Archivio mensile:gennaio 2014

Si assegna il primo trofeo: Pressano vola in Coppa Italia

Giongo al tiroDopo quattro mesi dall’inizio della stagione, la Serie A maschile si ferma per il primo appuntamento clou dell’anno sportivo. Durante questo weekend si assegnerà infatti il primo titolo stagionale, la Coppa Italia: a contendersi il trofeo ci saranno le otto migliori squadre sul territorio nazionale che daranno vita, tra oggi e domenica, alla Final Eight di Martina Franca (Taranto), sede scelta per la manifestazione. In prima linea, tra le otto contendenti, figura anche la Pallamano Pressano CR Lavis, alla sua seconda edizione. Ora, dunque, si fa sul serio: l’asticella si alza e per l’equilibrato campionato di quest’anno sarà la prima prova-verità. Reduci dalla non perfetta vittoria ai rigori sul Merano, l’ottava consecutiva in campionato, Giongo e compagni scendono a Martina Franca con grande determinazione, consapevoli delle proprie qualità ma altrettanto attenti a non sottovalutare alcuna avversaria. La formula della manifestazione vedrà in campo nella giornata di venerdì i quarti di finale, lasciando poi spazio alle semifinali il sabato ed alle finali la domenica; ogni gara dunque sarà “secca” e la competizione prevede anche semifinali tra le perdenti per comporre poi le finali 7-8 e 5-6 posto. In ogni caso quindi si giocheranno tre partite nell’arco di tre giorni: un’ottima occasione per tastare lo stato di forma ed affrontare squadre nuove, provenienti dagli altri gironi; il tutto condito dall’importanza della manifestazione che il popolo della pallamano pugliese, da sempre numeroso e caloroso, ha accolto con grande entusiasmo. Si preannuncia davvero caldo dunque il PalaWojtyla di Martina Franca, sede di tutti i match: nel pomeriggio di oggi, dopo i due incontri Carpi-Trieste (ore 14.00) e Ambra-Bolzano (ore 16.00) toccherà a Pressano (ore 18.00). L’urna che ha composto i quarti di finale ha associato ai gialloneri la squadra pontina del Fondi: società storica e da anni nelle alte sfere della pallamano nazionale, l’HC Fondi si presenta come avversaria tosta, fisicamente prestante ed insidiosa.

Con una folta rosa composta da atleti del posto più un paio di innesti esterni, Fondi durante la stagione regolare ha mostrato luci ed ombre: i ragazzi guidati dall’esperta mano di mister Giacinto De Santis sono infatti incappati in qualche sconfitta imprevista ma hanno saputo rispondere alla grande, sfoderando prestazioni maiuscole come la vittoria sulla Lazio di sabato scorso (30-20) che ha rilanciato Fondi al secondo posto del Girone C. Una squadra assolutamente da non sottovalutare, capace di mostrare tutte le proprie qualità in qualsiasi momento: con l’ottima coppia di portieri D’Angelis-Amendolagine ed elementi in campo come Molineri, Antonio, i tre Di Manno e D’Ettorre, la squadra che affronterà i gialloneri darà sicuramente gran filo da torcere. Dall’altra parte ci sarà però un Pressano desideroso di dimostrare sul campo il proprio valore: al completo, i ragazzi di Dumnic cercheranno di trovare la massima concentrazione per perfezionare gli errori ed esprimere tutto il potenziale, già mostrato in altre occasioni quest’anno. Sarà un ottimo banco di prova per la formazione pressanotta che disputerà il proprio quarto di finale questa sera alle ore 18.00. Ogni match sarà visibile in streaming sul sito web della Federazione Italiana Giuoco Handball all’indirizzo http://www.figh.it/streaming mentre la finalissima 1-2 posto di domenica sarà trasmessa in diretta RAI su RaiSport2, con fischio d’inizio alle ore 16.45.

Di seguito il programma della manifestazione:

Quarti di Finale | 31 Gennaio


h 14:00 | Trieste – Terraquilia Carpi (D)

h 16:00 | Ambra – Bozen (C)

h 18:00 | Fondi – PRESSANO (B)

h 20:00 | TeknoElettronica Teramo – Junior Fasano (A)

Semifinali | 1 Febbraio


h 14:00 | Perdente D – Perdente C

h 16:00 | Perdente B – Perdente A

h 18:00 | Vincente D – Vincente C

h 20:00 | Vincente B – Vincente A

Finali | 2 Febbraio


h 10:00 | Finale 7°-8° posto

h 12:00 | Finale 5°-6° posto

h 14:00 | Finale 3°-4° posto

h 16:45 | Finale 1°-2° posto (diretta su RAI Sport 2)

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Pressano soffre, rimonta e vince ai rigori col Merano

Vince ma solo ai rigori ed in maniera rocambolesca la Pallamano Pressano CR Lavis. Nella sestaSilva elevazione giornata di ritorno della Regular Season, al Palavis contro i Diavoli Neri del Merano, i gialloneri giocano una gara opaca, recuperata miracolosamente negli ultimi minuti. Con il pareggio al 60′ e la conseguente vittoria ai rigori arrivano due punti anziché tre: punti comunque d’oro che consentono ai gialloneri di non pregiudicare quanto di buono fatto fin qui in ottica classifica. In avvio hanno subito la meglio le difese: da una parte Merano fatica trovandosi davanti un buon Sampaolo ma dall’altra un Pressano poco incisivo spreca molto e deve arrendersi a sua volta alle continue parate dell’estremo difensore avversario Christianell. Col passare dei minuti Merano si porta sul 6-8 ma prontamente Pressano, nonostante altre sbavature in attacco, ribalta tutto e va sul 10-8. Gli ospiti altoatesini tuttavia non ci stanno e rispondono alle reti di Silva (a fine gara top scorer con 12 marcature) con il pivot Sljiepcevic, portando a casa il primo tempo sull’11-12. In avvio di ripresa la reazione giallonera non arriva, anzi. Merano spinge bene in attacco, sfruttando gli errori dei locali e punisce con Gufler dall’ala fino al +5. I ragazzi di Dumnic sono nel pallone, non riescono a trovare il filo della partita e restano pesantemente sotto fino a 8′ dal termine quando un Merano stanco comincia a dare segnali di cedimento. Sfruttando una difesa più efficace, i gialloneri recuperano rete su rete ed arrivano a pareggiare a 2′ dal termine; a tenere a galla gli ospiti ci sono i rigori di Gufler, ma i padroni di casa restano aggrappati al match, mantenendo il pareggio fino alla sirena.

Ai rigori l’errore di Gagovic e la parata di Sampaolo su Starcevic regalano l’ottava vittoria consecutiva: finisce 32-31 per Pressano ma i gialloneri escono dal campo con un pizzico di amaro in bocca. Sull’ultima occasione del tempo regolamentare infatti la coppia arbitrale Limido-Donnini, non impeccabile, opta per il rosso diretto a Silva, reo di aver compiuto un movimento volontario dalla barriera sul tiro franco finale del match: la decisione potrebbe avere ripercussioni a livello disciplinare. Ora i gialloneri sono al secondo posto in classifica, tallonati dal Trieste: il prossimo weekend campionato fermo, c’è la Coppa Italia a Martina Franca e Pressano, tra le otto partecipanti, inizierà il proprio cammino nella manifestazione venerdì alle 18.00 contro Fondi.

h 19:00 | Pressano – Meran 32-31 d.t.r. (p.t. 11-12, s.t. 28-28)

Pressano: Bolognani 5, D’Antino, Franceschini, Miori, Alessandrini 2, Chistè D, Chistè W, Di Maggio 8, Giongo 3, Sampaolo, Da Silva 12, Dallago 1, Opalic 1, Pescador. All: Branko Dumnic

Meran: Raffl, Christanell, Brunner, Carli 4, Sljepcevic 5, Gufler H, Lukas Stricker, Stricker A, Starcevic 3, Tartarotti, Stecher 3, Rottensteiner, Gagovic 6, Gufler M. 10. All: Jurgen Prantner

Arbitri: Limido – Donnini

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Pressano, comincia il 2014 con l’SC Meran Alpin

Riprende ufficialmente la stagione 2013/2014 della Pallamano Pressano CR Lavis. Dopo più di Alessandrini tiro vs Mezzocoronaun mese di sosta, i gialloneri torneranno a calcare il parquet di Serie A per la sesta giornata di ritorno della Regular Season; il campionato ha già preso il via una settimana fa, proprio in concomitanza con la giornata di riposo per Giongo e compagni che hanno potuto quindi prolungare di una settimana il lavoro di preparazione per questo importante spicchio di campionato. Dopo qualche amichevole degli ultimi giorni, ora è tempo di fare sul serio e c’è subito un match fondamentale per i gialloneri: al Palavis arriva l’SC Meran Alpin, attualmente quarta forza del girone. Squadra ostica e sempre temibile, il Merano ha già mostrato tutte le proprie qualità: proprio contro Pressano, all’andata, i Diavoli Neri si imposero in casa. Una dura sconfitta che Giongo e compagni hanno saputo riscattare nel corso degli ultimi mesi ma che deve mettere in guardia: Merano sa essere pericoloso con chiunque ed abbassare la guardia è assolutamente vietato. I padroni di casa di Dumnic hanno tanti motivi per partire agguerriti in questo incontro: su tutti l’importanza della partita che permetterebbe, in caso di vittoria, di superare un’avversaria tra le più difficili, consentendo ai gialloneri di tornare al secondo posto solitario visto che il Trieste, diretto concorrente, osserva il turno di riposo. La voglia di riscatto del brutto match dell’andata dovrà poi fare la propria parte: la grinta di Di Maggio e compagnia non mancherà e con essa non mancherà il pubblico del Palavis, inviolato da quasi quattro mesi.

Nulla di scontato tuttavia: riprendere l’attività agonistica dopo una pausa così lunga è sempre un’incognita e le qualità non mancano certamente al Merano che esce da una netta vittoria 34-19 con Cologne sabato scorso. Con giocatori di esperienza come Carli, Gufler e Gagovic, affiancati a brillanti talenti emergenti come Starcevic, Tartarotti e Stricker, la squadra altoatesina ha dimostrato di potersela giocare anche con le migliori: il quarto posto in classifica parla chiaro. Anche per i gialloneri il trend è positivo: Pressano riparte in questo 2014 con sette vittorie consecutive sulle spalle; Giongo e compagni non perdono dal 26 ottobre proprio contro Merano e cercheranno di proseguire nella striscia questa sera, proiettandosi poi verso l’impegno di Coppa Italia. Si preannuncia davvero un incontro esaltante al Palavis: entrambe le squadre si presenteranno al gran completo, per uno spettacolo assicurato. Fischio d’inizio alle ore 19.00, arbitra la coppia Limido-Donnini.

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Final Eight di Coppa Italia, l’urna dice Pressano-Fondi

Coppa ItaliaSarà l’HC Fondi la prima avversaria della Pallamano Pressano nella Final Eight di Coppa Italia 2013/2014. Le otto migliori squadre della Serie A sono state abbinate nel corso della mattinata di giovedì a Roma per formare la griglia dei Quarti di Finale, in scena venerdì 31 gennaio al Palasport di Martina Franca (TA). Il weekend proseguirà -sempre con match ad eliminazione diretta- con semifinali sabato 1 febbraio e finali domenica 2 febbraio. Un sorteggio tutto sommato benevolo per Giongo e compagni, viste le altre squadre che potevano capitare: per Pressano, qualificato come terzo del Girone A al termine dell’andata, poteva infatti esserci subito una delle prime classificate negli altri gironi come Carpi e Fasano; i gialloneri invece hanno schivato queste possibilità, pescando la quarta testa di serie, rappresentata da una delle seconde classificate estratta a sorteggio. Questa seconda classificata sorteggiata come testa di serie era proprio il Fondi, abbinato a Pressano al primo colpo.

Evitate Carpi e Fasano, ora i gialloneri devono guardare all’impegno di Coppa Italia con la massima concentrazione, senza dimenticare che da qui all’appuntamento c’è una cruciale giornata di campionato contro il Merano. In terra pugliese non sarà facile affrontare la competizione: saranno tre giorni intensi che coroneranno una delle otto partecipanti; il primo passo per Pressano sarà fondamentale. I gialloneri sanno di avere le carte in regola per poter tener testa alla formazione fondana, prima avversaria, ma è sempre vietato abbassare la guardia; le gare “secche” hanno tutte una storia a sè e l’andamento del match può cambiare in ogni momento per una delle due squadre in campo. La vincente del match tra Fondi e Pressano affronterà in semifinale la vincente del primo quarto di finale tra Fasano e Teramo.

Questo il tabellone:

Teramo-Fasano

Fondi-Pressano

Ambra-Bozen

Trieste-Carpi

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Pressano, Under 12 e 14 trionfano a Rubiera

È un bottino a dir poco convincente quello portato a casa dalle formazioni Under 12 ed UnderLogo Pressano nuovo 14 della Pallamano Pressano CR Lavis dal torneo dell’Epifania di Rubiera, giocato la scorsa domenica in terra emiliana. Riproponiamo di seguito il comunicato della società Pallamano Secchia, in formato integrale, che ripercorre la giornata di sport.

Le squadre del Pressano fanno man bassa nell’Edizione 2014 del Torneo dell’Epifania: vincono sia nella categoria Under 14 che in quella Under 12. La squadra giallonera ha meritato il trionfo dimostrandosi sul campo molto piùforte fisicamente, atleticamente e tecnicamente delle avversare. Insomma, una realtà da studiare e prendere da esempio per far crescere i giovani pallamanisti del futuro.

Nella cetegoria Under 14 Pressano ha chiuso in scioltezza vincendo nettamente la finale con il Jolly Campoformido, anche se va dato atto ai friulani di non meritare una sconfitta così netta perchè probabilmente sono arrivati all’atto conclusivo senza più una goccia di energia dopo le tre tiratissime partite precedenti. Terzo Campoformido che supera Schio. La nostra squadra Benevelli Rubiera (complici importanti assenze) lotta comunque con orgoglio e chiude sesta: vittoria 12-10 contro Faenza, sconfitta 11-13 contro Schio e pareggio 12-12 contro Jolly.Nella finale per ilquinto posto i nostri ragazzi non ne avevavo proprio più e perdono 9-12 contro Ferrara. 

Nella categoria Under 12 girone all’italiana di 5 squadre, 4 partite per ogni squadra. Alla fine vince Pressano davanti a Casalgrande e alla Cassa Padana Rubiera, poi Jolly Campoformido e Schio. E’ un piacere vedere giocare questi bambini, che scendono in campo solo per divertirsi e guardarli ti fa riappacificare con lo sport, che troppo spesso lascia da parte i propri valori per essere solo business. Non in questo caso, dove la passione sfenata è l’unico valore che trascina questi ragazzini. I nostri della Scuoladi pallamano rubierese sono più piccoli degli avversari, ma che grinta che hanno! Contro Pressano l’emozione e la forza degli avversari li bloccano, perdono 12-0, ma nessuno si abbatte, ci sono altre partite da giocare. E così si vince contro Schio 11-1 e contro Jolly 6-5, prima di alzare bandiera bianca contro Casalgrande 4-8. Bravi lo stesso!

In conclucione, è andato tutto bene! Un grazie di cuore, oltre a giocatori e tecnici, va alle società che hanno partecipato alla manifestazione e agli arbitri che hanno corso e sudato tanto quanto (e forse anche di più) dei ragazzi. Un applauso va anche a dirigenti e collaboratori che hanno spesol’intera giornata a far si che tutto funzionasse per il meglio e alla Croce Rossa di Rubiera che ha garantito il servizio sui campi di gioco.

Infine, grazie agli sponsor (Mec 2 Pompe, Ceva Multiline, Studio Amadei, Exita e Piadina e Dintorni) che con il loro contributo sono stati determinanti per l’organizzazione di questa 3^ Edizione del Torneo dell’Epifania che va in archivio.

Prossimo appuntamento con i Tornei Giovanili di Pallamano a Rubiera sarà l’1 e 2 giugno 2014 con la 5^ Edizione del Memorial Internazionale “Nello Corradini” (quest’anno categorieUnder 16, Under 14 e Under 12)

Ufficio Stampa Pallamano Secchia

Alberto Miori convocato per le Qualificazioni ad Euro 2014

Dopo gli stage di preparazione, la nazionale Under 18 è pronta all’appuntamento clou del 2014. Sampaolo nazionale abbraccioIn vista ci sono le qualificazioni ad Euro 2014 e con grande soddisfazione la Pallamano Pressano CR Lavis accoglie la notizia della definitiva convocazione del proprio atleta Alberto Miori, terzino sinistro classe ’97 in forza alla selezione Under 18 giallonera ma già innestato in prima squadra. Miori, già presente ai raduni azzurri negli ultimi mesi, è stato convocato anche per l’appuntamento chiave della stagione dal tecnico Fabrizio Ghedin. La truppa dei 16 azzurrini sarà impegnata dal 10 al 12 gennaio prossimi a Minsk, dove si giocheranno tutte le partite del Gruppo 9 dove l’Italia è inserita assieme ai padroni di casa bielorussi ed alla Lettonia. Dopo le tre amichevoli giocate in Israele la settimana scorsa, è in programma ora un raduno che vedrà altre tre amichevoli con squadre del posto a Roma e poi la partenza alla volta di Minsk. Esordio in Bielorussia sabato 11 gennaio alle 13.00 italiane contro la Lettonia; secondo match il giorno seguente contro la Bielorussia alle 10.00 italiane. Supera il turno solo la prima classificata delle tre.

Prosegue intanto il cammino della nazionale senior nelle qualificazioni ai mondiali 2015: giovedì gli azzurri, tra cui figura anche il portiere giallonero Sampaolo, hanno giocato a Chieti contro la Slovacchia, venendo sconfitti per 26-34. Per Sampaolo 25′ in campo nella ripresa. Ora gli azzurri si trovano a metà del cammino con una vittoria e due sconfitte e devono affrontare altri tre match nei prossimi 10 giorni: per qualificarsi servono necessariamente due vittorie esterne in Slovacchia e Romania.

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra