Sedicesimi di Challenge Cup, al Palavis Pressano sfida il Povazska Bystrica

Seconda parentesi europea della stagione in arrivo per la Pallamano Pressano CR Lavis che nei prossimi 8 giorni affronterà i sedicesimi di EHF Challenge Cup contro la squadra slovacca dell’MSK Povazska Bystrica. Dopo aver superato l’Olympia London al primo turno, i gialloneri dovranno ora affrontare un avversario di altra caratura: in programma già oggi al Palavis il match di andata a cui farà seguito fra una settimana la gara di ritorno in terra slovacca. Tanta l’attesa per il turno di coppa che un’italiana non raggiungeva da 5 stagioni: Giongo e compagni ci arrivano con alle spalle due vittorie in campionato, più che positivo segnale per la ripresa di stagione. In buono stato di salute, Pressano affronta il turno consapevole di avere le carte in regola per giocarsi l’accesso agli ottavi di finale fino all’ultimo minuto. Gli avversari slovacchi del Povazska Bystrica, cittadina nel nord del Paese, vantano una tradizione europea di spicco, con numerose partecipazioni alla Champions League nei primi anni 2000 e la presenza alla Challenge Cup nelle passate tre stagioni con tre eliminazioni agli ottavi di finale. Composta interamente da atleti slovacchi, eccezion fatta per l’ala destra ucraina Ivanytsia, la squadra del Bystrica sosta attualmente al secondo posto del massimo campionato slovacco, con un filotto di 4 successi consecutivi ottenuti da inizio ottobre ad oggi. Un team quindi temibile, che vorrà subito dimostrare il proprio valore al Palavis: Pressano dovrà far vedere la buona difesa mostrata negli ultimi tempi, sommata ad un attacco performante. Solo in questo modo i gialloneri potranno dare un segnale positivo al doppio confronto, in vista del ritorno in Slovacchia. Fischio d’inizio fissato per le ore 19.00 al Palavis e direzione di gara affidata alla coppia greca Chaskis-Tsakonas; delegato EHF il portoghese Jorge.

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Annunci

Pressano espugna Cologne e fa un balzo in classifica

Terza vittoria consecutiva per la Pallamano Pressano CR Lavis che al palasport bresciano di Cologna trova il primo successo in trasferta della stagione, dopo la sconfitta a Cassano ed il pareggio a Siena. Due punti importantissimi per la truppa giallonera che con questa vittoria si proietta così al terzo posto provvisorio in classifica, un balzo non da poco che conferma il buon periodo. Non era compito facile per i trentini confermarsi vittoriosi dopo la bella prestazione di mercoledì contro Conversano: Dallago e compagni hanno saputo invece tener testa anche alla formazione bresciana guidata da Kokuca sul proprio parquet. Il finale recita 19-24 per un Pressano ordinato in difesa e preciso quanto basta in attacco: un risultato che non deve ingannare. L’avvio di partita è favorevole ai padroni di casa: Cologne spinge sull’acceleratore e si porta ben presto sul 5-2. Pressano reagisce quasi solo con Dallago (9 reti e top scorer del match) ed i gialloneri si avvicinano nuovamente: sul 9-7 a 10’ dal termine della prima frazione gli ospiti di Dumnic cominciano a difendere a dovere ed il break è servito. A turno tutto il reparto offensivo di Pressano buca la porta avversaria: di contro la difesa lavora bene ed i gialloneri infilano un 1-7 che porta tutti al riposo sul 10-14. Un parziale incoraggiante per i gialloneri che scendono in campo determinati: l’attacco fatica più del primo tempo ma in difesa Pressano è insuperabile. Con un Sampaolo in grande serata, in crescita per tutto il secondo tempo, i gialloneri possono dormire sonni tranquilli e col passare dei minuti portano a casa il match: mattatore della ripresa Pascal D’Antino che toglie le castagne dal fuoco più volte e trascina i compagni all’allungo decisivo, 14-20 a 10’ dal termine. Con un Sampaolo ancora insuperabile Cologne non riesce più a rientrare e finisce così 19-24 per un Pressano che risana per quanto possibile una classifica che ora si fa interessante: ora la Serie A1 giallonera si ferma nuovamente per lasciare spazio ai sedicesimi di Challenge Cup contro gli slovacchi del Povazska Bystrica.

Cologne – Pressano 19-24 (p.t. 10-14)
Cologne: Mercandelli, Foglia, Signorini, Mazza 1, Barbariga 2, Piantoni 1, Manenti N., Battel, Soldi 4, Magri, Manenti M., Lancini 2, Cantore 2, Lopez 5, Bobicic 1, Thiaw. All. Kokuca
Pressano: Facchinelli, Dallago 9, Chistè, Bolognani, D’Antino 4, Di Maggio 5, Moser M., Giongo 2, Sampaolo, Alessandrini, Argentin 2, Folgheraiter 2, Moser N., Dedovic, Fadanelli. All. Dumnic
Arbitri: Limido-Donnini

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Pressano fa visita al Cologne: in palio punti fondamentali

Ripresa la Serie A1 con la brillante vittoria ai danni del Conversano, la Pallamano Pressano CR Lavis è pronta ad affrontare la settima giornata di andata del massimo campionato nazionale. Il recupero di mercoledì ha fatto da antipasto per il nuovo via alla stagione, interrotta da 1 mese di pausa: per la truppa giallonera guidata da Dumnic, risalita al quinto posto in classifica con i due punti conquistati nell’infrasettimanale, c’è ora una trasferta insidiosa in vista. Giongo e compagni faranno infatti visita alla formazione bresciana del Cologne, partita con grande ritmo in stagione ed attualmente al sesto posto in classifica, proprio un punto dietro a Pressano. Si tratta quindi di un vero e proprio scontro diretto per la parte medio-alta della graduatoria: ad affrontarsi due formazioni molto simili che cercano a tutti i costi l’intera posta in palio. Da una parte i padroni di casa guidati da Filiberto “Pippo” Kokuca hanno tutta l’intenzione di far valere il fattore campo dove hanno vinto 2 volte su 3 (contro Bologna e Cassano): i bresciani della Metelli tornano al campionato con una sconfitta come ultimo risultato, il KO pesante subito a Cingoli. Obiettivo del bomber Bobicic e compagni sarà quindi far valere il fattore campo e ritrovare subito la vittoria per mantenere la parte alta della classifica. Dall’altro lato del campo un Pressano galvanizzato dai due punti di mercoledì deve ora capitalizzare il momento: vietato compiere nuovi passi falsi per non staccarsi ulteriormente dalla zona PlayOff. Per i gialloneri trentini servono i due punti, imperativi per rilanciare definitivamente una stagione partita col freno a mano: servirà un’altra prestazione come quella offerta contro Conversano, fatta di buona difesa ed attacco prolifico. Solo con questi ingredienti il team trentino potrà portare a casa punti dal campo lombardo. Per l’appuntamento mister Dumnic spera di recuperare a pieno servizio sia Dedovic che Bolognani, mentre dall’altra parte del campo un Cologne fermo da 1 mese si presenterà al completo. Fischio d’inizio alle ore 20.30, la gara sarà diretta dai sig. Limido e Donnini e sarà trasmessa in streaming sulla piattaforma PallamanoTV. 

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Pressano riparte alla grande: battuto il Conversano al Palavis

Vittoria di grande prestigio per la Pallamano Pressano CR Lavis che al Palavis, nel recupero della sesta giornata di Serie A1, supera la seconda della classe Conversano, fra le papabili alle primissime posizioni, con grande autorità. La pausa deve aver giovato ad un Pressano determinato che, pur senza Bolognani e con Dedovic a mezzo servizio, è riuscita ad imporre il proprio ritmo per lunghi tratti. Davvero positiva l’impressione che hanno fatto i gialloneri, solidi in difesa e prolifici in attacco dove a rotazione hanno trovato la via del gol. Prima parte di match che vede in campo un buon Pressano, prolifico in attacco e punito soltanto dalle iniziative del pivot Giannoccaro: la partita avanza così punto a punto ma a firmare il primo strappo sono proprio i padroni di casa che trascinati da capitan Alessio Giongo si portano dal 5-4 all’11-5 con un deciso break di 6-1. È lo strappo che segna la partita, prechè nonostante un tentativo di rimonta conversanese (11-8) i padroni di casa ringhiano proprio nel finale di primo tempo e tornano avanti di 6 reti proprio sulla sirena, 16-10 dopo 30’. Un vantaggio consistente per Pressano che tuttavia comincia a dare segni di cedimento: la ripresa si apre subito con una rete subita a firma Iballi ed un’inferiorità numerica che rende la strada piuttosto difficile ai locali. I gialloneri tuttavia riescono a reagire con grinta e nonostante l’inferiorità mantengono il vantaggio con qualche soluzione individuale in attacco e con un sempre attento Sampaolo dietro le spalle, aiutato da un’ottima difesa. I padroni di casa faticano comunque fase offensiva e lentamente Conversano recupera il divario, portandosi dal 20-16 al pericoloso 20-19. Partita riaperta e Pressano totalmente sorpreso che rischia di capitolare: la vena e la grinta di Andrea Argentin tuttavia risolvono più di un problema in attacco ai ragazzi di Dumnic che dopo il pareggio sul 21-21 non si fanno più riprendere. Gli ultimi 10’ sono da batticuore con continui errori da una parte e dall’altra: in mezzo ad un flipper ne esce vincitore la squadra di casa per 25-23, conquistando due punti fondamentali.

Pressano – Conversano 25-23 (p.t. 16-10)
Pressano: Facchinelli, Dallago 3, Chistè, Moser M., Bolognani, Dedovic 1, D’Antino 2, Di Maggio 8, Cipriani, Fadanelli, Giongo 4, Sampaolo, Alessandrini 2, Argentin 5, Folgheraiter, Moser N. All. Dumnic
Conversano: Hermones, Stabellini 2, Maione 4, Laera 1, Giannoccaro 5, Degiorgio, Di Giandomenico, Sperti 4, De Luca 1, Lupo, Iballi 1, Beharevic 1, Pivetta 1, Orlovskis. All. Tarafino
Arbitri: Di Domenico – Fornasier

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Riparte la Serie A1 col botto: c’è Pressano-Conversano

A distanza di quasi un mese dall’ultima gara ufficiale, riprende il campionato di Serie A1 maschile per la Pallamano Pressano CR Lavis: impegnata in Challenge Cup a metà ottobre, la squadra trentina non tocca il campo della massima serie nazionale dallo scorso 6 ottobre, quando al Palavis venne sconfitto il Cingoli. La Serie A1 riprenderà a pieno regime questo sabato ma ad anticipare i tempi saranno Pressano e Conversano che recuperano il rinvio della sesta giornata d’andata. In campo al Palavis subito una sfida d’alta quota che per ora dà ragione ai pugliesi, attualmente secondi in classifica staccati di due punti dalla capolista Bolzano: la squadra ospite avrà così la possibilità di agganciare la vetta. Sarà quindi una delle formazioni più quotate in stagione a far visita alla truppa di Dumnic, intenzionata a cancellare gli alti e bassi dell’avvio di stagione e ripartire col piede giusto. Sul parquet lavisano si prospetta tuttavia una grande battaglia, così come era avvenuto lo scorso anno quando i gialloneri si imposero 25-24. Il team di casa dovrà gettare il cuore oltre l’ostacolo per risalire la china in classifica e confermarsi nella parte alta ma di fronte avrà la formazione di Tarafino, ricca di talenti e soprattutto rinforzata quest’anno per migliorare il titolo di Vicecampione d’Italia ottenuto lo scorso anno. Livello del match dunque altissimo per il nuovo via alla Serie A1: un piatto forte che saprà esaltare il pubblico del Palavis. Con le due squadre pressochè al completo, eccezion fatta per un paio di assenze nelle file pugliesi, lo spettacolo della pallamano è assicurato: servirà un tocco in più in ogni reparto a Pressano per sfoderare una prestazione di spessore e cercare di mantenere la striscia positiva sul campo amico del Palavis. Il fischio d’inizio per questo recupero d’eccellenza è fissato per le ore 20.30 al Palavis: arbitra la coppia tutta femminile Rosca-Merisi. 

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Valerio Sampaolo torna in nazionale per le sfide a Russia ed Ungheria 

Gradito ritorno in azzurro per Valerio Sampaolo, portiere della Pallamano Pressano CR Lavis che torna in nazionale per disputare le prime due gare di qualificazione ad Euro2020 organizzati da Svezia, Norvegia ed Austria. L’estremo difensore marchigiano di nascita ma ormai trentino d’adozione (ottava stagione in giallonero quella in corso) torna a vestire la maglia azzurra dopo quasi un anno e mezzo dall’ultima convocazione. Per l’Italia guidata dal DT Riccardo Trillini in vista c’è l’appuntamento più importante degli ultimi anni: qualificati alla fase a gironi delle qualificazioni europee, gli azzurri dovranno vedersela in un girone a 4 squadre con Ungheria, Russia e Lettonia. Si qualificano le prime due classificate degli 8 gironi in campo più le 4 migliori terze. Una vera e propria impresa quella a cui sarà chiamata la nazionale che affronterà oggi alle 18.30 italiane l’esordio forse più difficile in programma: a Mosca Sampaolo e compagni sfideranno in trasferta la Russia, potenza mondiale favorita del girone. Un “Davide contro Golia” che gli italiani non dovranno prendere con sfiducia: il gruppo azzurro è uno dei più quotati dell’ultima decade e promette grande battaglia. Al rientro dalla Russia gli azzurri torneranno al campo base del raduno di ottobre, Torri di Quartesolo, per preparare la seconda partita fissata per sabato alle 18.45 contro l’Ungheria alla Kioene Arena di Padova.

Gli azzurri convocati per la gara contro la Russia:

1. Ebner Domenico (PO – 1994 – Bietigheim \ GER)
2. Sampaolo Valerio (PO – 1987 – Pressano)
3. Radovcic Demis (AS – 1988 – Acqua & Sapone Junior Fasano)
4. Dapiran Gianluca (AS – 1994 – BM Benidorm \ ESP)
5. Bronzo Umberto (AD – 2000 – Acqua & Sapone Junior Fasano)
6. Sonnerer Martin (AD – 1992 – Bolzano)
7. Bulzamini Davide (TS – Saint-Marcel Vernon \ FRA)
8. Volpi Francesco (TS – 1986 – Handball Käerjeng \ LUX)
9. Dainese Nicolas (TS – 1999 – Veszprém \ HUN)
10. Moretti Alessio (TS – 1994 – Cassano Magnago)
11. Skatar Michele (TD – 1985 – Strasburgo \ FRA)
12. Turkovic Dean (CE – 1987 – Bolzano)
13. Iballi Ardian (CE – 1994 – Conversano)
14. Savini Giacomo (CE – 1998 – Bologna United)
15. Maione Pasquale (PI – 1982 – Conversano)
16. Parisini Andrea (PI – 1994 – Strasburgo \ FRA)

Capo Delegazione
Marcello Visconti

Staff Tecnico
Riccardo Trillini (Direttore Tecnico)
Boris Popovic (vice-allenatore)
Sergio Palazzi (match analyst)
Vladan Krasavac (prep. portieri)

Staff Sanitario
Federico Morelli (dottore)
Enzo Silvestri (fisioterapista)

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Pressano passeggia, turno di coppa ampiamente superato!

Pressano – Olympia London HC 37-23 (p.t. 20-9)

Pressano: Facchinelli, Dallago, Cipriani 1, Chistè 7, Moser M., Dedovic, D’Antino, Di Maggio 3, Fadanelli 6, Walcher 7, Giongo, Sampaolo, Alessandrini 2, Argentin 4, Folgheraiter 1, Moser N. 6. All. Dumnic

Olympia London HC: Cholewa 2, Georgiev 3, Nelutescu 4, Vladika 2, Chodyra 1, Vrasneag, Grigorie 1, Chwajta 1, Balanosis, Bereznicu 1, Vano Navarro 6, Domnisor 1, Levitskiy 1, Zephir, Dragu, Stefan. All. Diallo

Arbitri: Beulakker-Gilis (BEL)

Delegato EHF: Kaplanis (CYP)

Buona anche la seconda per la Pallamano Pressano CR Lavis che come da pronostico supera il turno di Challenge Cup e si proietta verso i sedicesimi di finale della competizione. Contro i britannici dell’Olympia di Londra i gialloneri hanno concesso un largo bis anche nella gara di ritorno, dopo la vittoria di sabato nel match d’andata per 40-16. Il risultato della seconda gara, 37-23, conferma quindi la superiorità dei ragazzi di mister Dumnic che per questa occasione si sono presentati in campo dando largo spazio alle seconde linee ed ai giovani gialloneri. Con 38 reti di scarto accumulate nelle due gare Pressano supera così con merito il turno di coppa e vi riesce per la prima volta in 4 apparizioni europee. Dopo 5 anni dunque una squadra italiana maschile avanza al turno successivo di una coppa europea: un onore ed un onere per la società del presidente Giongo che a novembre affronterà il turno successivo contro gli slovacchi del Povaszka Bystrica, grande forza del campionato slovacco. Un’avventura che continua, quella europea, e lo si era capito già nella gara di sabato: nel match di ritorno domenicale la musica non cambia ma mister Dumnic opta per la linea verde. In panchina solo per presenza Sampaolo, Giongo e Dedovic mentre in campo scendono tutti i giovani. A partire dal portiere, Simone Facchinelli, che con 60′ fra i pali ed una prova mostruosa contro i londinesi ha dato il là alla larga vittoria giallonera. Mattatori in fase offensiva l’ala mancina classe ’98 Chistè che ha sostituito Di Maggio in maniera più che degna (7 reti e top scorer), Jonas Walcher, classe 2002 all’esordio europeo con 7 reti a referto e la coppia Nicola Fadanelli e Nicola Moser, entrambi con 6 reti. Esordio con gol anche per Elias Cipriani, alla prima partita con la selezione maggiore giallonera. In sunto, una serata di gioia e divertimento per tutti: anche oggi il pubblico del Palavis si è divertito nel vedere le gesta dei giovani trentini. L’avvio mette subito la parola fine al match: con una partenza sprint trascinata da Fadanelli e Di Maggio Pressano infila il 10-1 iniziale, poi totale spazio alla linea verde ma i gialloneri continuano a giganteggiare e la forbice si fa sempre più ampia. Il finale di primo tempo ricalca quasi perfettamente quello di sabato: un 20-9 tutto firmato dai giovani che testimonia la superiorità di un Pressano in forma smagliante a tutti i livelli. Nel secondo tempo poi con qualche calo e numerosi cambi i padroni di casa gestiscono con tranquillità la partita, provando novità e sfruttando il match europeo come un ottimo test in vista della lunga pausa. I ragazzi di casa accompagnano quindi senza problemi la partita in porto: il finale dice poi 37-23, risultato netto che non lascia spazio ad appelli. La Pallamano Pressano approda così ai sedicesimi di finale di Challenge Cup: gli slovacchi di Bystrica attendono ora l’accordo per la disputa delle gare che è fissata per i due weekend del 17 e 24 novembre prossimi. Probabile quindi lo spostamento delle gare di Serie A1 contro Fasano e Gaeta: un programma che da novembre si farà fittissimo per Pressano; ora però 3 settimane di pausa, prima della ripresa mercoledì 7 novembre al Palavis contro Conversano. 

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra