a confronto: i punteggi bassi dei tre precedenti (21-17, 19-16 e 19-20) dimostrano la fisicità che Pressano e Trieste esprimono; i gialloneri dovranno evitare gli improvvisi cali che hanno caratterizzato le due partite in terra triestina quest’anno dimostrando concentrazione e determinazione. Al gran completo, la squadra vicecampione d’Italia si presenterà al cospetto del proprio pubblico con la massima grinta, cercando punti preziosi per non compromettere pericolosamente le chance di qualificazione. Con un successo infatti i gialloneri chiuderebbero matematicamente la pratica secondo posto e la battaglia per le prime due posizioni sarebbe tutta questione tra Bolzano e Pressano; di contro, una sconfitta vedrebbe Trieste tornare pericolosamente sotto, riaprendo totalmente il discorso post-season, riservato alle prime due classificate. Si preannunciano quindi tante emozioni al Palavis: fischio d’inizio alle 19.00 da parte della coppia Bassi-Scisci.

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Arriva il passo falso per Pressano: al Palavis passa il Bolzano

Bolognani sopra il muroSi ferma a quota quindici la striscia positiva della Pallamano Pressano CR Lavis in campionato. Nel big match della terza giornata d’andata della Poule PlayOff, i gialloneri cedono ai campioni d’Italia del Bolzano per 26-27 al termine di una partita al cardiopalma. Gioiscono così i biancorossi di Fusina che rialzano la testa dopo due sconfitte consecutive: Pressano invece sbaglia la partita e si vede sopraffare da Turkovic e compagni. Ha prevalso la precisione e la grinta ospite, con i gialloneri che pagano i tanti errori in fase offensiva tra cui due contropiedi, 6 tiri dai 6 metri e due rigori di cui uno proprio allo scadere che sarebbe valso il pareggio. Tre punti a Bolzano, zero a Pressano che si vede così superare in classifica proprio dagli altoatesini, ora primi con un punto sui gialloneri. Il primo tempo parte di stampo giallonero: Giongo e compagni spingono, difendendo alla grande come nelle precedenti partite e colpendo in attacco. Lanciati verso il break però i padroni di casa sbagliano due contropiedi ed un rigore in breve tempo e vedono così sfumare l’allungo, tenendo in partita Bolzano. L’esperienza degli assi bolzanini viene fuori ed i Campioni d’Italia colpiscono dalla distanza, restando attaccati a Pressano nel punteggio: Giongo fissa poi il 7-4 con un gran gol dall’ala ma la luce in casa Pressano si spegne. Bolzano comincia a difendere bene e, di contro, i gialloneri subiscono in fase difensiva: una doppia inferiorità mette in ginocchio i locali che incassano un break di 1-5 per l’8-9 bolzanino. Con un paio di reti di Silva Pressano resta in scia e chiude il primo tempo sul 12-12. In avvio di ripresa ancora più preciso il Bolzano che colpisce la porta di Sampaolo, mentre i gialloneri si rendono troppo fallosi in attacco e favoriscono l’allungo di Radovcic e compagni.

La difesa di casa pecca sulle iniziative ospiti e Bolzano vola sul +5: i vicecampioni d’Italia non riescono a rintuzzare, arrivano fino al -3 ma si vedono ricacciare indietro dalle reti di Sporcic e la rimonta non si compie. Di Maggio e compagnia però restano aggrappati al punteggio e negli ultimissimi minuti parte la riscossa: la difesa riesce a chiudere meglio e l’attacco penetra nella retroguardia bolzanina, con Pressano che accorcia nella bolgia del Palavis. Le continue interruzioni scaldano gli animi per un finale incredibile: Pressano ha la palla del pareggio ma sbaglia e Bozen torna sul 25-27. Gli ultimissimi secondi vedono repentini cambi di fronte, con Pressano che ha la palla del pareggio: Di Maggio guadagna rigore e il tempo scade. Sulla linea dei 7 metri va proprio l’ala pugliese che si vede però parato il tiro dal portiere Jurina, costante ed efficace per tutto il match. all’ultimo respiro. Finisce così 26-27 nella delusione generale di un Palavis caldissimo per tutti i 60′: la fortuna non ha girato dalla parte dei gialloneri che pagano i tanti errori di fronte ad un Bolzano rabbioso dopo le partite perse. Ora è d’obbligo ricaricare le batterie per i match futuri, consapevoli che la classifica è apertissima.

h 19:30 | Pressano – Bozen 26-27 (p.t. 12-12)

Pressano: Bolognani 1, D’Antino, Franceschini, Pescador, Alessandrini 2, Chisté D, Chisté W. 1, Di Maggio 4, Giongo 6, Sampaolo, Da Silva 9, Dallago 3, Opalic, Stocchetti. All: Branko Dumnic

Bozen: Andergassen, Innerebner, Kammerer 2, Obrist 1, Pircher 5, Radovcic 3, Turkovic 10, Waldner 1, Widmann, Jurina, Sporcic 5, Klieber, Knoll, Kucera. All: Alessandro Fusina

Arbitri: Chiarello – Pagaria

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Pressano alla carica in TV contro il Bolzano

Silva Paulo (Pressano) contro Dean Turkovic (Loacker)Parte col botto la terza giornata di Poule PlayOff. La Pallamano Pressano CR Lavis, capolista del Girone A, torna in campo per la seconda volta davanti alle telecamere RAI: ancora una volta i gialloneri giocheranno il consueto anticipo in diretta televisiva, questa volta di fronte al pubblico amico del Palavis. Il match offerto è a dir poco stellare: avversari dei ragazzi di Dumnic saranno infatti i Campioni d’Italia del Bolzano per la partita che ha entusiasmato gli ultimi anni della pallamano italiana. Pressano-Bolzano, “clasico” dell’handball nostrano, da qualche anno vale sempre la parte elitaria della classifica e così sarà anche in questa occasione: rematch della finale scudetto dello scorso anno, punto massimo mai raggiunto dalla società giallonera, l’incontro tra trentini ed altoatesini vale molto più di tre punti. Scelto perfettamente dalla Federazione come anticipo da presentare in diretta su RaiSport1, il big-match di questa terza giornata di Poule PlayOff si giocherà come ogni anticipo di giovedì alle ore 19.30 in diretta RAI ed offrirà agli appassionati buona parte del meglio della pallamano italiana in campo. Oltre al campo dunque sarà illustre anche il contorno di una partita che in pochi perderanno: in palio c’è il primo posto nella Poule che varrà, a fine seconda fase, l’accesso alla semifinale scudetto. Carichissime le due squadre che vengono però da situazioni differenti: Pressano, al completo anche in questa occasione, potrà contare su un gruppo che non perde in campionato da 15 partite; i gialloneri hanno avuto modo di mostrare grandi cose ed hanno ottenuto due vittorie nei primi due match di questa Poule: la vittoria di sabato, brillantissima contro Merano, ha consacrato i gialloneri come squadra di livello assoluto e la partita di questa sera sarà un durissimo banco di prova per confermare definitivamente il potenziale di Giongo e compagni.

Di fronte ci sarà un Bolzano in crisi: i biancorossi hanno iniziato la Poule con due sconfitte (Bolzano non perdeva due partite consecutive da 3 anni) e si sono visti soffiare il primo posto proprio dal Pressano; a tutto questo si è aggiunto il grave infortunio accorso al mancino italo-brasiliano Gaeta che non sarà del match. Una situazione difficile che può sempre essere un’arma: la voglia di riscatto dei Campioni d’Italia sarà massima e compito dei gialloneri sarà restare concentrati per non subire l’impeto delle stelle bolzanine. Radovcic, Turkovic e Sporcic sono giocatori di valore indiscusso che possono cambiare improvvisamente ogni match: Pressano non sarà da meno ma la partita si giocherà sicuramente sul filo del rasoio. Tanti nomi importanti in campo, tanto spettacolo e tanto pubblico attendono il Palavis: sarà una festa di pallamano, al palazzetto ed in TV, con una posta in palio pesantissima. Una vittoria giallonera porterebbe a 5 le lunghezze su Bolzano, mentre una vittoria ospite vedrebbe i Campioni d’Italia balzare in testa a +1 sui gialloneri. Inutile dunque descrivere l’importanza e la qualità del match: l’appuntamento è per le 19.30 al Palavis o su RaiSport1; lo spettacolo della grande pallamano italiana è garantito, arbitra la coppia Chiarello-Pagaria.

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Pressano batte nettamente Merano e vola in testa alla classifica

Franceschini MattiaChe Pressano, che partita, che cuore! La Pallamano Pressano CR Lavis annienta il Merano con una prova sontuosa ed in virtù del pareggio tra Bolzano e Trieste si issa da sola al comando della Poule PlayOff. Grandissimo match quello giocato dai gialloneri che hanno messo alle corde i forti Diavoli Neri, lanciati dopo la vittoria sul Bolzano. I ragazzi di Dumnic, dal primo all’ultimo, mettono cuore, gambe e tanta grinta in campo, quanto basta per portare a casa l’intera posta in palio senza tante difficoltà. A sbloccare il punteggio sono gli ospiti ed al 5′ il risultato dice 1-1 ma col passare dei minuti la difesa giallonera, splendida in questa occasione, ferma con grande esperienza gli attacchi meranesi: a schizzare in avanti è capitan Giongo che con una serie di reti porta tutto sul 6-2 al quarto d’ora. Di qui i gialloneri indirizzano il match: la difesa tiene sempre bene, Sampaolo si erge a supremo difensore con le sue parate e l’attacco funziona grazie ad un Dallago ispirato ed un Bolognani bravo a sfruttare i punti deboli avversari. Dopo 20′ è 9-6 per Pressano ma la marcia giusta non è ancora ingranata: gli ultimi minuti del primo tempo sono un calvario per gli ospiti che subiscono inesorabilmente le iniziative di Di Maggio e compagnia: Alessandrini guadagna rigori ed apre i varchi per l’attacco giallonero che si diverte a bucare la porta di Christianell.

Il primo tempo finisce così 16-7 con un parziale di 7-1 che incanala la partita: nella ripresa accorciano subito i bianconeri di Prantner ma Pressano non demorde e, pur senza Opalic a rischio cartellino rosso, ricaccia indietro ogni tentativo avversario; la mossa azzeccata da Dumnic è schierare in difesa il classe ’95 Mattia Franceschini: con determinazione il giovane giallonero è un muro invalicabile; difende e recupera palloni che valgono i contropiedi decisivi per Pressano. La forbice nel punteggio va via via aumentando ancora grazie ad una difesa perfetta coronata da un Sampaolo impressionante; il gap vola fino a toccare il +14 sul 25-11. La partita si chiude quindi con un tripudio giallonero davanti al folto pubblico amico: in campo tutti i giovani, con Merano che spinge per evitare la figuraccia ed accorcia fino al 28-18 finale. Grande partita dei pressanotti che volano così da soli in vetta alla classifica, staccando di 2 punti il Bolzano. Appuntamento ora proprio con lo scontro diretto coi bolzanini giovedì al Palavis (19.30 diretta su RaiSport1).

h 19:00 | Pressano – Meran 28-18 (p.t. 16-7)

Pressano: Bolognani 5, Chistè W. 1, Chistè D, D’Antino, Di Maggio 5, Pescador, Sampaolo, D’Antino, Giongo 4, Franceschini 1, Opalic 1, Dallago 5, Alessandrini 3, Da Silva 3. All: Branko Dumnic

Meran: Raffl, Brunner, Carli 2, Sljepcevic 1, Gufler H. 1, Stricker 2, Christanell, Starcevic 4, Tartarotti, Stecher, Mall 1, Rottensteiner, Gagovic, Gufler M. 7. All: Jurgen Prantner

Arbitri: Regalia – Greco

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Pressano, serve la conferma contro l’indiavolato Merano

Giongo contropiedeÈ l’ora della conferma. Per la Pallamano Pressano CR Lavis la Poule PlayOff entra nel vivo con una partita tosta ed incerta: al Palavis, tana dei gialloneri, arriva infatti l’SC Meran Alpin. Dopo il derby tra Pressano e Mezzocorona giocato lo scorso 15 febbraio, i gialloneri tornano quindi a calcare il parquet di casa e lo fanno per affrontare una delle squadre più attrezzate del girone: i Diavoli Neri altoatesini, classificati quarti al termine della Regular Season, arriveranno al Palavis col coltello fra i denti. Unica squadra non ancora battuta sui 60′ da Pressano in questa stagione (27-25 per Merano all’andata e vittoria ai rigori 32-31 per Pressano al ritorno), il Merano rappresenta una bella minaccia per la corsa pressanotta che avanza ormai da 14 partite utili consecutive. Ultima sconfitta in campionato per Giongo e compagni lo scorso 26 ottobre proprio a Merano, quando la grinta dei meranesi ebbe la meglio su un opaca prova giallonera. Tutt’altro che scritto dunque l’incontro in programma oggi, valevole per la seconda giornata di Poule PlayOff: di fronte ai gialloneri ci sarà una squadra giovane, veloce e molto fisica che ha trovato il perfetto equilibrio tra freschezza ed esperienza. Da una parte i veterani Gufler, Carli e Gagovic faranno da spalla per i talenti Starcevic, Sljiepcevic e Tartarotti: con questi elementi e molti altri giovani emergenti, Merano ha dimostrato di essere Squadra con la S maiuscola. La compattezza del gruppo e la voglia di non mollare mai la presa hanno regalato ai Diavoli Neri grandi soddisfazioni come le due ottime partite giocate contro Pressano e, su tutte, la magica vittoria sul Bolzano di una settimana fa. Massima attenzione quindi per una partita che sarà sicuramente avvincente: Dumnic potrà contare su tutti gli effettivi e su un Palavis che si preannuncia infuocato.

L’attesa per gli appassionati gialloneri è finita: si torna a giocare tra le mura amiche e d’obbligo sarà sfruttare il fattore campo per avere la meglio della forte compagine guidata da Jürgen Prantner. La determinazione è grande tra i gialloneri che escono dalla vittoria preziosa e sofferta a Trieste: obiettivo sarà tarpare le ali ad un Merano in crescita che vola trasportato dal grande entusiasmo dell’ultimo positivo periodo. Servono infatti i 3 punti per continuare il viaggio in vetta alla classifica e giocarsi poi lo scontro diretto con Bolzano nella prossima giornata: non sarà affatto facile ed i due precedenti stagionali tra Pressano e Merano lo confermano. La concentrazione sarà determinante per evitare alcuni errori e portare a casa l’intera posta in palio: le carte sono in regola per farlo ma servirà più di una buona partita. Lo spettacolo è assicurato tra le mura tremanti del Palavis: tante stelle in campo e tanto agonismo per un incontro che sa tanto di spartiacque per spaccare la classifica. Fischio d’inizio alle ore 19.00 sotto la conduzione della coppia Regalia-Greco.

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Pressano-Bolzano sarà anticipo in diretta RAI dal Palavis

Con una comunicazione ufficiale diramata in data odierna (13 marzo), la FIGH annuncia che “la gara PRESSANO-BOZEN, valida quale incontro della 3^ giornata di andata della poule play-off scudetto del campionato di serie A maschile, viene posta in calendario giovedì 20 marzo 2014, con inizio alle ore 19.30 (salvo variazione di orario per esigenze televisive), e verrà trasmessa in diretta da RAI SPORT.”

Rematch della finale scudetto dello scorso anno ed incontro tra i più emozionanti, Pressano-Bolzano andrà dunque sotto le telecamere RAI dal Palavis. Un premio al popolo giallonero, al calore del Palavis e ad una delle partite più interessanti di questa Poule PlayOff: per Pressano, dopo la diretta RAI di Trieste giovedì scorso, sarà la seconda partita in TV dell’anno. Occasione per mostrare una grande pallamano ed un grande spettacolo a tutti gli appssionati.

L’appuntamento è dunque per giovedì 20 marzo alle 19.30 al Palavis ma prima c’è la seconda giornata da giocare: sempre al Palavis infatti, questo sabato (15 marzo) arrivano i Diavoli Neri del Merano per un’altra partita di grande livello, la seconda giornata di Poule PlayOff.

Seguirà comunicato di presentazione a breve. Tutti gli appassionati sono chiamati al Palavis per sostenere i colori gialloneri! Dopodomani, sabato, contro Merano e giovedì contro Bolzano di fronte alle telecamere RAI.

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra