Archivio mensile:settembre 2013

Pressano, brusco stop al Chiarbola di Trieste

Si ferma alla seconda giornata la Pallamano Pressano CR Lavis: contro il Trieste, nel miticoSilva palla Chiarbola, i gialloneri non riescono ad imporre il buon gioco mostrato contro il Cassano Magnago una settimana fa. Vince Trieste e così Giongo e compagni tornano a casa a mani vuote: si ferma a sei la striscia di vittorie sui giuliani (dal 2010, ndr), abili a far valere una difesa energica. La prima rete del match è targata Silva su rigore, poi è un monologo triestino: la difesa di Pressano regge abbastanza ma i grossi problemi sono in attacco. In fase offensiva Silva e compagni sono letteralmente bloccati, senza idee di fronte alla grinta di casa, tanto che in 21 minuti arrivano solo 3 reti per il 7-3. Il match, spezzettato, si accende a pochi minuti dall’intervallo quando Pressano con un colpo di reni e due reti di Bolognani arriva ad impattare sul 7-7 ma è solo un fuoco di paglia. I gialloneri si siedono nuovamente e negli ultimi tre minuti, alcune ingenuità consentono a Trieste di riportarsi sul 10-7. Nella ripresa le cose non si mettono meglio per i ragazzi di Dumnic: l’attacco continua a non produrre gli effetti sperati e, oberata dalle esclusioni, la Pallamano Pressano subisce le iniziative di casa. Sampaolo fa quel che può ma i gialloneri non arrivano ad accorciare e restano al massimo sul -3. La situazione si fa ancora più pesante quando a 10′ dal termine Trieste arriva al massimo vantaggio sul 20-14: Pressano rispone fino al 20-17 ma spreca più volte la palla del -2. Il tempo scorre a favore degli alabardati che riescono a reggere con una difesa veloce e grazie ad un buon Postogna tra i pali per tutto l’arco del match. Finisce 21-17: i gialloneri devono ora scrollarsi di dosso la brutta prestazione e pensare al big match di sabato contro Bolzano.

h 18:30 | Trieste – Pressano 21-17 (p.t. 10-7)

Trieste: Zaro, Baldissera, Radojkovic 1, Oveglia 3, Anici 3, Pernic 2, Konecnik 3, Dovgan, Di Nardo, Carpanese, Sirotich 6, Leone, Visintin 3, Postogna. All: Giorgio Oveglia

Pressano: Stocchetti, Bolognani S. 3, Chistè W, Chistè D, D’Antino, Di Maggio 1, Pescador, Sampaolo, Giongo 2, Franceschini, Opalic, Dallago 3, Alessandrini 3, Da Silva 5. All: Branko Dumnic

Arbitri: Di Domenico – Fornasier

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Annunci

[LIVE!] TRIESTE – PRESSANO 2^ GIORNATA DI ANDATA

In questo articolo, aggiornando la pagina a partire dalle 18.30, troverete gli aggiornamenti sul match!

17.45 – Tre quarti d’ora al fischio d’inizio, ecco le formazioni!

Trieste: Baldissera, Radojkovic, Oveglia, Anici, Pernic, Konecnik, Dovgan, Di Nardo, Carpanese, Sirotic, Leone, Visintin, Zaro, Postogna. All: Oveglia
Pressano: Sampaolo, Pescador, Giongo, Silva, Bolognani, Opalic, Alessandrini, Chistè W., Chistè D., D’Antino, Franceschini, Dallago, Stocchetti, Di Maggio. All: Dumnic

18.36 – 6′ giocati, 1-1

18.40 – Attacco molle dei nostri, Postogna para e Trieste va sul 4-1: Timeout Dumnic

18.47 – metà primo tempo, 5-2 e tanti errori. Ora 2′ a Dallago

18.56 – 6-3 per Trieste dopo 18′ di gioco. Ora noi in doppia superiorità

18.57 – 7-3 Trieste, Timeout Oveglia.

19.01 – Reazione giallonera, 7-5

19.03 – Eccolo il vero Pressano! 7-7 a 5′ dall’intervallo

19.08 – Torna ad allungare Troeste, 10-7. Pressano assente in attacco

FINE PRIMO TEMPO, 10-7 per Trieste

19.27 – 5′ giocati nella ripresa, 12-8 Trieste

19.35 – 8′ nella ripresa, 14-10 sempre per Trieste

19.40 – 11 giocati 16-12 Trieste

Metà ripresa, 18-14 Trieste

18′ giocati nella ripresa, tracollo giallonero, 20-14

20.01 – Di Maggio su rigore 20-17

FINE SECONDO TEMPO: Trieste batte Pressano 21-17

Dopo il positivo esordio, Pressano al cospetto del Trieste

Giongo contropiedeNemmeno il tempo di gustarsi la vittoria nella prima giornata di Serie A che la Pallamano Pressano CR Lavis è chiamata subito a confermare quanto fatto di buono. Dopo i tre punti ottenuti sabato scorso al Palavis contro il Cassano Magnago, i gialloneri viaggiano alla volta di Trieste per uno dei match più ostici di questa Regular Season. Nello storico PalaChiarbola, teatro delle più grandi battaglie della storia della pallamano nostrana, Giongo e compagni sono chiamati a rapporto, concentrati al 100%. La prima trasferta stagionale non è di certo la più agevole: avversaria di questo turno sarà la Pallamano Trieste del presidente Lo Duca. Una squadra temibile, composta in prevalenza dai giovani di casa, pluriscudettati a livello giovanile negli ultimi anni: tutti nati dopo il ’90, i vari Oveglia, Anici, Pernic, Dapiran, Postogna e Di Nardo costituiscono ormai l’ossatura vera e propria del team guidato da Giorgio Oveglia, che presenta poi giocatori di esperienza e classe come le Visintin e Sirotic, oltre al nuovo straniero Robert Konecnik, sloveno con un glorioso passato al Cimos Koper dove ha giocato anche i Quarti di Finale di Champions League.

Vietato dunque abbassare la guardia: serve la mente fredda e pronta per affrontare una partita dall’esito tutt’altro che scontato. Pressano andrà in terra giuliana al completo ma di fronte, oltre alla squadra alabardata, ci sarà un fattore in più: per Trieste infatti Pressano costituisce la vera bestia nera degli ultimi anni; negli ultimi sei incontri ufficiali, i gialloneri non hanno mai perso: l’ultima sconfitta risale al febbraio 2010. Un tabù che Trieste proverà ancora una volta a sfatare: servirà il miglior Pressano per non cadere nella trappola del passo falso prima del big match della terza giornata contro Bolzano.

h 18:30 | Trieste – Pressano

Arbitri: Di Domenico – Fornasier

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

La Pallamano Pressano vola… col paracadute!

Dallago paracaduteQuesta volta niente parquet, niente 40×20 e niente palla. Basta un paracadute, quattromila metri d’altitudine e tanta adrenalina. È l’esperienza vissuta da alcuni giocatori della Pallamano Pressano CR Lavis la scorsa domenica, dopo la vittoria nel primo match di campionato contro il Cassano. Qualcosa di “nuovo”, esterno all’ambito sportivo di routine ma pur sempre degno di nota. Ed ecco che alcuni dei simboli gialloneri tra cui Dallago, Chistè ed Alessandrini hanno voluto tastare con mano l’emozione del volo col paracadute: allo Skydive di Verona, il gruppo di “funamboli” ha avuto il coraggio di lanciarsi nel volo assistito con la grande vela. Un’appuntamento programmato da tempo ma nato all’improvviso: il risultato, alla fine, è stato più che soddisfacente. Qualche istante di tensione è lecito ma poi tutto è ripagato dall’adrenalina del lancio: istanti lunghissimi che, a detta dei diretti interessati, saranno indimenticabili. Succede tutto in fretta ma l’intensità dell’esperienza è tale da restare a lungo negli occhi.

Onore a loro, dunque, ai coraggiosi gialloneri del paracadute che hanno portato il nome della società anche fuori dal campo. Momenti di novità, momenti di squadra che consacrano l’affiatamento di un gruppo solido e, questa volta bisogna ammetterlo, un po’ pazzo!

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Subito grande Pressano, sconfitto il Cassano Magnago

Ottimo avvio di stagione per la Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra. NellaBolognani tiro vs Bolzano prima giornata d’andata, davanti al pubblico amico del Palavis, i gialloneri sconfiggono nettamente la temibile formazione del Cassano Magnago per 29-22. Un match temuto soprattutto per il primo approccio alle gare ufficiali: ne è uscita una partita dominata in lungo e in largo da Giongo e compagni, bravi a difendere i tentativi ospiti e pungenti in attacco con ogni singolo elemento, da tutte le posizioni. Una prova di carattere che rappresenta un chiaro segnale di presenza in termini di forma e grinta: l’approccio all’incontro è stato ideale sin dai primi minuti; la costanza nel gioco e la qualità dei singoli giocatori hanno consentito poi l’agevole e netta vittoria. Pressano intasca così tre punti importanti, guardando avanti ai prossimi impegni. L’avvio di match è tutto targato Pressano: Sampaolo chiude da subito la porta con un 100% di parate nei primi 10′ che consente ai padroni di casa di schizzare sul 5-0 grazie ai contropiedi di Dallago. Nella parte centrale del primo tempo poi i gialloneri allungano fino all’eloquente 7-1 che indirizza il match. Con una difesa splendida, coronata dalla costanza di Sampaolo tra i pali, i ragazzi di Dumnic schizzano in avanti grazie anche ad un Paulo Silva ispirato (7 reti al termine del match per il terzino portoghese). Il Cassano è in balia del gioco di casa e non riesce a reagire, tanto che Pressano continua ad aumentare il divario: Walter Chistè nelle vesti di assistman consente l’allungo decisivo targato Bolognani, che porta tutto sul 17-9 di fine primo tempo.

Un punteggio che incute fiducia ai ragazzi di casa e che parla chiaro: difesa pulita ed efficace, attacco produttivo. Una miscela che non consente risposte agli ospiti varesini, incapaci di far brillare le stelle in rosa come Rokvic e Carrara. Nei primi minuti della ripresa Pressano scende in campo un po’ molle e subisce qualche gol sfortunato ma Cassano non si avvicina oltre il -8. Una doppietta di Walter Chistè e un’altro paio di fucilate da parte di Paulo Silva ristabiliscono il divario, con lo score che dice 22-12. Col passare dei minuti i gialloneri possono permettersi di abbassare il ritmo ma è ancora Bolognani con due numeri a siglare il massimo vantaggio, 24-13. Il tempo scorre e cominciano ad entrare in campo anche i giovani gialloneri, schierati dal tecnico Dumnic. Con la vittoria ormai in tasca, Pressano rallenta e consente agli ospiti di tornare ad uno svantaggio meno doloroso grazie a Rokvic. I tre punti però non sono mai in discussione e la parte finale del match è una passerella, con la sirena del sessantesimo che dice 29-22. Partita gestita, giocata splendidamente e vinta a dir poco meritatamente dai vicecampioni d’Italia che però devono subito ristabilirsi: tre punti come questi incutono fiducia ma sabato c’è la trasferta ostica di Trieste.

h 19:00 | Pressano – Cassano Magnago 29-22 (p.t. 17-9)

Pressano: Bolognani S. 6, D’Antino, Franceschini, Pescador, Alessandrini 3, Chistè D, Chistè W. 3, Di Maggio, Giongo 4, Sampaolo, Da Silva 7, Dallago 5, Opalic 1, Moser. All: Branko Dumnic

Cassano Magnago: Ilic, Scisci 6, Brakocevic 2, Moretti 3, Rokvic 6, Corazzin, Zorz, Di Vincenzo 2, Radovcic, Montesano 1, Carrara 2, Marzocchini, La Mendola, Migliazza. All: Robert Havlicek

Arbitri: Colombo – Fabbian

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Pressano, parte la Serie A contro il Cassano Magnago

Alessandrini al tiro styleTutto pronto per l’avvio di Serie A della Pallamano Pressano CR Lavis. Nella serata di sabato, tra le mura amiche del Palavis, inizia ufficialmente la stagione 2013/2014. I gialloneri scendono in campo con la stessa rosa dello scorso anno, guidati dal nuovo tecnico Branko Dumnic. Una stagione che parte con ottime ambizioni da parte dei ragazzi pressanotti: sulle spalle c’è il titolo di vicecampioni d’Italia conquistato lo scorso anno ma confermare il grande traguardo non sarà affatto facile. La concorrenza è agguerrita nei tre giorni di Serie A ed il girone nord avrà tanti ostacoli da superare: si parte subito con un’avversaria di livello. In terra trentina per l’esordio ecco arrivare il Cassano Magnago, allenato anche quest’anno da Robert Havlicek. Pur orfani di Popovic e Brancaforte, i granata varesini presentano una formazione di grande spessore con i nuovi innesti Brakocevic e Carrara, affiancati agli esperti Scisci, Radovcic e Rokvic. Un roster di tutto rispetto che darà grande filo da torcere a Giongo e compagni, considerando sempre l’incognita che la prima giornata rappresenta per tutti. Il fischio d’inizio è previsto per le ore 19.00 al Palavis, sabato 21 settembre: arbitri del match saranno i sig. Colombo e Fabbian.

Sicuri del supporto del fantastico pubblico del Palavis, i gialloneri si presenteranno al primo appuntamento al completo, chiaramente privi ancora di Adriano Di Maggio, comunque in costante e rapida ripresa. Per questo esordio in vesti giallonere mister Dumnic traccia un bilancio di questa preparazione:”Abbiamo lavorato bene in questi due mesi di preparazione – commenta mister Dumnic – Qualche acciacco ci ha leggermente ostacolati ma ora siamo al completo e guardiamo avanti fiduciosi. Non dobbiamo mai sottovalutare l’avversario a partire da questa prima giornata; l’obiettivo è giocare bene partendo dalla difesa per poi costruire in fase offensiva.

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra