Archivio mensile:dicembre 2012

Pressano, l’Under 16 vola e vede Miori convocato in nazionale

Under 16 Pressano squadra 2013È la selezione giovanile più promettente dell’anno e sta dando spettacolo; si tratta dell’Under 16 della Pallamano Pressano Cr Lavis, guidata dal mister Francesco Devigili; il tecnico giallonero sta conducendo anche la squadra Under 18 ma i risultati più brillanti arrivano dai più giovani. Quello per i più giovani di 16 anni è sicuramente il campionato giovanile più entusiasmante dell’anno: conta infatti 12 squadre per un totale di 22 partite per ogni compagine alla fine della stagione; di queste 12 quattro sono trentine (Pressano, Mezzocorona, Rovereto A e Rovereto B), sei altoatesine (Merano A, Merano B, Bressanone, Campo Tures, Bolzano e Appiano) ed infine due austriache (Innsbruck e Schwaz). Proprio le squadre austriache danno un tocco di qualità al campionato: lo scorso anno era partito l’esperimento con l’introduzione dell’Innsbruck nei campionati U14 e U16 e per questa stagione, visto il successo dell’esperienza, le due selezioni di Innsbruck si sono iscritte nuovamente e nel campionato Under 16 si è aggiunto anche lo Schwaz, forte formazione soprattutto a livello giovanile.

Il campionato del Pressano è partito nel migliore dei modi: con una rosa di grande qualità e numero, i gialloneri hanno da subito superato i cugini del Mezzocorona all’esordio (39-28), salvo poi incorrere in uno stop alla seconda giornata contro il Rovereto A; da anni la società roveretana punta moltissimo sui giovani, tanto da essere al vertice in Under 16 e Under 18. La partita di Rovereto, in parte contestata, ha visto i locali vincere 37-35 contro un Pressano mai domo, dimostratosi all’altezza del primato; di qui la squadra guidata da Devigili ha inanellato una lunga serie di vittorie senza difficoltà: in serie sono stati superati con più di 15 reti di scarto Bolzano, Campo Tures e Merano B. Poi una serie di incontri durissimi, con il match di Bressanone da cui i gialloneri sono usciti trionfanti per 28-32 grazie ad una prestazione di carattere; lo scorso 8 dicembre è arrivato al Palavis lo Schwaz, al tempo capolista e imbattuta: nessuna squadra aveva perso contro gli austriaci con meno di 10 gol di scarto ed ecco che a rompere la serie è arrivato proprio il Pressano che, in una partita combattutissima e dominata nel secondo tempo, è riuscito a conquistare un pareggio insperato, fermando l’avversaria. L’ultima perla è arrivata sabato scorso, quando l’altra austriaca ha dovuto inchinarsi al Palavis: l’Innsbruck infatti è uscito sconfitto contro i gialloneri per 35-28; ora c’è ancora tempo per l’ultimo match dell’anno, in casa contro Rovereto B, poi pausa fino a metà gennaio.

Con questi risultati Moser e compagni sono balzati al quarto posto in classifica con 19 punti, dietro a Rovereto (imbattuta a 24), Schwaz (22) e Merano (21). A coronare poi il grande lavoro che la società svolge a livello giovanile, è arrivata nei giorni scorsi la convocazione del terzino Under 16 Alberto Miori in nazionale Under 18; unico classe ’97 selezionato, Miori sarà in azzurro dal 26 al 30 dicembre prossimi per un raduno che prevede tre amichevoli contro l’Under 18 dell’RK Koper (Slovenia). È un grande orgoglio per la società della collina poter contare su di una squadra così compatta e performante: la convocazione in nazionale di un elemento ne è la prova e l’onore va al tecnico Devigili ed alla squadra intera, piena di talento e di ragazzi vogliosi di migliorare e di combattere fino all’ultimo.

Per tutti i dettagli sulla nostra Under 16 potete consultare la sezione dedicata!

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Il 2012 del Pressano si chiude in trionfo: Merano KO

Partita più facile del previsto quella disputata al Palavis tra Pallamano Pressano CR Lavis e IndataDallago gioco Merano. Nel ricordo di Giorgio Paolat, i gialloneri giocano con la grinta giusta per aggiudicarsi il match. Già dalle prime battute dell’incontro si nota che l’andamento della partita è a favore dei gialloneri; con una difesa 5-1 efficacissima, Dallago e compagni mandano in bambola gli altoatesini sin dal primo minuto, piazzando da subito un break importante. Palle recuperate ed errori dei meranesi consentono ai ragazzi di Ghedin di scatenare l’attacco che va a segno con Silva e i contropiedi Di Maggio. Pressano schizza sul 6-1 grazie anche alle strepitose parate di Sampaolo che abbattono il morale degli avversari; nessuna soluzione in attacco da parte del Merano funziona: mister Prantner prova a cambiare le carte in tavola ma l’attacco degli ospiti continua a denotare grosse lacune. In difesa i Diavoli Neri se la cavano ma Pressano riesce a bucare i 6 metri, andando a segno e commettendo anche qualche errore da posizione favorevole. Nonostante tutto i gialloneri aumentano via via il gap, chiudendo il primo tempo su un eloquente 14-4.

La ripresa parte con lo stesso andazzo: un Merano molle in ogni ruolo subisce le iniziative giallonere e i padroni di casa chiudono la partita, con Sampaolo che si supera tra i pali e corona una prestazione da 10 e lode. Già dopo 10′ della ripresa c’è spazio per i primi giovani in campo con Damiano Chistè e Marco Pescador inseriti sul 40×20; anche il Merano fa girare la panchina ma i promettenti giovani nulla possono contro un Pressano in palla. Col passare del tempo entrano in campo tutti i giovani tra cui D’Antino e Stocchetti formando un sette di soli giocatori del posto: l’inerzia del match non cambia, anzi, Pressano si porta al massimo vantaggio a 7′ dalla fine sul 26-12 e la partita è in tasca, con i ragazzi del vivaio che si scatenano e vanno tutti a segno. Super prestazione in difesa che consente la vittoria: con Opalic che colleziona una quantità pazzesca di muri c’è Dallago, punto di riferimento oggi. Il mancino commenta così la prestazione:”È stata una partita più semplice del previsto; sapevamo che il loro punto debole era il centro e li abbiamo limitati nettamente. Hanno avuto spazio tutti i giovani e questo ci rende ancor più felici; il 2012 è finito del migliore dei modi ed ora speriamo in un 2013 ancora migliore.”

h 19:00 | Pressano – Indata Meran 27-17 (p.t. 14-4)

Pressano: Stocchetti L. 1, Bolognani 4, Chisté W. 2, Chisté D. 1, D’Antino 1, Di Maggio 5, Pescador, Sampaolo, Giongo 3, Opalic, Dallago 2, Picello, Alessandrini 3, Da Silva 5. All: Fabrizio Ghedin

Indata Meran: Sljpcevic 1, Gerstgrasser 1, Prentki, Carli 1, Stricker 1, Christanell, Starcevic 1, Frey, Tartarotti 1, Trojer-Hoffer 1, Stecher 6, Mall 3, Gagovic 1, Lang. All: Jurgen Prantner

Arbitri: Montagner – Spina

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Pressano, contro il Merano con il lutto al braccio

luttoÈ una prima giornata di ritorno triste per la Pallamano Pressano CR Lavis. La scomparsa di Giorgio Paolat, storico dirigente e collaboratore della società giallonera, ha macchiato il periodo sportivamente positivo che i ragazzi stavano vivendo. Nella serata di sabato, la Pallamano Pressano gioca subito al Palavis, dopo il derby vinto in casa col Mezzocorona una settimana fa. In scena, in clima di lutto, va la prima giornata di ritorno contro l’Indata Meran; i cosiddetti “Diavoli Neri” altoatesini parteciperanno al minuto di raccoglimento all’inizio del match, per poi dare spazio all’agonismo nell’arco di 60′ intensi. All’andata, dopo un match sofferto e tirato, i gialloneri si imposero 27-28 e conquistarono subito i 3 punti. Oggi al Palavis arriva la stessa agguerrita formazione guidata da Jürgen Prantner, che fa del vivaio e dei giovani il punto di forza: agli esperti Gagovic, Prentki e Lang si aggiungono i giovanissimi Christianell, Tartarotti e Starcevic che fanno del Merano una squadra velocissima e pericolosa: punta di diamante è infine Martin Carli, abile a costruire i contropiedi, vero punto di forza della squadra meranese. I gialloneri risponderanno al completo, per chiudere il 2012 con una vittoria che sarebbe la nona in dieci partite. L’appuntamento è al Palavis, sabato sera a partire dalle 19.00 per Pressano-Merano sotto la direzione della coppia arbitrale Montagner-Spina. Per la triste occasione i ragazzi di Ghedin porteranno il lutto al braccio.

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Pressano vince ancora: Mezzocorona ko

Nel derby trentino per eccellenza, la Pallamano Pressano CR Lavis si impone al Palavis contro iFolghe e Bolo maglie cugini del Mezzocorona. Tanto agonismo in campo ma anche tanta amicizia tra giocatori che hanno fatto assieme la storia di questo sport in regione. Un match non bellissimo, giocato con le due squadre un po’ contratte. Mister Rizzi deve rinunciare alla punta di diamante Kovacic mentre il Pressano si presenta al completo. In avvio i gialloneri soffrono: l’attacco si infrange sulle parate di Amendolagine e la difesa molle subisce le staffilate avversarie. I draghi ospiti si portano infatti sull’1-5 e Pressano traballa; la superiorità fisica dei padroni di casa però ha la meglio ed ecco che i gialloneri rimontano fino al pareggio grazie a Giongo. Di qui il match avanza punto a punto e fioccano i due minuti. Nella seconda metà del primo tempo Pressano accelera e si porta avanti di 2-3 reti ma gli avversari non mollano e il primo tempo si chiude sul 12-11 per i locali che subiscono i 4′ di esclusione ad Opalic. La ripresa parte con Di Maggio sprint che trascina i compagni verso un nuovo break: i rotaliani sembrano contratti e non riescono a rispondere, colpendo la porta di Sampaolo saltuariamente. Pressano si porta così sul 19-14 e non rischierà più per il resto del match. Nella parte centrale del secondo tempo la partita staziona sul +5/6 per i padroni di casa, trascinati ora da un ispirato Bolognani; dall’altra parte è Pedron a rispondere ma il gap va via via aumentando e la partita è segnata. A 10′ dal termine Pressano tocca il +8 ma commette qualche errore di troppo e Mezzocorona ne approfitta, lanciandosi in contropiede fino ad accorciare nuovamente sul -5.

L’ultimo spicchio di partita è pura formalità con Ghedin che, a risultato acquisito, schiera i giovani in panchina, tutti a segno questa sera. Il pubblico si diverte e i gialloneri aumentano nuovamente il vantaggio, chiudendo la partita sul 32-25. Un incontro giocato col freno a mano tirato dalle due squadre: tanti errori e pallamano poco gradevole ma un derby comunque emozionante. La superiorità sulla carta dei gialloneri ha fatto la propria parte, nonostante i ragazzi di Rizzi abbiano punto in velocità grazie alle giovani leve in campo. Pressano resta così imbattuto nei derby e chiude l’andata con una vittoria. Prossimo appuntamento fra una settimana con il primo turno del girone di ritorno, quando al Palavis arriveranno gli altoatesini del Merano.

h 19:00 | Pressano – Metallsider Mezzocorona 32-25 (p.t. 12-11)

Pressano: Stocchetti L. 1, Bolognani 4, Chisté W, Chisté D, D’Antino 1, Di Maggio 9, Pescador, Sampaolo, Giongo 5, Opalic, Dallago 4, Franceschini, Alessandrini A. 4, Da Silva 4. All: Fabrizio Ghedin
Metallsider

Mezzocorona: Kadkhoda, Stocchetti S. 3, Tomasi, Boninsegna 2, Manna 7, Moser M, Pedron 5, Manica A. 5, Bettini, Rossi N, Alessandrini M, Moser P, Folgheraiter 3, Amendolagine. All: Marcello Rizzi

Arbitri: Iaconello – Iaconello

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Pressano-Mezzocorona, ecco il derby trentino per eccellenza

Silva (Pressano) fra i difensori del MezzocoronaÈ tempo di derby. Al Palavis va in scena il match clou della pallamano trentina, Pressano-Mezzocorona. Una partita dal fascino particolare, sempre sentita dalle due squadre: il derbyssimo trentino non ha mai deluso, offrendo prestazioni spettacolari ed emozionanti, colme di agonismo e rivalità sul campo. C’è grande attesa per la partita di cartello dell’ultima giornata di andata: da una parte i gialloneri di mister Ghedin si presentano al completo ma dovranno disporre di un Di Maggio ancora leggermente acciaccato; tutti a disposizione anche i draghi di Rizzi che però recuperano il bomber Kovacic non al top, dopo la botta subita contro il Bressanone sabato scorso; proprio contro Bressanone, Mezzocorona ha subito la quinta sconfitta stagionale: una stagione positiva fin qui per i rotaliani che hanno vinto tutti gli scontri alla portata, facendo del proprio palazzetto un fortino difficile da espugnare. A Mezzocorona sono infatti cadute Ferrara, Rovereto ed EmmeTi mentre in trasferta la squadra non ha conosciuto vittoria: tanti sono i tabù che il “Mezzo” proverà dunque a sfatare, compreso il digiuno da vittorie nel derby che dura da più di 3 anni: tre stagioni fa Pressano si impose 29-35 e 30-24, poi un anno con le due squadre in categorie differenti ed infine la scorsa stagione, che vide i gialloneri vincere 24-21 e 29-30 ai rigori. Per quanto riguarda il roster, la squadra rotaliana è stata rivoluzionata rispetto allo scorso anno: sono rimasti Manna, Pedron, Manica e Kovacic, mentre per il resto la rosa è stata modificata; in porta è arrivato l’esperto Amendolagine e Mezzocorona può contare anche sugli ex-Pressano Moser, Folgheraiter e sui giovani Alessandrini, Stocchetti, Tomasi e Bettini. Una rosa giovane, affiatata che offre buon gioco e ha stupito fin dall’inizio del campionato, conquistando la simpatia di molti appassionati. Gli ingredienti per una sfida spettacolare ci sono tutti, l’appuntamento va allora al Palavis, sabato, per le ore 19.00; arbitrano l’incontro i sig. Iaconello-Iaconello.

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Ecco il sorteggio: il Pressano pesca lo SKA Minsk

Si è svolto nella mattinata di martedì a Vienna il sorteggio relativo agli Ottavi di Finale di ChallengeChallenge Cup Logo Cup, competizione europea a cui prende parte anche la Pallamano Pressano CR Lavis. Il sorteggio è iniziato alle 11.00 con i gialloneri che sono stati pescati per ultimi: l’ottavo accoppiamento ha svelato la squadra avversaria del Pressano. Saranno i bielorussi dello SKA Minsk, forte squadra della capitale bielorussa che attualmente naviga in testa alla classifica del campionato nazionale; una squadra forte, ostacolo ostico per i ragazzi di Ghedin che guardano però alla Coppa come una grande occasione per fare una splendida esperienza, con meno occhio di riguardo al risultato. Sventata dunque la possibilità norvegese oppure quella turca, con Pressano che ha evitato anche le emergenti Hasselt (BEL) ed Esch (LUX) oltre alle squadre della ex-Jugoslavia.

Toccherà dunque alla Bielorussia essere raggiunta dall’ultima squadra italiana rimasta nelle Coppe. Il match di andata è in programma a Minsk il weekend del 16 febbraio, mentre quello di ritorno si disputerà una settimana dopo a Lavis. Un piccolo vantaggio che deriva dall’avere il secondo match in casa e mister Ghedin commenta così il sorteggio: “Sicuramente è stato un sorteggio poco fortunato perché lo SKA Minsk è una squadra molto forte, prima in classifica nel suo campionato e che ha vinto agevolmente il primo turno contro la squadra estone del Pölva Serviti. Sotto un altro aspetto, è una bellissima esperienza perché ci permetterà di vedere una pallamano diversa da quella con cui ci confrontiamo ogni giorno. Il fatto di avere la seconda partita in casa di permette di avere un piccolo vantaggio, avremo bisogno di tutto l’aiuto del nostro pubblico e anche di quello di tutti gli appassionati perché far strada in Europa aiuterebbe tutto il movimento“.

Di seguito il quadro completo degli Ottavi:

Drammen HK (NOR) vs. HC Izvidac (BIH)
B.B. Ankara Spor (TUR) vs. A.C. Doukas (GRE)
Handball Esch (LUX) vs. RK Spartak Vojput (SRB)
Klaipeda Dragunas (LTU) vs. Radnicki Kragujevac (SRB)
Initia Hasselt (BEL) vs. KS Azoty-Pulawy (POL)
IL Runar (NOR) vs. A.C. PAOK (GRE)
C.S.U. Suceava vs. Vincente tra Maccabi Tyrec Tel Aviv (ISR) vs. SPE Strovolos
SKA Minsk (BLR) vs. Pallamano Pressano (ITA)

Ufficio Stampa Pallamano Pressano

Domani il sorteggio di Challenge Cup: Pressano attende l’avversaria

PrintSi svolgerà domani, martedì 4 dicembre, presso la sede EHF (European Handball Federation) di Vienna il sorteggio degli accoppiamenti relativi agli Ottavi di Finale di Challenge Cup di pallamano. Per la Pallamano Pressano CR Lavis, ai nastri di partenza della competizione europea, è giunto il momento di conoscere la propria avversaria. Sei squadre (tra cui Pressano) erano infatti già qualificate agli Ottavi e nell’ultimo weekend si sono disputate le partite del terzo turno che hanno visto qualificarsi le 8 squadre da cui uscirà l’avversaria dei gialloneri. Già composte le due urne con otto squadre ciascuna che comporranno gli accoppiamenti: la società del Presidente Giongo è stata inserita nell’Urna 1 e potrà pescare una tra le otto squadre dell’Urna 2. Tra queste ci sono i belgi dell’Initia Hasselt, i bosniaci dell’Izvidac, i bielorussi del Minsk, i lussemburghesi dell’Esch, i norvegesi del Runar, i serbi del Kragujevac, i turchi dell’Ankara e la vincente dello scontro tra Maccabi Tel Aviv (ISR) e Spe Strovolos (CYP), rinviato alle prossime settimane per la situazione instabile del Medio Oriente. Non resta che attendere: alle 11.00 prenderà il via il sorteggio e sarà possibile seguirlo in diretta su http://www.eurohandball.com oppure dal Twitter della EHF @ehfmedia.

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra